Professioni Sanitarie 12 Novembre 2020 12:53

Professioni sanitarie, il CONAPS cambia pelle e diventa Fondazione. Bortone: «Lavoreremo alla formazione dei rappresentanti professionali»

Arrivato quasi alla conclusione l’iter della Legge 3 del 2018 che ha creato la Federazione delle 19 professioni sanitarie, Il CONAPS si dà una nuova mission. Il presidente Antonio Bortone: «Molte professioni sono già pronte per cambiare la fase ordinamentale, il perimetro delle competenze, assumere ruoli verticistici che a volte anche nel recente passato erano considerati inaccessibili»

Una nuova vita per il CONAPS, il Coordinamento Nazionale delle Associazioni delle Professioni Sanitarie. Conclusa la battaglia ultradecennale per arrivare alla creazione di un Ordine delle professioni sanitarie, il Presidente Antonio Bortone ha annunciato che l’associazione si trasformerà in una Fondazione che si occuperà di formazione e management dei rappresentanti professionali.

«La Fondazione avrà come obiettivo la formazione sulla metodologia di lavoro, sulle esperienze e sulle evoluzioni giuridiche – spiega a Sanità Informazione lo stesso Bortone -. È una nuova missione del CONAPS sempre al servizio degli attuali soggetti istituzionali come la Federazione, le Commissioni d’Albo nazionali e quelle territoriali».

Bortone, che nel frattempo è stato eletto componente della Commissione d’Albo nazionale dei Fisioterapisti, ricorda i momenti più difficili del lungo percorso che ha portato alla legge 3 del 2018 che ha istituito l’Ordine:

«Il momento più difficile è sempre stato quello di ripartire dopo una sconfitta, dopo un’incompiuta. Il Parlamento è arrivato un paio di volte sul punto di approvare un disegno di legge che avrebbe dovuto dare parità ed equità di status giuridico alle professioni non ordinate. Cito questi due appuntamenti clou: la legge 43 del 2006, il disegno di legge 1142 (XVI Legislatura, ndr) che sembrava fosse il vero approdo all’Ordine. Abbiamo dovuto lottare, tutte le volte siamo ripartiti, abbiamo organizzato azioni politiche e alla fine ce l’abbiamo fatta. Questa è una vittoria voluta fortemente dal CONAPS perché fondamentalmente le nostre associazioni avrebbero potute essere tranquillamente derubricate dall’operazione delle 19 professioni».

Il CONAPS ha avuto il merito di unificare le istanze di 27 associazioni in rappresentanza di 19 professioni sanitarie, poi confluite nella Federazione TSRM e PSTRP. Sicuramente un successo, ma raggiunto il traguardo è già tempo di guardare ai prossimi obiettivi. «Il futuro non può che far rima con crescita e sviluppo, serve uno sguardo lungimirante – conclude Bortone -. Il futuro ti porta a vedere che molte professioni sono già pronte per cambiare la fase ordinamentale, il perimetro delle competenze, assumere ruoli verticistici che a volte anche nel recente passato erano considerati inaccessibili e impossibili per le nostre professioni».

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
FNO TSRM PSTRP, avviata interlocuzione con Ministero del Lavoro per una Cassa previdenziale
In previsione del prossimo incontro con il Ministero la FNO TSRM PSTRP lavorerà per predisporre un piano di sostenibilità economica attuariale e per definire l’iter tecnico, come previsto dalla norma
Specializzazioni, Orlandi (FNCF): «Giovani chimici e fisici penalizzati dall’assenza di borse. Con PNRR finanziare scuole di area non medica»
La Presidente della Federazione Nazionale dei Chimi e Fisici Nausicaa Orlandi si batte da tempo per garantire parità di condizione con i giovani medici: «Oggi i giovani chimici e fisici preferiscono il dottorato e spesso vanno all’estero». Poi chiede di «garantire lo standard di 3 chimici e 2 fisici ogni 100mila abitanti» anche utilizzando i fondi del PNRR
Mafia, a Limbadi patto anti clan firmato dagli Ordini Tsrm e Pstrp della Calabria
È stato sottoscritto un protocollo di intesa con l'associazione San Benedetto Abate e la Società cooperativa impresa sociale Upendo, che gestiscono UniRiMI affinché gli Ordini contribuiscano, con attività istituzionali e formative, a presidiare la legalità, alla diffusione dell’etica e della cultura dell’antimafia
Professioni sanitarie, oltre 30mila posti disponibili da decreto. Test slitta al 14 settembre
Il test per Professioni Sanitarie è stato spostato dal 7 al 14 settembre 2021, pubblicato il decreto con i posti provvisori: 13% in più dello scorso anno. Ecco come sono ripartiti
Le ostetriche non vanno in vacanza. Vaccari (FNOPO): «Anche nei luoghi di villeggiatura restiamo accanto a donne e neonati»
La presidente della FNOPO: «Nelle zone in cui, in estate, la popolazione quadruplica per l’enorme affluenza di turisti, il numero di ostetriche sul territorio viene aumentato in modo proporzionale. Operative in consultori, case della salute e nei pronto soccorso ostetrici»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 28 luglio, sono 195.332.691 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.177.436 i decessi. Ad oggi, oltre 3,92 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Cause

Ex specializzandi, altre sentenze e novità su quantum risarcitorio e prescrizione

Intervista all’avvocato Marco Tortorella che spiega le novità che interessano i medici che non hanno ricevuto il corretto trattamento economico durante gli anni di scuola post-laurea