Politica 10 Dicembre 2019 12:47

Sanità, Ministro Speranza rimuove Dg Agenas Francesco Bevere

Il manager era in carica dal 2014. Gran parte delle regioni si era espressa per la permanenza di Bevere. Sul tema dello spoil system era stato chiesto un parere al Consiglio di Stato

Francesco Bevere non è più il Direttore generale di Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. A quanto apprende l’agenzia Adnkronos, il manager ha ricevuto la missiva del ministero in cui si comunica la sua decadenza. Sul suo allontanamento si erano espresse gran parte delle regioni, che avevano chiesto invece la sua conferma. Bevere ricopriva la carica di Direttore generale dal 2014.

LEGGI ANCHE: REGIONI CONTRO SPOIL SYSTEM IN AGENAS. E SLITTA LA FIRMA DEL PATTO PER LA SALUTE

Nella missiva inviata dal ministro Roberto Speranza si chiede anche a Bevere, già dipendente del ministero della Salute, di mettersi a disposizione del direttore del personale del dicastero di Lungotevere Ripa. Sulla possibilità di applicare lo spoil system – già attuato per l’Agenzia italiana del farmaco – al direttore dell’Agenas, Speranza aveva chiesto un parere al Consiglio di Stato. «Emerge, in definitiva, la differente posizione del direttore generale di Agenas rispetto a tutte quelle figure cui fisiologicamente deve applicarsi il meccanismo dello spoil system – si legge nel testo parere – con conseguente dubbio di compatibilità della norma tuttora in vigore con gli art. 95, 96, 97, 98 Cost.». Il ‘nodo’ appare legato alle nomine effettuate dal ministro d’intesa con le Regioni, che già, almeno in parte, si sono espresse a favore della conferma del dg uscente. E c’è da scommettere che le reazioni alla mossa del ministro non mancheranno.

LA REAZIONI DELLE REGIONI

Gli assessori alla Sanità delle Regioni «prendono atto» della decisione del ministro della Salute Roberto Speranza, di interrompere il mandato del direttore generale dell’Agenas, Francesco Bevere, nonostante le diverse richieste in senso contrario, fatte nei giorni scorsi da alcuni di loro. I responsabili della Sanità a questo punto «prenderanno una settimana di tempo per riflettere». Lo fa sapere all’Adnkronos Salute il coordinatore della Commissione Salute delle Regioni, l’assessore alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, alla fine della seduta della Commissione questa mattina a Roma.

Gli assessori, a quanto riferito, preferiscono non fare commenti a caldo sulla vicenda, per evitare di acuire i contrasti con il responsabile del dicastero di Lungotevere Ripa. «C’è l’impegno di tutti – ha fatto sapere Icardi – ad una pausa di riflessione», evitando reazioni a caldo che potrebbero mettere a rischio «il necessario dialogo e l’auspicabile collaborazione con il ministro della Salute, Roberto Speranza».

Articoli correlati
Cittadini (Aiop): «Al SSN serve una nuova programmazione sanitaria, valorizzare ruolo componente privata»
Incontro sul PNRR per fare il punto sui fondi europei e sulle politiche nazionali dedicate alla salute. Nel corso dei lavori è stata presentata una ricerca dell’Università Bocconi sul “ruolo della componente di diritto privato del SSN per l'implementazione di Next Generation EU
Agenas al lavoro per migliorare l’offerta ECM. Di Falco: «Fondamentale la sinergia con i provider»
Il direttore dell’Ufficio Formazione ECM di Agenas: «Dal prossimo anno verifiche e sanzioni per chi non è in regola con i trienni prorogati al 31 dicembre. Imparare a pianificare aggiornamento per non ridursi all’ultimo»
Ostetriche in Usca, continuità assistenziale in ospedale: le richieste di FNOPO ad Agenas
La Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica ha avviato una collaborazione con l’Agenas nell’ambito del “Progetto sulla definizione di una metodologia per la determinazione del fabbisogno del personale sanitario”. La presidente FNOPO: «Abbiamo offerto il nostro contributo per illustrare le peculiarità e le problematiche della nostra professione»
di Isabella Faggiano
Speranza ai Comuni: «Numeri Europa preoccupano, ora insistere e vaccinare su territorio»
All'Assemblea dei Comuni (ANCI) il ministro della Salute ha rivolto parole di stima per il lavoro sul territorio, ma ora è richiesto uno sforzo per richiami e prime dosi degli indecisi
G20 Finanza e Salute, Speranza: «Approvata Task Force permanente, Italia presidente»
Soddisfazione espressa dal ministro Speranza per la condivisione di obbiettivi comuni con i leader del G20. Sì convinto al documento unanime e alla task force per strategie, finanziamenti e costante attenzione alla salute e alle future pandemie
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 novembre, sono 262.221.568 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.208.466 i decessi. Ad oggi, oltre 7,95 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano