Salute 4 settembre 2017

Festa della sanità del PD: fino al 15 settembre incontri, dibattiti e riflessioni sui temi di più stringente attualità

Dai vaccini alla nuova legge sulla responsabilità professionale, dalle liste d’attesa alla ricerca in medicina, ecco i dettagli degli eventi in programma sui temi di sanità e salute

Ha aperto le porte il 25 agosto la Festa dell’Unità di Firenze organizzata dal Partito Democratico, nell’ambito della quale quest’anno, dal 4 al 15 settembre, si svolge anche la Festa Nazionale per la sanità. Diversi gli appuntamenti, i dibattiti e gli incontri su temi inerenti a sanità e salute che si susseguiranno nei prossimi giorni nel suggestivo scenario del Parco delle Cascine e che saranno occasione per rilanciare le sfide che le istituzioni affronteranno nei prossimi mesi. L’auspicio, come si legge sul sito dell’onorevole Federico Gelli, responsabile del dipartimento nazionale sanità del Partito Democratico, è quello di far emergere riflessioni importanti per il futuro del sistema sanitario nazionale e per la costruzione del nuovo programma elettorale del PD, tirando al contempo le fila di quanto già portato avanti in questi mesi dal governo per il settore.

Dopo l’incontro sulla tutela sanitaria dello sportivo, avvenuto il 4 settembre con la partecipazione di professori universitari e medici dello sport, il prossimo appuntamento è per il 6 settembre: alle ore 19.00 è prevista la presentazione del libro di Federico Gelli, che commenterà la recente Legge che porta il suo nome sulla nuova responsabilità professionale e la sua assicurazione insieme a Maurizio Hazan (Avvocato e Vicepresidente dell’Associazione Melchiorre Gioia), Vittorio Fineschi (Direttore della Scuola di Specializzazione e UOC Medicina Legale, Università Sapienza di Roma), Giovanna Gigliotti (Unipol Sai), Amedeo Bianco (Senatore PD e capogruppo della Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica), Riccardo Tartaglia (Direttore del Centro di gestione del rischio clinico della Regione Toscana), Francesco Ripa di Meana (Presidente Fiaso), Ventura Uberto (Managing Director di Willis Towers Watson) e Roberta Serdoz, giornalista di Rai 3, che modererà i lavori.

Giornata piena di incontri sarà il 7 settembre, quando si discuterà, in tre diverse location ma sempre all’interno del parco delle Cascine, delle prospettive concrete della società della salute, di come combattere la ludopatia e aiutare i malati di gioco e di come sconfiggere le liste d’attesa, mettendo a confronto diversi modelli regionali. A quest’ultimo evento saranno infatti presenti gli Assessori alle politiche per la salute e la sanità delle Regioni Toscana (Stefania Saccardi), Emilia Romagna (Sergio Venturi), Piemonte (Antonio Saitta) e Lombardia (Giulio Gallera); insieme a loro, anche Federico Gelli, Donata Lenzi (Capogruppo PD della XII Commissione della Camera Deputati) e il giornalista Roberto Turno.

Il 9 è in programma un dibattito dal titolo “Ma cosa mangi??? Educazione alimentare nelle scuole” mentre il 12 si parlerà di ricerca con un incontro dedicato a “ricercare la salute, tutelare la ricerca per tutelarne i cittadini”.

La serata del 15, che concluderà la festa tematica del PD, sarà invece dedicata al tema dei vaccini e delle fake news, negli ultimi mesi argomenti sempre di attualità e tra i più dibattuti nel nostro Paese e non solo. Per discuterne, si incontreranno alle ore 21.00 presso il palco Falcone, Morvillo, Borsellino Stefania Saccardi, Roberto Burioni (Professore ordinario di microbiologia e virologia presso l’Università Vita e Salute San Raffaele di Milano), Federico Gelli, Emilia De Biase (Senatrice PD e Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica), Walter Ricciardi (Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità) e Michele Bocci di Repubblica, che modererà il dibattito.

Il programma completo della Festa dell’Unità di Firenze 2017 è disponibile qui

Articoli correlati
Sanità, l’allarme di Federico Gelli: «Formiamo i medici e poi li costringiamo ad andare all’estero: ogni anno ne scappano mille»
Il responsabile di Federsanità ANCI sottolinea il fenomeno che sta assumendo proporzioni sempre più grandi. «Ogni anno si laureano circa 10mila persone, ma ci sono borse di specializzazione per circa 6700 – spiega Gelli a Sanità Informazione -. Quindi c’è un gap ancora di alcune migliaia di borse che non è colmato e queste persone sono potenzialmente dei disoccupati»
Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi
C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’erario più di 16 miliardi. Il senatore Antonio De Poli: «Pronto disegno di legge per un accordo che farà risparmiare 5 miliardi»
Diritti dei medici e novità legislative: istituzioni a confronto in Senato
Il 18 settembre Sanità Informazione organizza un confronto con i principali esponenti del mondo politico e sanitario sui principali problemi dei camici bianchi alla luce delle ultime novità giuridiche e delle più recenti sentenze che interessano il settore. Coinvolti giuristi, membri del Governo ed esponenti di tutti gli schieramenti parlamentari
Legge Gelli-Bianco, Magi (OMCeO Roma): «Capitolo assicurazioni? Cambia tutto da medico a medico»
«Per i medici i risvolti assicurativi conseguenti alla legge sono nettamente influenzati dalla tipologia di attività del professionista, facciamo chiarezza» così il Presidente dell’Ordine dei Medici di Roma
Ex specializzandi, a Firenze arrivano i rimborsi ai medici e nuove interpretazioni giuridiche riaprono i termini della prescrizione
Consulcesi, network legale leader in ambito sanitario, giovedì 21 giugno, consegnerà a Firenze gli assegni ai medici fiorentini e delle altre province toscane. Tra i relatori Federico Gelli, Responsabile del Rischio in Sanità di Federsanità Anci
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...