Salute 19 Agosto 2021 13:27

Boom di tamponi rapidi in farmacia. Racca (Federfarma Lombardia): «Servizio gratuito per i ragazzi in 700 presìdi»

Dal 23 agosto tamponi gratuiti anche per i bambini dai 6 ai 14 anni e prezzi calmierati per gli adulti. Dal 1 ottobre possibile anche il vaccino in farmacia

di Federica Bosco
Boom di tamponi rapidi in farmacia. Racca (Federfarma Lombardia): «Servizio gratuito per i ragazzi in 700 presìdi»

È boom di richieste del tampone rapido nelle farmacie lombarde per ottenere il Green pass valido 48 ore. Sono soprattutto giovani e famiglie con bambini a farne richiesta per viaggi e vacanze. La domanda è cresciuta al punto che nel week-end di Ferragosto il sistema di prenotazione di Regione Lombardia è andato in tilt per 24 ore, mettendo in difficoltà le farmacie aderenti. «Nonostante questo disguido, la Lombardia è tra le poche regioni d’Italia ad aver reso gratuito il tampone per la fascia di età dai 14 ai 19 anni e per i visitatori di RSA, RSD e Hospice» dichiara Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia.

Un servizio a cui hanno aderito 700 delle 1200 farmacie, su 3000 presenti sul territorio, che in Lombardia effettuano tamponi antigenici rapidi. «La percentuale è in linea con il resto d’Italia – precisa Racca – perché si tratta di un servizio che necessita di spazi e personale addetto. Lo stesso discorso vale per i vaccini».

Per prenotare il servizio occorre effettuare la registrazione sul sito di Regione Lombardia inserendo codice fiscale e ultime otto cifre della tessera sanitaria. Mentre sulla App Farmacia Aperta o sul sito di Federfarma Lombardia è consultabile l’elenco delle farmacie aderenti al servizio.

Dal 23 agosto tamponi gratuiti per bambini dai 6 ai 14 anni

La platea degli aventi diritto alla gratuità da lunedì 23 agosto si allargherà anche ai bambini dai 6 ai 14 anni. «In vista della ripresa della scuola, infatti, tutti gli studenti, dalla scuola primaria al liceo, potranno beneficiare del servizio gratuitamente – sottolinea Racca -. Al tempo stesso anche il numero delle farmacie aderenti al protocollo regionale è destinato ad aumentare dopo le ferie».

Prezzi calmierati per gli adulti in 400 farmacie

Coloro che hanno più di 19 anni o non si registrano sul sito di Regione Lombardia possono accedere comunque al servizio a prezzi calmierati secondo il protocollo firmato dalle farmacie comunali con il generale Francesco Paolo Figliuolo e il Ministro della Salute Roberto Speranza, secondo cui per i minori di 18 anni il costo del tampone rapido è di 8 euro, mentre gli adulti pagano 15 euro.

«Anche in questo caso è a discrezione della farmacia aderire all’iniziativa nazionale oppure no – puntualizza la Presidente di Federfarma Lombardia –. Ad oggi sono circa 400 quelle che hanno accolto l’invito del generale Figliuolo e applicano la tariffa di 15 euro anziché di 25 o 30, che è il prezzo corrente del servizio, tenuto conto dei costi vivi del tampone, dei guanti, della mascherina, delle visiere, del camice monouso e dell’infermiere che effettua il test».

Da ottobre si potrà scegliere la farmacia dove effettuare il vaccino

Dopo i tamponi, anche le farmacie lombarde apriranno le porte ai vaccini, e si preannuncia un autunno di grande attività per coloro che si renderanno disponibili per le inoculazioni. «Fino al 30 settembre saranno in funzione gli hub vaccinali, dopodiché entreremo in gioco anche noi – spiega Racca -. Al momento è in corso la sperimentazione in 21 farmacie dove si somministrano agli over 60 vaccini Johnson&Johnson. L’obiettivo è rendere accessibile il servizio anche ai giovani con Moderna e Pfizer. Ciò che emerge già da questa fase è il desiderio di molte persone di poter scegliere dove farsi vaccinare e di affidarsi al farmacista di fiducia».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Sanità, Laboratorio Lombardia: a Milano per la prima volta confronto tra tutti i soggetti della filiera
L’appuntamento, dal titolo "Sanità Futura: quali prospettive per lo sviluppo del sistema lombardo?", è stata anche l’occasione per individuare le prossime iniziative in grado di supportare la messa a terra della riforma regionale del 2021 e del dm 77 sulla riorganizzazione della medicina territoriale
Simulazione in formazione, ecco come la realtà virtuale prepara i farmacisti ad affrontare le sfide reali
Dalla “clean room” alla ricerca clinica, fino a capitolati di gara e interazione con il paziente, Zanon (SIFO): «La figura del farmacista è poliedrica e, per questo, anche la sua formazione, compresa quella post laurea, deve essere altrettanto variegata. L’utilizzo della simulazione ha segnato un punto di svolta importante nei processi formativi»
Milano, cittadini contro la Casa di Comunità: «No alla cattedrale nel deserto»
Raccolte 6000 firme dal Comitato Bonola per esprimere il malcontento a Regione Lombardia sulla Casa di Comunità che dovrebbe sorgere tra i palazzi di via Ugo Betti. La vicepresidente: «Mancano i medici di base e il terreno su cui dovrebbe sorgere la Casa di Comunità attende la bonifica dall’amianto»
Dalla Sicilia alla Lombardia: la “tratta” della PMA
Aurora denuncia a Sanità Informazione la sua storia ai limiti della legalità: in Sicilia la Procreazione medicalmente assistita è sempre stato un bene lusso e chi non poteva permetterselo andava fuori Regione. Ma dal 9 maggio l’assessorato alla Sanita siciliano ha bloccato la mobilità sanitaria. Aurora, Giacomo D’Amico, presidente di Hera e Antonino Guglielmino, presidente nazionale della SIRU svelano tutte le carte
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 2 dicembre 2022, sono 644.116.374 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.637.943 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa