Politica 19 Settembre 2017

Rinnovo Omceo, occhi puntati su Milano. Ecco tutte le convocazioni

Gli iscritti agli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri di tutta Italia continuano ad essere convocati per le elezioni delle nuove cariche direttive per il triennio 2018-2020. Da Venezia a Bari, passando per Bologna, sono tanti gli appuntamenti. Particolare attenzione all’elezione dell’Ordine di Milano, dove si voterà in prima convocazione dal 24 al 26 settembre

Dal 24 al 26 settembre 23mila medici e 4mila odontoiatri di Milano e provincia sono chiamati alle urne presso la sede dell’Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di via Lanzone per sceglierne le nuove cariche per il triennio 2018-2020. Per il primo turno sarà necessario superare il quorum del 30% degli aventi diritto, ma considerando che nelle passate elezioni la media degli iscritti che si recavano al voto oscillava tra il 12 e il 17%, è molto probabile che per arrivare al termine dell’iter sarà necessario attendere i risultati della seconda convocazione, per la quale sarà sufficiente raggiungere il 10%.

Sono molte le città in cui si voterà nei prossimi giorni: se dal 22 al 24 settembre si apriranno le urne degli Ordini di Bari, Rovigo (entrambe già alla seconda convocazione per cui sarà sufficiente un quorum al 10%) e Messina, dal 23 al 25 settembre sarà il turno di Livorno, Prato e L’Aquila (in seconda convocazione), mentre a Ravenna si voterà dal 24 al 26 settembre. A cavallo tra settembre e ottobre sono convocati i medici di Mantova, Lucca e Massa Carrara (dal 29 settembre al 1 ottobre), Bologna (il secondo turno è previsto dal 30 settembre al 2 ottobre), Viterbo e Ferrara (sempre dal 30 settembre al 2 ottobre ma in prima convocazione).

Ottobre sarà un mese decisamente intenso, con moltissime città che si recheranno al voto: si parte da Siena e Nuoro (dal 7 al 9 ottobre) e si proseguirà a Genova (dall’8 al 10 ottobre), Brescia, Monza e Brianza (dal 13 al 15 ottobre), Lecco, Grosseto, Novara, Rimini e Forlì-Cesena (dal 14 al 16).  Dal 21 al 23 ottobre sarà la volta di Vibo Valentia, Sondrio e Varese. A Venezia si voterà dal 22 al 24 ottobre in prima convocazione insieme a Macerata, che ha già stabilito le date per la seconda convocazione (dal 2 al 4 dicembre).

Ancora poche, infine le convocazioni per il mese di novembre: per ora sono state pubblicate solo le date per il rinnovo dell’Ordine di Campobasso, dove si voterà dal 4 al 6, e di Lodi, dove le urne saranno aperte dal 17 al 19 novembre. Va ricordato, per concludere, che entro il 31 dicembre tutti gli Ordini dovranno aver terminato l’iter ed eletto le nuove cariche. Poi, con l’inizio del 2018, si passerà all’elezione del nuovo Presidente FNOMCeO.

Articoli correlati
Carenza medici e formazione ECM, Magi a Codici: «Pronti al confronto e a certificare»
Il presidente Omceo Roma, Antonio Magi risponde alle accuse lanciate dall’associazione Codici riguardo ad un “allarmismo bluff” da parte della categoria dei medici. Dalla carenza di personale all’aggiornamento professionale, la replica dei camici bianchi
A Milano il “processo allo zucchero” si è concluso con la sua ‘condanna’. Rossi (OMCeO Milano): «Limitarlo ma senza demonizzazioni»
Alla Statale l’evento organizzato dall’Ordine dei Medici di Milano che ha visto sul banco degli imputati lo zucchero. Nel ruolo di pubblico ministero il magistrato Fabio Roia. «Il problema è la quantità. E poi ancora come si introducono gli zuccheri, con quali alimenti vengono presi. È la misura che fa la differenza», aggiunge Rossi
di Federica Bosco
Blockchain, Liberatore (IQVIA): «Ogni campo della sanità può essere ingegnerizzato»
All’evento “Futuro. Direzione Nord” il colosso mondiale IQVIA ha presentato la sua collaborazione con Consulcesi Tech su survey, ricerca e formazione dei medici. Liberatore: «Ora è possibile verificare se il medico ha svolto il suo aggiornamento»
Contenzioso medico-paziente, Rossi (OMCeO Milano): «Patient satisfaction? Se c’è certificazione allora può aiutare»
«Nessuno deve poter pensare che i dati possono essere in qualche modo drogati», spiega il presidente dell’Ordine dei Medici di Milano, Roberto Carlo Rossi. La soluzione è stata proposta da Consulcesi durante l'evento milanese “Responsabilità professionale e arbitrato della salute”
300mila cause contro i medici, a Milano una denuncia al giorno. Arbitrato della salute e innovazione come soluzioni
A Milano convegno promosso da Consulcesi sul tema del contenzioso medico-paziente. Il Presidente della Commissione Sanità del Senato, Pierpaolo Sileri, annuncia iniziativa legislativa per arginare il contenzioso: «Tornare ad un rapporto sano medico-paziente». Roberto Carlo Rossi (Presidente OMCeO Milano): «Proposta indispensabile per raffreddare il contenzioso e ristabilire rapporto empatico con i pazienti certificando la loro soddisfazione grazie alla Blockchain»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»

Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Lavoro

Ex specializzandi, a Roma l’Appello dà ragione ai camici bianchi. L’avvocato Marco Tortorella: «300mila medici abbandonati dallo Stato, ora giustizia»

L’ultima sentenza della Corte di Appello di Roma ha portato all’assegnazione di rimborsi per 12 milioni di euro per i camici bianchi tutelati dal network legale Consulcesi. «Lo Stato è obbligato...
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...