Politica 19 Dicembre 2018

Walter Ricciardi lascia la guida dell’Istituto Superiore di Sanità

Dopo un anno da Commissario e a tre anni e mezzo dalla sua nomina a Presidente, Walter Ricciardi, dal primo gennaio, lascia la guida dell’Istituto Superiore di Sanità per potersi dedicare pienamente all’attività di ricerca e accademica

Immagine articolo

Dopo un anno da Commissario e a tre anni e mezzo dalla sua nomina a Presidente, Walter Ricciardi, dal primo gennaio, lascia la guida dell’Istituto Superiore di Sanità per potersi dedicare pienamente all’attività di ricerca e accademica. Lo comunica l’Iss in una nota. “Negli ultimi quattro anni e mezzo mi sono impegnato profondamente per il risanamento e il rilancio dell’Istituto Superiore di Sanità – dichiara Ricciardi – e oggi lascio un Ente di Ricerca solido dal punto di vista economico-finanziario, riorganizzato dal punto di vista gestionale, attivo e stimato sia a livello nazionale che internazionale per la qualità e quantità delle sue prestazioni, dove è stato creato un museo che rappresenta anche un luogo di memoria e di diffusione della cultura scientifica”.

“Ritorno alle attività di ricerca, d’insegnamento e professionali – spiega ancora Ricciardi – con le quali penso di poter contribuire in modo produttivo allo sviluppo scientifico, economico e sociale del Paese. Ringrazio il Ministro Giulia Grillo per la fiducia che mi ha espresso perché io continui a rappresentare l’Italia nell’Executive Board dell’OMS. Da gennaio potrò dedicarmi con più tempo e maggiore intensità al mio ruolo di Professore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e di Presidente della World Federation of Public Health Associations, che mi consentirà di portare la nostra tradizione di sanità pubblica in tutto il mondo e di promuovere all’estero l’immagine e la qualità della ricerca del nostro Paese che ho avuto l’onore e l’onere di servire, vivendo un’esperienza entusiasmante condivisa con i ricercatori e con il personale tecnico ed amministrativo che ringrazio per avermi sempre sostenuto e seguito con impegno e responsabilità”.

Iss, Giulia Grillo: “Accetto le dimissioni del prof. Ricciardi. Nomineremo un commissario per garantire l’operatività dell’Istituto”

“Accetto le dimissioni del prof. Ricciardi dalla presidenza dell’Istituto Superiore di Sanità, oggi abbiamo ricevuto la sua lettera. Ero a conoscenza da qualche settimana della sua volontà che rispetto. Il presidente lascerà l’incarico dal 1° gennaio e contestualmente nomineremo un commissario per assicurare il funzionamento della macchina amministrativa, perché è necessario garantire continuità operativa all’Istituto, che è un fiore all’occhiello del nostro Paese”. Così in un comunicato il ministro della Salute, Giulia Grillo.

FNOMCeO: “A Ricciardi un grazie per il lavoro svolgo”

“Nell’apprendere delle dimissioni di Walter Ricciardi dalla presidenza dell’Istituto Superiore di Sanita’, vogliamo rivolgergli, a nome di tutti i medici italiani, un ringraziamento per il suo straordinario operato alla guida dell’Istituto, che lascia dopo averlo risollevato e rilanciato a livello nazionale e internazionale – Cosi’ il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli, commenta le dimissioni, presentate questa mattina e accettate dal ministro della Salute Giulia Grillo, dalla guida dell’Istituto Superiore di Sanità -. Al collega Walter Ricciardi, del quale riconosciamo i meriti come medico, come accademico, come esperto di sanita’ pubblica, e del quale ricordiamo in particolare l’instancabile opera per l’abbattimento delle disuguaglianze in sanita’, vanno, a nome di tutto il Comitato Centrale della Fnomceo, gli auguri di un lavoro buono e fruttuoso nell’ambito dell’attivita’ accademica e di gestione della Salute pubblica che torna a ricoprire pienamente, come Professore dell’Universita’ Cattolica del Sacro Cuore e Presidente della World Federation of Public Health Associations. Siamo certi che il ministro Grillo sapra’ trovare figura di pari spessore professionale per ricoprire il delicato e strategico ruolo di Presidente dell’Istituto, fiore all’occhiello della Sanita’ pubblica del nostro Paese”.

Lorenzin: “Con Ricciardi grande alleanza a favore dei cittadini su temi fondamentali”

“l mio ringraziamento al professore Walter Ricciardi per quanto realizzato all’Istituto Superiore di Sanità è pieno di riconoscenza per la sua generosa e costante difesa della sanità pubblica. Con lui è stato possibile creare una grande alleanza a favore dei cittadini su temi fondamentali, come quella sui vaccini, la prevenzione delle malattie, la difesa del Sistema Sanitario Nazionale”. Così in una nota l’ex ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.

Articoli correlati
Notte dei Ricercatori, dai giardini ai laboratori l’ISS accoglie i cittadini con 46 mostre e 15 visite guidate
Oltre sessanta eventi all’insegna della scienza da vivere insieme ai cittadini e soprattutto ai ragazzi, da sempre ospiti speciali della Notte dei Ricercatori organizzata dall’Istituto Superiore di Sanità. I giardini e i laboratori dell’Istituto resteranno aperti per questa festa della scienza dove i bambini potranno andare a caccia di piante e di animali che verranno […]
Super batterio New Delhi, nuova vittima in Toscana. Rezza (ISS): «Colonizza l’intestino, fondamentale rispettare prassi igienico-ospedaliere»
L’epidemia si sta allargando nella Regione. «Tra novembre 2018 e agosto 2019 è stato isolato nel sangue di 75 pazienti. Letale nel 40% dei pazienti con sepsi» specifica l’Ars Toscana. Rezza (Iss): «Una cattiva novità, un ceppo nuovo di Klebsiella multi-resistente ai farmaci che si aggiunge a quelli già presenti sul territorio»
Superbatterio New Delhi, ISS: «38 casi negli ultimi 12 mesi, Italia maglia nera in Europa. Elevare livello attenzione»
In Toscana focolaio importante: «Un ampio e persistente fenomeno epidemico che coinvolge diverse strutture sanitarie della regione» sottolinea l’Istituto Superiore di Sanità. Colpiti soprattutto anziani e persone sottoposte a interventi invasivi
Autismo, al via il primo Corso di Alta Formazione presso l’ISS
Sono 100 i dirigenti medici neuropsichiatri, psichiatri e psicologi che saranno formati e aggiornati attraverso il primo Corso Analisi del comportamento applicata al disturbo dello spettro autistico organizzato dall’Istituto Superiore di Sanità. La prima lezione si è tenuta oggi in ISS ma saranno coinvolte anche le sedi della IULM di Milano e dell’Università Federico II di Napoli […]
Governo, giorno decisivo. Ecco nomi e idee PD per la sanità
Dal tema vaccini, da sempre dirimente per le due forze, alle politiche sociali, passando per lo sblocco delle assunzioni fino alla riforma della formazione specialistica e del numero chiuso: il Partito Democratico chiede discontinuità. Tra i nomi DEM, in caso di cambio a Lungotevere Ripa, ci sono quello dell’ex sottosegretario alla Salute Vito De Filippo, poi Paola Boldrini, Maria Luisa Gnecchi e Simona Malpezzi ma si segnala anche la stima di Zingaretti per Walter Ricciardi, già presidente dell'Istituto Superiore di Sanità
di Cesare Buquicchio e Viviana Franzellitti
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Cause

Ex specializzandi, Di Amato: «Scorrette le sentenze contrarie basate su prescrizione»

Dal convegno organizzato dall’università Luiss Guido Carli e Sanità Informazione, le ultime novità in tema di inadempimento del diritto UE da parte dell’Italia in ambito sanitario. Parlano i pr...
Università

Test medicina 2019, l’attesa è finita. La graduatoria è online

Il Miur ha pubblicato la graduatoria ufficiale nominativa nazionale e di merito che stabilisce chi ha superato la prova d’accesso ed è riuscito ad accedere alla Facoltà di Medicina. Per i tanti ch...
Salute

Professioni sanitarie, Beux (maxi Ordine): «Dal 1° ottobre possibile iscriversi agli elenchi speciali»

Il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP annuncia l’attivazione sul portale della procedura per iscriversi: «I professionisti, iscrivendosi al relativo elenco speciale a esauriment...