Salute 12 Febbraio 2021 11:37

Cancro e impatto sulla famiglia: come gestire e comunicare la diagnosi ai figli

«Il cancro si impone come “membro aggiunto” della famiglia: è importante che tutti si impegnino a tenere aperto il canale della comunicazione – spiega Flavia Vicinanza, psiconcologa a Sanità Informazione – non lasciare i nostri figli da soli e accompagnarli in questo cammino difficile ma percorribile»

Cancro e impatto sulla famiglia: come gestire e comunicare la diagnosi ai figli

L’irruzione della malattia oncologica sconvolge il paziente ma ha anche un forte impatto sul sistema familiare perché costringe tutti i membri a vivere emozioni forti: il senso di smarrimento iniziale, la tristezza e la difficoltà nel dover comunicare la malattia ai figli. «Riorganizzare il proprio stile di vita per far sì che la malattia venga affrontata e non subita – è il suggerimento di Flavia Vicinanza, psicoterapeuta e psiconcologa del Campus Bio-medico di Roma – è importante che il paziente e tutti i membri della famiglia si impegnino a tenere aperto il canale della comunicazione. Ciascuno deve sentire di poter esprimere bisogni, necessità e timori sapendo di poter dare e ricevere reciprocamente aiuto». Il suo prezioso contributo è stato raccolto anche in Pink Positive, l’ebook di Daiichi Sankyo pensato per supportare le donne che convivono con il cancro.

Ma come parlare della malattia ai figli? «Proteggere i nostri figli significa aiutarli ad affrontare le difficoltà – evidenzia la dottoressa – con bambini molto piccoli si potrà iniziare a comunicare attraverso una favola o un gioco, con i grandi e gli adolescenti sarà importante intavolare una comunicazione schietta e più veritiera ma sempre graduale». In questo modo «il figlio percepisce di essere ascoltato e si sente protetto da due genitori che lo supportano e non nascondono nulla. Il senso della comunicazione è questo: non lasciare i nostri figli da soli e accompagnarli in questo cammino difficile ma percorribile» conclude l’esperta.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
In Europa un milione di diagnosi di cancro in meno a causa della pandemia. Foce e Aiom: «È tempo di agire»
L’appello della Federazione che riunisce Oncologi, Cardiologi ed Ematologi e della Società Scientifica degli oncologi: «Alla sanità italiana servono maggiori investimenti e risorse»
Giornata mondiale dei genitori, la psicologa: «I single non siano isolati»
Il boom della monogenitorialità: nel 1983 i genitori single erano meno di mezzo milione, nel 2005 600 mila. Oggi sono più che raddoppiati: 900 mila le mamme e 141 mila i papà soli
di Isabella Faggiano
Internet: una risorsa o un rischio per i nostri figli?
di Stefania Tempesta, psicologa Odp Lazio
di Stefania Tempesta, psicologa Odp Lazio
Fibrillazione Atriale: dati real – world riaffermano benefici di edoxaban
I benefici di edoxaban in tutti i gruppi di età, compresi i pazienti anziani, sono confermati dai risultati real -world a due anni di follow up del programma ETNA-AF (Europe e Global), ad oggi è il più ampio studio prospettico non interventistico che studia un singolo anticoagulante orale non antagonista della vitamina K (NOAC) in pazienti con fibrillazione atriale non valvolare (FANV)
Gli esperti PMA della SIRU: «Basta ipocrisie, tuteliamo anche le coppie omosessuali nell’accesso a PMA»
Antonino Guglielmino, presidente ginecologo della SIRU: «Occorre partire dai dati di realtà e adottare un atteggiamento laico e di salvaguardia delle persone»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 22 giugno, sono 178.788.247 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.873.285 i decessi. Ad oggi, oltre 2,64 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Ecm

Professionisti non in regola con gli ECM, Monaco (FNOMCeO): «Ordini dovranno applicare la legge»

Il segretario della Federazione degli Ordini dei Medici ricorda scadenze e adempimenti per non incappare in spiacevoli conseguenze. Poi guarda al futuro del sistema ECM