Salute 2 Novembre 2020 13:00

Delvino (Istituto Tumori Bari): «Rete oncologica pugliese ha permesso di rallentare seconda emergenza»

«Rete significa integrazione. E la rete oncologica pugliese è partita con il piede giusto, integrando tutte le strutture attinenti all’oncologia. E dando vita ad una rete di sicurezza che ci ha permesso di rallentare la seconda emergenza». A parlare è Antonio Delvino, direttore generale dell’Istituto dei Tumori di Bari, che a Sanità Informazione spiega in che […]

«Rete significa integrazione. E la rete oncologica pugliese è partita con il piede giusto, integrando tutte le strutture attinenti all’oncologia. E dando vita ad una rete di sicurezza che ci ha permesso di rallentare la seconda emergenza». A parlare è Antonio Delvino, direttore generale dell’Istituto dei Tumori di Bari, che a Sanità Informazione spiega in che modo la rete oncologica pugliese si è rivelata utile nell’affrontare l’emergenza Covid.

RETE ONCOLOGICA PUGLIESE E COVID-19

«La rete ci ha consentito di spostare pazienti ed equipe da ospedali con molti contagi verso strutture toccate meno dal Covid, rendendo facilmente realizzabile questa forma di integrazione che ci ha permesso di trattare tempestivamente i pazienti con patologia neoplastica», spiega Delvino, responsabile scientifico del webinar “ROP: stato dell’arte, prospettive e sfideorganizzato da Sanitanova, con il contributo incondizionato di Daiichi Sankyo.

 

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato 

 

Articoli correlati
Tumori, presto nuovo reparto di radioterapia all’Asl Roma 4
Fra 2-3 anni verrà aperto nell'Asl Roma 4 un nuovo servizio di radioterapia per i pazienti oncologici
di Redazione
Gara di solidarietà dagli ospedali italiani per curare i bambini oncologici ucraini
Lombardia, Piemonte e Veneto hanno messo a disposizione medici e psicologi per permettere ai bambini tra i 3 e i 18 anni di riprendere le terapie interrotte ed avere un supporto psicologico. Pronti anche ambulatorio per tamponi e vaccini anti Covid per chi ne è sprovvisto
Oncologia Ospedale Pozzuoli, assegnata certificazione di qualità
Unico reparto ospedaliero di un’Azienda Sanitaria Locale campana a ricevere questo prestigioso riconoscimento
Cancro gastrico, intervento innovativo grazie alla fluorescenza
Arriva dalla Corea la tecnica che permette di colorare ed esportare solo le cellule tumorali, preservando la parte sana dell’organo colpito. Ideata nel 2016 e riconosciuta a livello internazionale nel 2020 è oggi praticata in Italia dal Professor Gian Luca Baiocchi dell’ASST di Cremona dove ha sede anche la scuola di chirurgia guidata da fluorescenza
di Federica Bosco
Dal trucco al volontariato, la politica si unisce nell’intergruppo “la forza e il sorriso” per il benessere psicologico dei malati oncologici
Promotrice dell’iniziativa la deputata della Lega Benedetta Fiorini: «Vogliamo promuovere al più presto misure di incentivazione fiscale in favore delle aziende che sviluppano e sostengono attività nel volontariato e nel sociale». L’idea nasce dal lavoro dell’omonima onlus che organizza laboratori di bellezza per donne in trattamento oncologico
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 6 luglio, sono 551.283.678 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.342.322 i decessi. Ad oggi, oltre 11,77 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...