Salute 13 Giugno 2019

Farma&Friends, alla quinta edizione raccolti 65mila euro. Contarina (Federfarma Roma): «Regaleremo strumentazione ad ospedale oftalmico»

In tre anni raccolti oltre 405mila euro. Cossolo: «Diventi manifestazione nazionale”. Zingaretti: «Serata benefica in ricordo di Osvaldo Moltedo»

di Diana Romersi e Arnaldo Iodice

Circa 1300 farmacisti hanno raccolto un totale di oltre 65mila euro necessari per l’acquisto di un oftalmoscopio da donare all’ospedale oftalmico di Roma e sostenere l’ospedale “Bambino Gesù” con un progetto dedicato all’identificazione di tumori al cervello nei bambini. Si tratta delle donazioni raccolte in occasione di Farma&Friends, il progetto benefico organizzato da Federfarma Roma, arrivato alla sua quinta edizione in tre anni.

«Fino ad ora – spiega ai nostri microfoni Vittorio Contarina, presidente di Federfarma Roma e ideatore dell’iniziativa – abbiamo raccolto la bellezza di 405mila euro, tutti utilizzati per l’acquisto di macchinari e strumentazioni da regalare agli ospedali della Capitale. Siamo veramente felici della partecipazione che abbiamo registrato anche in questa edizione. La speranza è quella di continuare su questa strada anche nei prossimi anni».

«Ringraziamo Vittorio Contarina – interviene Marco Cossolo, presidente di Federfarma Nazionale – per questa iniziativa di solidarietà che ci riempie di orgoglio perché i farmacisti e le farmacie presenti sul territorio per dare un servizio ai cittadini riescono anche a trovare il tempo e il modo di fare solidarietà». Il presidente Cossolo ha anche annunciato l’intenzione di fare di Farma&Friends un evento nazionale, e non solo locale.

Questa è la prima edizione di Farma&Friends che non ha visto la partecipazione di Osvaldo Moltedo, l’ex presidente di Federfarma Lazio, scomparso pochi mesi fa. Lo ricorda ai nostri microfoni un “habitué” della manifestazione: il Governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti: «Io frequento molto le serate benefiche di Farma&Friends, però questa è un’edizione diversa perché non è presente Osvaldo Moltedo. Quindi si tratta di una serata abbastanza unica, in cui sicuramente celebriamo la generosità dei farmacisti romani ma ricordiamo anche un grande presidente».

Articoli correlati
Cossolo: «Grazie al Commissario Arcuri per le forniture di mascherine prodotte da filiera italiana»
«Accolgo con vera soddisfazione le dichiarazioni odierne del Commissario Arcuri che ringrazio per aver esplicitamente riservato ai farmacisti e al personale medico le prime forniture di mascherine prodotte dalla filiera italiana. L’iniziativa attesta, ancora una volta, il riconoscimento delle Istituzioni per il fondamentale ruolo svolto dalla farmacia italiana nel contesto emergenziale. I ringraziamenti rivolti alla […]
Firmato il Protocollo di Intesa tra Federfarma e FMI per la consegna dei farmaci a domicilio
In un periodo delicato e difficile per il nostro Paese, Federfarma e Federazione Motociclistica Italiana collaborano mettendo a disposizione delle Istituzioni professionalità, personale e competenze, per andare incontro ai bisogni dei cittadini, soprattutto quelli più fragili, come testimonia il Protocollo di Intesa siglato dalle due Federazioni, a seguito dell’attivazione dei volontari di FMI da parte […]
Coronavirus, infermieri idonei al concorso per Sant’Andrea chiedono l’assunzione: «No a professionisti usa e getta»
Un gruppo di infermieri risultati idonei ha lanciato una petizione e scritto una lettera al governatore Zingaretti per sollecitare lo scorrimento della graduatoria regionale dell’ospedale S. Andrea di Roma
Covid-19, Cossolo (Federfarma): «Tre farmacisti morti, trenta contagiati. E siamo ancora in attesa dei DPI»
Il presidente Marco Cossolo a Sanità informazione: «Abbiamo predisposto sul banco le barriere in plexiglass, produciamo i gel disinfettanti per rispondere ai bisogni dei cittadini e abbiamo stretto un accordo con la Croce Rossa per la consegna dei farmaci a domicilio alle persone più a rischio». E sulla carenza di farmaci: «Manca solo l’idrossiclorochina»
Cordoglio per la scomparsa del farmacista Lorenzo Repetto per Coronavirus
C’è anche un titolare di farmacia tra gli operatori sanitari vittime del Coronavirus. È deceduto nella notte tra mercoledì e giovedì il dr. Lorenzo Repetto, titolare della farmacia di Saint Vincent, in Valle Aosta. Aveva 64 anni e la sua farmacia era stata chiusa per sanificazione alcuni giorni fa. «Sono profondamente addolorato per la scomparsa […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 giugno, sono 6.185.523 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 372.377 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino delle ore 18:00 del 31 maggio: Ne...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco