Salute 7 Ottobre 2021 15:26

Global Mental Health Summit 22 sarà a Roma, Lazzari (CNOP): «Ora psicologi nel pubblico per arginare psicopandemia»

Il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine degli Psicologi David Lazzari: «Prevenzione e promozione al centro, servono normative non più “in emergenza” ma in risposta strutturale a problematiche della popolazione»

Global Mental Health Summit 22 sarà a Roma, Lazzari (CNOP): «Ora psicologi nel pubblico per arginare psicopandemia»

L’annuncio è arrivato dal ministro della Salute Roberto Speranza: l’Italia ospiterà il prossimo Global Summit sulla Salute Mentale 2022, a Roma. Si trovava a Parigi per l’edizione 2021 e ha rivelato la nuova sede in un punto stampa nell’ambasciata italiana. «Oggi è un giorno importante – ha detto – perché qui a Parigi abbiamo deciso che il prossimo vertice si terrà a Roma. Quindi nel 2022 sarà l’Italia a ospitare il Summit globale sulla salute mentale. La salute mentale è un tema decisivo – ha detto – e, soprattutto dopo l’esperienza Covid, richiede un impegno fortissimo da parte di tutti i governi e credo che sia importante che il prossimo summit si faccia proprio in Italia».

Lazzari: «Servono “vaccini” psicologici per conseguenze pandemia»

Ha accolto la notizia con favore anche il presidente dell’Ordine degli Psicologi David Lazzari, raggiunto per un commento da Sanità Informazione. «Questa è una bella notizia, a differenza del terribile report pubblicato nella stessa data da Unicef che dà dati sulla salute mentale di ragazzi e bambini». Lazzari si riferisce al rapporto che mette nero su bianco le conseguenze della pandemia: 1 ragazzo su 7 con una patologia psichica nel mondo. «Dati che fanno pensare che si va verso una società malata. Allora, come servono i vaccini per il Covid, servono anche dei vaccini psicologici per arginare gli effetti di questa psico-pandemia che ha aggravato problemi già esistenti».

La ricetta dell’Ordine degli Psicologi sarà innescare una riflessione sull’uso sociale della psicologia, che il presidente spiega con chiarezza. «In Italia – dice – c’è una grande richiesta di aiuto psicologico, ma solo chi può permetterselo economicamente lo ottiene. Perché gli psicologi nel pubblico sono pochissimi. Chi ha questo tipo di problemi non trova un aiuto e lo deve cercare nel privato. Quello che serve non solo è una rete pubblica, ma che sia di prevenzione e promozione. Perché è fondamentale promuovere le risorse: non si può avere un atteggiamento attendista verso le persone, che poi si ammalano e vanno curate».

Psicologi a scuola e nel Ssn, è ora

Lazzari ricorda in questo senso l’importanza capitale della scuola, oltre che del Ssn, in cui inserire psicologi che facciano proprio questo: prevenzione e promozione della cura mentale. «Io mi aspetto – conferma – che su questo ci saranno dei provvedimenti del governo anche utilizzando la prossima Finanziaria, che si cominci a dare risposte alla popolazione. In Francia il presidente Macron ha reso rimborsabile fino a 20 sedute di interventi psicologici per tutta la popolazione francese, quindi è chiaro che anche da noi servono delle risposte».

Nel 2022 a Roma queste dovranno essere le linee guida. «Visto che la Conferenza si farà in Italia c’è un segno di un’attenzione del nostro governo su questi temi, che si deve esprimere proprio dalle prossime normative, non più “in emergenza” ma in risposta strutturale a questo tipo di problematiche».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Psicologia, Lazzari (CNOP): «Bonus psicologo apprezzato perchè ha intercettato bisogni reali»
Il presidente del Consiglio Nazionale degli Ordini degli Psicologi spiega: «Il problema è che in Italia manca una rete pubblica per il disagio psicologico, il bonus è una prima risposta». Poi rilancia il tema dello psicologo scolastico: «C’è grande incertezza ma ho lavorato affinchè il protocollo con il MUR proseguisse. La misura andrebbe stabilizzata, politica deve assumersi responsabilità»
Il bonus psicologo mette tutti d’accordo. Lazzari (CNOP): «Riconosciuto il diritto dei cittadini»
In tutto stanziati venti milioni di euro, di cui dieci per un contributo di massimo 600 euro a persona per accedere alla psicanalisi. Plauso da tutte le forze politiche. La deputata M5S D’Arrando: «Bonus risposta emergenziale, ora creare presidi territoriali e attivare collaborazione tra psicologi e MMG»
di Francesco Torre
Salta il bonus psicologo dalla Legge di Bilancio, l’amarezza di Lazzari (CNOP): «Tagliato come fosse un lusso»
Un emendamento bipartisan aveva spianato la strada all’introduzione di un contributo per chi avesse bisogno di sostegno psicologico. Ma il Ministero dell’Economia ha detto no all’erogazione dei 50 milioni previsti. «Se si vuole trovare una soluzione nell’immediato il bonus è la strada più veloce, speriamo nei prossimi decreti» spiega David Lazzari
di Francesco Torre
Formazione ECM, Lazzari (CNOP) : «Aggiornamento deve essere vissuto come risorsa dai professionisti»
Sileri ha annunciato il no a ulteriori proroghe per la formazione obbligatoria, dal 1 gennaio via alle sanzioni. Il presidente del Consiglio nazionale degli Psicologi chiede di valorizzare l'aggiornamento continuo senza farlo vivere agli iscritti come un mero adempimento burocratico
Lazzari (CNOP): «Dati Unicef drammatici su disagio giovani, Istituzioni prendano in mano situazione»
«Un giovane su tre con problemi di malessere psicologico, uno su cinque con problemi di depressione, uno su sette con una patologia psichica strutturata, il suicidio come seconda causa di morte (4 casi su 100 mila): questi i dati del Rapporto Unicef presentato oggi. La London School of Economics stima 400 miliardi di dollari all’anno […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

All’11 agosto, sono 587.500.701 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.427.422 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale