Salute 1 Aprile 2019

Congresso SIMPeF, Missaglia confermato presidente: «Assistenza pediatrica sia allargata al compimento del 18° anno di età»

A Milano si è svolto il settimo congresso Sindacato Medici Pediatri di Famiglia. Il Presidente a Sanità Informazione: «C’è necessità di formare professionisti adeguati a risolvere le questioni emergenti da un punto di vista sanitario, soprattutto in una età di confine adolescenziale dove l’assistenza potrebbe diventare la cosiddetta terra di nessuno»

di Federica Bosco
Immagine articolo

Con la conferma di Rinaldo Missaglia alla guida di SiMPeF, il Sindacato Medici Pediatri di Famiglia, si è concluso il 7° Congresso nazionale del sindacato dei medici pediatri tenutosi a Milano il 29 e 30 marzo che ha visto la partecipazione di 320 medici chirurghi e 30 infermieri professionali. Alla manifestazione, che ha posto al centro del dibattito novità e conferme in pediatria, si è parlato di problemi legati a nutrizione, disturbi del sonno, asma e problematiche psicosociali degli adolescenti.

«Notiamo esserci la necessità di formare professionisti adeguati a risolvere le questioni emergenti da un punto di vista sanitario, soprattutto in una età di confine adolescenziale – ammette Rinaldo Missaglia al termine del 7° Congresso dei medici pediatri di famiglia – dove l’assistenza potrebbe diventare la cosiddetta terra di nessuno, nel senso che appunto i ragazzi quattordicenni che arrivano al termine della loro assistenza con i pediatri, devono rivolgersi al medico di medicina generale, medico per certi versi sconosciuto alle loro famiglie».

LEGGI ANCHE: IL PARADOSSO DI VANZAGO: 1600 BAMBINI E NESSUN PEDIATRA. IL SINDACO: «CURE A RISCHIO PER CHI NON PUO’ SPOSTARSI»

Cosa si può fare dunque per colmare il gap nella cosiddetta età di confine adolescenziale?

«Dall’impegno che SiMPeF mette rispetto a questi temi, deriva di conseguenza quella che è una rivendicazione di tipo professionale che i pediatri vanno a fare. In particolare, vorrebbero che la possibilità di usufruire dell’assistenza pediatrica, fosse in qualche modo allargata al compimento del 18° anno di età. Questo tra l’altro in osservanza a quello che risulta essere una legge dello Stato».

Dunque, mentre in Italia si lamenta una carenza di medici, dall’altra si vorrebbe alzare l’età dell’assistenza pediatrica ai 18 anni, due facce della stessa medaglia che necessitano di una regolamentazione per fare chiarezza nella categoria…

«Per il 50% i medici pediatri di famiglia sono un po’ datati, quindi nei prossimi anni potrebbe esserci un calo assoluto di professionisti che possano svolgere l’attività, ecco perché in qualche modo le Regioni stanno rivendicando rispetto al ministero la possibilità di formare in proprio dei professionisti e degli specialisti, nella fattispecie pediatri, anche per contrastare ed intercettare quella che potrebbe diventare una problematica. Tra l’altro quello che avviene in altri paesi, senza citare gli Stati Uniti d’America, ma anche in altre realtà dove il pediatra, soprattutto se collegato in forme associative con altri colleghi, può censire ed assistere un numero che può aumentare rispetto a quello attuale. Da questo punto di vista anche quella che è una riforma che oggi si è fermata, intendo quella di favorire l’aiuto ambulatoriale sia di tipo infermieristico che segretariale, è una buona cosa se ripresa e resa disponibile per tutti i pediatri italiani ed i loro assistiti».

 

 

Articoli correlati
Dal fascicolo sanitario elettronico alla revisione delle norme sui concorsi, Speranza detta il programma durante il question time
Alla Camera dei Deputati, tra i temi affrontati anche l'adozione definitiva del decreto sulle Disposizioni anticipate di trattamento (Dat) e l'aumento delle borse di formazione inserito nel Patto della Salute 2020 in discussione
Alleanza tra professioni in difesa del SSN: Regioni e FNOMCeO chiedono al Ministro una Conferenza nazionale
Sul tavolo dell'incontro tra Regioni e FNOMCeO, carenza di specialisti, imbuto formativo e aggressioni. Visione comune sull'esigenza di estendere a tutti i medici la possibilità di prescrivere farmaci di largo consumo destinati alla cura di malattie croniche
Carenza medici, Speranza: «Sì a valutare assunzioni ambulatoriali». Edilizia sanitaria: «Fare protocollo su sicurezza»
Il Ministro della Salute Roberto Speranza, che ha partecipato alla VI edizione delle 'Giornate del lavoro' della Cgil, ha commentato la proposta del sindacato Sumai di reperire personale tra gli specialisti ambulatoriali
Congresso Sumai, Magi: «Assumere specialisti ambulatoriali per risolvere carenza». Sileri apre: «Servono risorse»
 «Ci sono 20mila medici specialisti al di sotto dei 45 anni pronti a entrare nel Servizio sanitario nazionale ai quali si aggiungono altri 34.400 specializzandi. Nei prossimi anni andranno in pensione 52mila medici quindi, facendo i conti, tra specializzandi e specialisti si coprirebbe il turnover».  Questo uno dei passaggi centrali della relazione del Segretario generale del SUMAI Assoprof dal palco del 52° Congresso nazionale apertosi oggi a Gardone Riviera (BS)
Sanità penitenziaria al collasso, la denuncia di un medico: «Burnout e carenza di personale, situazione ingestibile»
Parla Michele Zavaglia, camice bianco che opera nelle carceri di Pavia, Voghera e Vigevano: «In media facciamo 70 visite giornaliere più controlli e dimissioni, una mole di lavoro eccessiva che mette a rischio l’incolumità professionale»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Cause

Ex specializzandi, Di Amato: «Scorrette le sentenze contrarie basate su prescrizione»

Dal convegno organizzato dall’università Luiss Guido Carli e Sanità Informazione, le ultime novità in tema di inadempimento del diritto UE da parte dell’Italia in ambito sanitario. Parlano i pr...
Università

Test medicina 2019, l’attesa è finita. La graduatoria è online

Il Miur ha pubblicato la graduatoria ufficiale nominativa nazionale e di merito che stabilisce chi ha superato la prova d’accesso ed è riuscito ad accedere alla Facoltà di Medicina. Per i tanti ch...
Salute

Professioni sanitarie, Beux (maxi Ordine): «Dal 1° ottobre possibile iscriversi agli elenchi speciali»

Il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP annuncia l’attivazione sul portale della procedura per iscriversi: «I professionisti, iscrivendosi al relativo elenco speciale a esauriment...