Professioni Sanitarie 3 Gennaio 2022 16:44

TSRM, Cornacchione (Faster): «Migliorare formazione universitaria con professori Tecnici di Radiologia»

La presidente della Federazione delle Associazioni Scientifiche dei Tecnici di Radiologia spiega: «Stiamo lavorando per creare delle basi per poter avviare le carriere universitarie anche con borse di studio che possano favorire i professionisti che vogliono avviare questo tipo di percorso»

di Francesco Torre

La creazione della Federazione degli Ordini dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione non ha fatto venire meno il cruciale ruolo che ricoprono le associazioni scientifiche di riferimento, che hanno il compito sia di promuovere l’aggiornamento scientifico che di promuovere la formazione attraverso iniziative didattiche e congressuali. Una di queste è la Faster, Federazione delle Associazioni Scientifiche dei Tecnici di Radiologia, nata dall’unione delle associazioni scientifiche nazionali dei tecnici sanitari di radiologia medica (TSRM), con il sostegno di numerosi Ordini TSRM e PSTRP.

Al Congresso FNO TSRM PSTRP di Rimini abbiamo incontrato la neopresidente Patrizia Cornacchione, che ha messo in evidenza la necessità di un percorso formativo universitario ancora più qualificante con professori universitari che siano Tecnici di Radiologia.

Presidente, che lavoro state portando avanti ti con la Faster?

«La Faster è un’associazione di secondo livello riconosciuta a livello ministeriale che nasce dall’esigenza di colmare delle lacune normative nel settore. Il nostro obiettivo è elaborare documenti che possano aiutare nelle best practice quotidiane i TSRM. In quest’ottica, oltre che alla stesura documentaria, stiamo lavorando moltissimo sul focus delle carriere universitarie. Attualmente purtroppo nel panorama italiano non abbiamo professori riconosciuti come professionisti Tecnici di radiologia e stiamo lavorando per creare delle basi per poter avviare le carriere universitarie anche con borse di studio che possano favorire i professionisti che vogliono avviare questo tipo di percorso e magari agevolarli nella possibilità di formarsi con adeguate conoscenze e competenze per questi percorsi. Infatti, fin da subito la Faster ha curato dei corsi di metodologia della ricerca proprio per creare una conoscenza di base che possa facilitare l’inserimento in questi contesti universitari».

Cosa comporta non avere una formazione accademica con professori TSRM?

«Rallenta la formazione specifica in questo ambito. Per quanto possiamo essere professionisti formati, poter lavorare anche all’interno delle università in un ruolo specifico e riconosciuto potrebbe facilitare la progressione di questa figura professionale, che sarebbe indirizzata da professori specifici del profilo professionale, ad avviare determinati percorsi e accrescere quelle competenze dettate da chi svolge quotidianamente questo mestiere».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Giornata malattie rare, l’approccio multiprofessionale della FNO TSRM PSTRP a sostegno dei pazienti
Tra le varie iniziative in cantiere sul tema delle malattie rare la FNO TSRM PSTRP ha in programma per il prossimo 29 giugno un evento formativo in occasione della Giornata mondiale della Sclerodermia
Professioni Sanitarie, Ordine TSRM PSTRP di Milano lancia corso per costruire la dirigenza del futuro
L'Ordine di Milano ha inaugurato un corso sul management delle professioni sanitarie. «Capacità di osservazione, curiosità e spirito di iniziativa sono le fondamenta su cui costruire la Dirigenza del futuro» ha spiegato il presidente Diego Catania
Ordine TSRM PSTRP Roma, gli obiettivi della Lista “Sinergia”
Al centro del progetto «una rappresentanza politica delle professioni sul territorio, tale da costituire una presenza attiva e costante in tutti i contesti comunali». Le elezioni si svolgeranno il 16, 17, 18 e 19 dicembre
Simulazione in formazione, ecco come la realtà virtuale prepara i farmacisti ad affrontare le sfide reali
Dalla “clean room” alla ricerca clinica, fino a capitolati di gara e interazione con il paziente, Zanon (SIFO): «La figura del farmacista è poliedrica e, per questo, anche la sua formazione, compresa quella post laurea, deve essere altrettanto variegata. L’utilizzo della simulazione ha segnato un punto di svolta importante nei processi formativi»
UNID, Luperini nuovo presidente. Dai Quaderni dell’Igienista dentale al Progetto Grazia, le iniziative in corso
Maurizio Luperini sostituisce Domenico Tomassi, alla guida per tre anni. «Vogliamo dedicarci alla formazione, avremo una sessione ad hoc dedicata a ricerca e sviluppo»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Oltre la rarità: PSORIASI PUSTOLOSA GENERALIZZATA (prima puntata)

La psoriasi pustolosa generalizzata (Generalized Pustular Psoriasis o GPP) è una variante grave e rara della psoriasi. Si manifesta con la comparsa di pustole giallo-brune sterili in varie part...
Salute

Gioco patologico, in uno studio la strategia di “autoesclusione fisica”

Il Dipartimento di Scienze cliniche e Medicina traslazionale dell'Università Tor Vergata ha presentato una misura preventiva mirata a proteggere i giocatori a rischio di sviluppare problemi leg...
Advocacy e Associazioni

“Una Vita Senza Inverno”: conoscere l’Anemia emolitica autoimmune da anticorpi freddi attraverso il vissuto dei pazienti  

Nato da una iniziativa di Sanofi in collaborazione FB&Associati, e con il contributo di Cittadinanzattiva e UNIAMO, oltre alle storie dei pazienti racconta anche quelle dei loro caregiver, mettendo in...
Salute

Cervello, le emozioni lo ‘accendono’ come il tatto o il movimento. Lo studio

Dagli scienziati dell'università Bicocca di Milano la prima dimostrazione della 'natura corporea' dei sentimenti, i ricercatori: "Le emozioni attivano regioni corticali che tipicamente rispondo...