Professioni Sanitarie 29 Settembre 2020 10:55

Professioni sanitarie, prima storica votazione per le CdA nazionali. Tutti i risultati

Con la conclusione della procedura le professioni afferenti alla FNO TSRM e PSTRP avranno la loro rappresentanza nazionale. Il Presidente Alessandro Beux: «Per i Tecnici ortopedici, per i quali a causa di alcuni vizi di forma nelle candidature non abbiamo potuto procedere, recupereremo quanto prima»

Professioni sanitarie, prima storica votazione per le CdA nazionali. Tutti i risultati

È stata una tre giorni storica quella appena trascorsa per le professioni sanitarie afferenti all’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione. Si sono svolte infatti le prime elezioni delle Commissioni d’Albo nazionali delle singole professioni, l’organo di rappresentanza nazionale della professione. Si tratta dell’ultimo passaggio prefigurato dalla legge 3 del 2018 che ha portato all’istituzione dell’Ordine.

Grande soddisfazione da parte del presidente della FNO TSRM e PSTRP Alessandro Beux: «Nella notte si è concluso lo scrutinio delle schede e sono risultate elette 18 Commissioni d’albo nazionali, con le quali ci congratuliamo e alle quali auguriamo un sereno e proficuo lavoro. Per i Tecnici ortopedici, per i quali a causa di alcuni vizi di forma nelle candidature non abbiamo potuto procedere, recupereremo quanto prima».

BEUX: «IMPORTANTE RISULTATO»

Le norme di distanziamento hanno reso più complicato del previsto l’organizzazione delle votazioni che si sono svolte a Roma: in base al Decreto del Ministero della Salute del 4 giugno 2020 avevano diritto di voti i presidenti delle Commissioni d’Albo territoriali, eletti invece nella tornata dell’autunno 2019. Ciascun presidente disponeva di un voto per ogni 100 iscritti e frazione di almeno 50 iscritti al rispettivo albo: nel caso in cui gli iscritti al rispettivo albo siano meno di 100 il presidente della commissione di albo territoriale dispone comunque di un voto.

«Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento di questo importante risultato, non scontato in questo periodo storico, che garantisce alle singole professioni la loro massima rappresentanza istituzionale – ha concluso Beux -. Nei prossimi giorni, sulla base di quel che ci verrà consegnato dalla Commissione elettorale, procederemo con i previsti adempimenti formali».

I CANDIDATI

In tutto 242 i candidati, secondo i dati elaborati da Angelo Mastrillo (Segretario della Conferenza Nazionale Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie): a fare la parte del leone il Lazio e la Lombardia (33 e 26 candidati). L’età media dei candidati era di 49 anni: i più giovani i Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica (41 anni), i meno giovani i dietisti (60 anni). In generale il più giovane candidato aveva 23 anni, il più grande 83 anni. Nella maggior parte delle professioni c’era solo una lista candidata. Due liste contrapposte si affrontavano tra i podologi, i Tecnici della Fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione vascolare, gli Assistenti sanitari e i Tecnici di Radiologia Medica. Tre liste in lizza tra gli Educatori professionali e i Tecnici di Laboratorio biomedico. . Questi tutti i nomi dei candidati. 

I RISULTATI

La Federazione TSRM e PSTRP ha pubblicato giovedì 1 ottobre i risultati delle votazioni. Tra i Tecnici Sanitari di Radiologia Medica vince la Lista Progresso, mentre tra i Tecnici di Laboratorio Biomedico a prevalere è stata la Lista Insieme. Tra i Podologi  ha raccolto più voti la lista Podologia 2020, mentre è stata la Lista “Assieme” a prevalere tra gli Assistenti Sanitari. Tra gli Educatori professioni vince la Lista “2 Ottobre”. “Uniti per la professione del cuore” è la Lista vincente tra I Tecnici della Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione cardiovascolare. Per tutte le altre professioni c’era solo una lista in corsa. A questo link tutti i risultati.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
8 marzo, FNO TSRM PSTRP: «Dati indicano che il sistema salute rinuncia al valore di tante donne»
Donne in maggioranza in sanità ma solo 30% ricoprono ruoli di leadership. La Federazione ha attivato il progetto SeGeA, iniziato con la formazione intensiva dei referenti all’equità tra generi
Giornata malattie rare, l’approccio multiprofessionale della FNO TSRM PSTRP a sostegno dei pazienti
Tra le varie iniziative in cantiere sul tema delle malattie rare la FNO TSRM PSTRP ha in programma per il prossimo 29 giugno un evento formativo in occasione della Giornata mondiale della Sclerodermia
IV Conferenza sulla Fragilità, dal Forum di Arezzo la richiesta di un tavolo interministeriale per una reale integrazione tra sociale e sanitario
Nel corso dell'evento, organizzato da Simedet e FNO TSRM e PSTRP, si è parlato di accesso alle cure, disabilità, di dolore e di cure palliative, di Dat e fine vita, di pazienti oncologici e pazienti pediatrici, di caregivers, di ausili. Per l'avvocato Laila Perciballi, uno degli organizzatori, «il tema della rinunce alle cure, aumentato con il caro energia e l'inflazione, è drammatico ed è una delle priorità da affrontare»
IV Giornata nazionale della sicurezza delle cure, tre lectio magistralis nel webinar della FNO TSRM PSTRP celebra
La giornata è stata ufficialmente istituita nel nostro Paese con direttiva del Presidente del Consiglio dei ministri del 4 aprile 2019. All'evento interverranno alcuni tra i massimi esperti mondiali di sicurezza delle cure e della persona assistita: Renè Amalberti, Peter Lachman e Jeffrey Braithwaite
Elezioni 2022, la FNO TSRM e PSTRP scrive ai leader di partiti e movimenti politici
La Presidente Calandra: «Disponibili a un confronto con i candidati e gli eletti»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Contributi e Opinioni

Giornata Infermieri. Testimonianze: “Chi va via, e chi ritorna…”

Rosaria ha accolto l’ordine di servizio arrivato a dicembre 2013. Ad accompagnarlo una frase: “Sono pazienti particolari, si prenda cura di loro”. Era il 2013 e Rosaria da allora non...
Politica

Diabete: presentate al Governo le istanze dei medici e dei pazienti

Dopo aver promosso gli Stati Generali sul Diabete, lo scorso 14 marzo, alla presenza del ministro della Salute, di rappresentanti dell’ISS e di AGENAS, FeSDI, l'Università di Roma Tor Ver...
Advocacy e Associazioni

Malattia renale cronica, Vanacore (ANED): “La diagnosi precoce è un diritto: cambia la storia dei pazienti e il decorso della patologia”

Il Presidente dell’ANED: “Questa patologia, almeno agli esordi, non dà segni di sé, è subdola e silenziosa. I primi sintomi compaiono spesso quando la malattia renale ...