Salute 9 Maggio 2018

Giornata Mondiale dell’Infermiere: il 12 maggio tornano in piazza i gazebo della salute

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma organizza una giornata di confronto tra professionisti dell’assistenza e cittadini.

Collaborazione, informazione, prevenzione. Sono le parole d’ordine della “Giornata Internazionale dell’Infermiere” del prossimo 12 maggio dedicata all’incontro e al confronto con i cittadini. Dopo il successo delle ultime due edizioni, l’iniziativa dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma torna nelle piazze della Capitale, della provincia e nei grandi ospedali grazie alla collaborazione con numerose Aziende Sanitarie e Ospedaliere e con le quattro Università romane.

Sabato 12 maggio, in occasione delle celebrazioni che si tengono in tutto il mondo per ricordare la figura di Florence Nightingale, fondatrice dell’infermieristica moderna, gli infermieri incontreranno i cittadini romani in Piazza del Popolo dalle 10 alle 18 nel gazebo della salute. Negli stessi orari, altri punti d’incontro saranno attivati dalle Asl e dagli Ospedali che partecipano all’iniziativa in altre piazze e all’interno delle rispettive strutture.

Sarà l’occasione per divulgare, attraverso colloqui diretti e la distribuzione di brochure, informazioni sui corretti stili di vita e sulla prevenzione sanitaria, illustrando e promuovendo le competenze che l’infermiere può fornire alla comunità per migliorare le condizioni di vita della popolazione.

Gli infermieri presenti nei gazebo della salute forniranno agli ospiti informazioni preziose sulla prevenzione delle patologie più diffuse. In Piazza del Popolo sarà presente anche una postazione dell’ Azienda Regionale Emergenza Sanitaria (ARES) 118 con l’intervento di propri Istruttori qualificati (Infermieri) i quali istruiranno i cittadini alla disostruzione delle vie aeree e, avvalendosi di appositi manichini per la simulazione, alla rianimazione cardiopolmonare (Basic Life Support = BLS), da attivare in caso di arresto cardiocircolatorio. Parteciperà, inoltre, il CIVES – Rona odv (Coordinamento Infermieri Volontari Emergenza Sanitaria).

I cittadini riceveranno opuscoli e depliant informativi realizzati in collaborazione con gli studenti dei corsi di laurea in Scienze Infermieristiche delle quattro Università della Capitale. Gli eventi in programma saranno visibili sul sito dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma.

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

Articoli correlati
‘Milano taking care’, consigli ed esami per migliorare gli stili di vita. La madrina Susanna Messaggio: «Prevenzione per invecchiare bene»
Nella città meneghina si è svolta la due giorni di esami e consulenze con professionisti della salute. Ruolo fondamentale delle farmacie, Vintani (Federfarma Milano, Monza e Lodi): «Con farmacia dei servizi esami per dare ‘alert’ al paziente». E Doc generici lancia l’avatar Mario per promuovere l’importanza della prevenzione e del monitoraggio della salute con il supporto di nuove tecnologie
di Federica Bosco
Settimana Mondiale Tiroide, dal 20 al 26 maggio convegni e screening gratuiti in tutta Italia
Raggiunta la iodo-sufficienza in Italia, ma per Antonella Olivieri, responsabile scientifico dell'Osservatorio nazionale per il Monitoraggio della Iodoprofilassi in Italia «l’obiettivo oggi è verificare che anche le nostre donne in gravidanza abbiano un adeguato apporto nutrizionale di iodio»
Alcohol Prevention Day: rischio abuso per 8,6 milioni di consumatori. Adolescenti e anziani le categorie più colpite
Il professor Emanuele Scafato, direttore dell’Osservatorio Nazionale Alcol e del centro OMS dell’ISS a Sanità Informazione: «La prevenzione è da creare, manca il coordinamento tra gli interlocutori. Importante intervenire in maniera mirata». E mette in guardia i giovani: «È importante spiegare loro che i divieti di vendita sotto i 18 anni esistono per tutelare la loro salute fisica e psichica»
di Lucia Oggianu
Salute donne, il ministro Grillo presenta l’app “Mamma in salute”
Il ministro della Salute Giulia Grillo ha presentato il 12 maggio, in occasione della Festa della mamma, l’App per smartphone “Mamma in salute” disponibile gratuitamente negli store. «E’ mia prima Festa della mamma – ha commentato – ed è la prima volta che la festeggio in quanto ministro e madre allo stesso tempo. Proprio durante la […]
Sindrome dell’occhio secco: a Sassari è il mese della prevenzione
Ha preso il via anche a Sassari il mese della prevenzione e diagnosi della sindrome dell’occhio secco, promosso dal Centro Italiano Occhio Secco (CIOS), in collaborazione con la Clinica Oculistica dell’Università dell’Insubria di Varese, sotto il patrocinio del Ministero della Salute, della Regione Lombardia, del Comune di Milano e della Società Italiana di Oftalmologia (SOI). […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

ECM, finisce a Striscia la Notizia il caso dei medici non in regola. FNOMCeO: «Dal 2020 sanzioni per chi non sarà in regola»

Anche la popolare trasmissione di Canale 5 punta i riflettori sul caso dei tanti medici che non rispettano l’obbligo di legge sull’aggiornamento continuo in medicina. Gerry Scotti: “Pazienti pre...
Formazione

Obbligo ECM, Rosset (OMCeO Aosta): «La formazione tutela la salute pubblica. Con sentenza si esce dall’ambiguità»

«Il rispetto della formazione, la tutela della salute e l’obbligo di rispondere a quanto viene dettato dal legislatore, quindi a osservare la legge, sono cose assolutamente imprescindibili e che re...
di Giovanni Cedrone e Diana Romersi
Salute

Guarire dalla balbuzie si può: Chiara Comastri, psicologa ed ex balbuziente, ci spiega come agisce il metodo Psicodizione

Da balbuziente ad esperta di linguaggio: la psicologa Chiara Comastri si racconta a Sanità Informazione e rivela: «Con un approccio di tipo cognitivo comportamentale e un percorso preciso si possono...