Salute 29 Gennaio 2021 09:01

Didattica a distanza, la psicoterapeuta: «Servono modalità di insegnamento innovative»

Intervista alla dottoressa Maria Cristina Gori, neurologa e psicoterapeuta, docente del corso ECM “Imparare dal Covid-19: le conseguenze psicologiche da isolamento e didattica a distanza”

Didattica a distanza, la psicoterapeuta: «Servono modalità di insegnamento innovative»

«Con la didattica a distanza si impara comunque, ma le lezioni non dovrebbero svolgersi come se i ragazzi fossero in classe». A mettere un punto su un dibattito che si trascina ormai da quasi un anno è Maria Cristina Gori, neurologa e psicoterapeuta, docente del corso ECM “Imparare dal Covid-19: le conseguenze psicologiche da isolamento e didattica a distanza” del provider Sanità in-Formazione.

«Didattica a distanza e didattica in presenza – specifica la dottoressa – sono due modalità completamente differenti, per cui non si può pensare di adottare la prima semplicemente trasferendo online le lezioni. Anche perché – aggiunge – a differenza degli adulti, bambini e ragazzi apprendono la digitalizzazione con uno scopo inizialmente di svago, di gioco. Quindi il passaggio all’utilizzo del computer per seguire le lezioni può non essere semplice».

Servono quindi modalità innovative, secondo la dottoressa. «Anche se so bene – precisa la Gori – quanto tutto questo abbia messo in profonda crisi gli insegnanti, catapultati in una nuova realtà senza aver potuto sviluppare competenze ad hoc».

C’è un altro aspetto legato alla Dad che preoccupa: l’assenza di socialità per bambini e adolescenti. Ma la dottoressa Gori tranquillizza: «Socialità non è sinonimo di vicinanza. La pandemia ci ha fatto scoprire che ci sono altri modi per rimanere in contatto con le persone a cui si vuole bene. La distanza fisica non corrisponde alla distanza psicologica. Oggi la grande sfida è proprio cercare modalità di socialità alternative», conclude.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Lutto perinatale, la psicologa: «Impossibile fingere che quel bambino non sia mai esistito»
Di recente la Nuova Zelanda ha approvato una legge che riconosce il congedo per lutto retribuito ad entrambi i genitori sia in caso di aborto spontaneo che di bambino nato morto. In Italia, solo dopo 180 giorni dalla data di inizio della gravidanza esiste una sorta di congedo simile alla maternità
di Isabella Faggiano
Autismo al tempo del Covid: da OISMA gli strumenti per aiutare insegnanti e genitori
Giuseppe, un ragazzo di 18 anni autistico insignito del titolo di Alfiere della Repubblica dal Presidente Mattarella per il suo impegno durante la DAD e la capacità di essere da stimolo per i compagni, è l’esempio che esiste anche in età adulta una plasticità cerebrale che permette di apprendere mettendo in gioco le emozioni positive
di Federica Bosco
Festa del papà, non chiamateli “mammi”: sono uomini che fanno i padri
Lo psicologo: «Gli uomini hanno finalmente conquistato un importante diritto: quello di essere pienamente padri. Il ruolo della mamma e del papà sono e devono essere interscambiabili in molte fasi della vita per garantire il benessere e la felicità dei figli»
di Isabella Faggiano
Covid-19, over 65 esclusi da vaccinazione a scuola. Tuzi (M5S): «Così 50mila esclusi, non c’è logica medica»
«Bisogna modificare rapidamente i piani vaccinali e prevedere un monitoraggio regionale per impedire che si possano verificare nuovamente situazioni similari» spiega il medico e deputato Cinque Stelle
Da sedentarietà a disturbi del sonno, occhio agli “effetti collaterali” della Dad
Maria Cristina Gori, neurologa psicologa e docente del corso ECM “Imparare dal Covid-19: le conseguenze psicologiche da isolamento e didattica a distanza”, realizzato da Consulcesi: «Gli effetti psicologici della Dad non sono ancora del tutto chiari. È necessario rimodulare le strategie e le tecniche di insegnamento»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 aprile, sono 136.063.656 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.937.096 i decessi. Ad oggi, oltre 773,55 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Salute

Vaccini, mai più dosi avanzate: come funzionano le “liste di sostituti” in Lombardia, Lazio e Campania

Le chiamano "panchine", sono le liste straordinarie che le Regioni utilizzano per ottimizzare le dosi dopo l'ordinanza di Figliuolo. Ma chi rientra tra coloro che verranno contattati?
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...