Salute 4 Settembre 2017 18:00

Festa della sanità del PD: fino al 15 settembre incontri, dibattiti e riflessioni sui temi di più stringente attualità

Dai vaccini alla nuova legge sulla responsabilità professionale, dalle liste d’attesa alla ricerca in medicina, ecco i dettagli degli eventi in programma sui temi di sanità e salute

Ha aperto le porte il 25 agosto la Festa dell’Unità di Firenze organizzata dal Partito Democratico, nell’ambito della quale quest’anno, dal 4 al 15 settembre, si svolge anche la Festa Nazionale per la sanità. Diversi gli appuntamenti, i dibattiti e gli incontri su temi inerenti a sanità e salute che si susseguiranno nei prossimi giorni nel suggestivo scenario del Parco delle Cascine e che saranno occasione per rilanciare le sfide che le istituzioni affronteranno nei prossimi mesi. L’auspicio, come si legge sul sito dell’onorevole Federico Gelli, responsabile del dipartimento nazionale sanità del Partito Democratico, è quello di far emergere riflessioni importanti per il futuro del sistema sanitario nazionale e per la costruzione del nuovo programma elettorale del PD, tirando al contempo le fila di quanto già portato avanti in questi mesi dal governo per il settore.

Dopo l’incontro sulla tutela sanitaria dello sportivo, avvenuto il 4 settembre con la partecipazione di professori universitari e medici dello sport, il prossimo appuntamento è per il 6 settembre: alle ore 19.00 è prevista la presentazione del libro di Federico Gelli, che commenterà la recente Legge che porta il suo nome sulla nuova responsabilità professionale e la sua assicurazione insieme a Maurizio Hazan (Avvocato e Vicepresidente dell’Associazione Melchiorre Gioia), Vittorio Fineschi (Direttore della Scuola di Specializzazione e UOC Medicina Legale, Università Sapienza di Roma), Giovanna Gigliotti (Unipol Sai), Amedeo Bianco (Senatore PD e capogruppo della Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica), Riccardo Tartaglia (Direttore del Centro di gestione del rischio clinico della Regione Toscana), Francesco Ripa di Meana (Presidente Fiaso), Ventura Uberto (Managing Director di Willis Towers Watson) e Roberta Serdoz, giornalista di Rai 3, che modererà i lavori.

Giornata piena di incontri sarà il 7 settembre, quando si discuterà, in tre diverse location ma sempre all’interno del parco delle Cascine, delle prospettive concrete della società della salute, di come combattere la ludopatia e aiutare i malati di gioco e di come sconfiggere le liste d’attesa, mettendo a confronto diversi modelli regionali. A quest’ultimo evento saranno infatti presenti gli Assessori alle politiche per la salute e la sanità delle Regioni Toscana (Stefania Saccardi), Emilia Romagna (Sergio Venturi), Piemonte (Antonio Saitta) e Lombardia (Giulio Gallera); insieme a loro, anche Federico Gelli, Donata Lenzi (Capogruppo PD della XII Commissione della Camera Deputati) e il giornalista Roberto Turno.

Il 9 è in programma un dibattito dal titolo “Ma cosa mangi??? Educazione alimentare nelle scuole” mentre il 12 si parlerà di ricerca con un incontro dedicato a “ricercare la salute, tutelare la ricerca per tutelarne i cittadini”.

La serata del 15, che concluderà la festa tematica del PD, sarà invece dedicata al tema dei vaccini e delle fake news, negli ultimi mesi argomenti sempre di attualità e tra i più dibattuti nel nostro Paese e non solo. Per discuterne, si incontreranno alle ore 21.00 presso il palco Falcone, Morvillo, Borsellino Stefania Saccardi, Roberto Burioni (Professore ordinario di microbiologia e virologia presso l’Università Vita e Salute San Raffaele di Milano), Federico Gelli, Emilia De Biase (Senatrice PD e Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica), Walter Ricciardi (Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità) e Michele Bocci di Repubblica, che modererà il dibattito.

Il programma completo della Festa dell’Unità di Firenze 2017 è disponibile qui

Articoli correlati
Prevenzione, dal Covid al nucleare. «Gli asset fondamentali? Formazione e aggiornamento continuo»
Intervista a Federico Gelli (Fondazione Italia in Salute – Sanità Toscana): «Anni di scossoni per il Ssn, dobbiamo attrezzarci»
Legge Gelli, Speranza: «In arrivo i decreti attuativi». Ok anche dalla Conferenza delle Regioni
Il presidente della Fondazione Italia in Salute Federico Gelli al Governo: «Istituire un Fondo pubblico nazionale indennizzi per tutelare i professionisti»
Dalle Case di Comunità 4.0 all’indagine su italiani e professionisti sanitari, le attività della Fondazione Italia in Salute
La Fondazione presieduta da Federico Gelli sta lavorando all’aggiornamento del manuale sulla legge 24/17 sulla responsabilità professionale. Il terzo “Quaderno” della collana sarà dedicato al tema dell’innovazione digitale in sanità
Covid, Gelli «Più chiarezza su tempi forniture vaccini»
Gelli, presidente Fondazione Italia Salute: «L'obiettivo dichiarato da Speranza è quello di raggiungere quota 13 milioni di immunizzati entro il 1 aprile, Siamo sicuri di riuscire a vederci garantite queste forniture?»
Sanità, nasce un nuovo servizio per l’elaborazione di Linee guida per la pratica clinica
E' destinato alle società scientifiche, alle associazioni tecnico-scientifiche, alle associazioni di pazienti, ai manager della Sanità, alle Istituzioni pubbliche, alle organizzazioni private
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...