Politica 19 settembre 2017

Rinnovo Omceo, occhi puntati su Milano. Ecco tutte le convocazioni

Gli iscritti agli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri di tutta Italia continuano ad essere convocati per le elezioni delle nuove cariche direttive per il triennio 2018-2020. Da Venezia a Bari, passando per Bologna, sono tanti gli appuntamenti. Particolare attenzione all’elezione dell’Ordine di Milano, dove si voterà in prima convocazione dal 24 al 26 settembre

Dal 24 al 26 settembre 23mila medici e 4mila odontoiatri di Milano e provincia sono chiamati alle urne presso la sede dell’Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di via Lanzone per sceglierne le nuove cariche per il triennio 2018-2020. Per il primo turno sarà necessario superare il quorum del 30% degli aventi diritto, ma considerando che nelle passate elezioni la media degli iscritti che si recavano al voto oscillava tra il 12 e il 17%, è molto probabile che per arrivare al termine dell’iter sarà necessario attendere i risultati della seconda convocazione, per la quale sarà sufficiente raggiungere il 10%.

Sono molte le città in cui si voterà nei prossimi giorni: se dal 22 al 24 settembre si apriranno le urne degli Ordini di Bari, Rovigo (entrambe già alla seconda convocazione per cui sarà sufficiente un quorum al 10%) e Messina, dal 23 al 25 settembre sarà il turno di Livorno, Prato e L’Aquila (in seconda convocazione), mentre a Ravenna si voterà dal 24 al 26 settembre. A cavallo tra settembre e ottobre sono convocati i medici di Mantova, Lucca e Massa Carrara (dal 29 settembre al 1 ottobre), Bologna (il secondo turno è previsto dal 30 settembre al 2 ottobre), Viterbo e Ferrara (sempre dal 30 settembre al 2 ottobre ma in prima convocazione).

Ottobre sarà un mese decisamente intenso, con moltissime città che si recheranno al voto: si parte da Siena e Nuoro (dal 7 al 9 ottobre) e si proseguirà a Genova (dall’8 al 10 ottobre), Brescia, Monza e Brianza (dal 13 al 15 ottobre), Lecco, Grosseto, Novara, Rimini e Forlì-Cesena (dal 14 al 16).  Dal 21 al 23 ottobre sarà la volta di Vibo Valentia, Sondrio e Varese. A Venezia si voterà dal 22 al 24 ottobre in prima convocazione insieme a Macerata, che ha già stabilito le date per la seconda convocazione (dal 2 al 4 dicembre).

Ancora poche, infine le convocazioni per il mese di novembre: per ora sono state pubblicate solo le date per il rinnovo dell’Ordine di Campobasso, dove si voterà dal 4 al 6, e di Lodi, dove le urne saranno aperte dal 17 al 19 novembre. Va ricordato, per concludere, che entro il 31 dicembre tutti gli Ordini dovranno aver terminato l’iter ed eletto le nuove cariche. Poi, con l’inizio del 2018, si passerà all’elezione del nuovo Presidente FNOMCeO.

Articoli correlati
Medici sotto attacco, Rossi (OMCeO Milano): «La classe medica è massacrata. Il nostro lavoro è sottopagato e sotto considerato»
«Poi non stupiamoci se i reparti si desertificano, il territorio si sguarnisce e i medici vanno all’estero. Questa situazione non ha alcun senso». Così il presidente dell’Ordine dei Medici di Milano, che accoglie la proposta di istituire un Arbitrato della Salute
di Giulia Cavalcanti e Giovanni Cedrone
OMCeO Catania, i medici chiamati di nuovo alle urne
Secondo round per l’elezione del presidente e del consiglio direttivo dell’Ordine dei medici di Catania. Dopo la prima sessione, sfumata per il mancato raggiungimento del quorum, le tre liste in campo torneranno a sfidarsi dal 7 dicembre e per tutto in ponte dell’Immacolata. Dalle urne usciranno i nomi dei nuovi rappresentanti di una categoria che […]
Violenza di genere, Roberto Carlo Rossi (OMCeO Milano): «C’è bisogno di fatti concreti, pochi si impegnano davvero per risolvere il problema»
L’OMCeO Milano, il Comune di Milano, la Regione Lombardia, il Policlinico Ca’ Granda e Club Medici scendono in campo insieme per contrastare il fenomeno. Al via il 27 ottobre la nuova edizione del corso di formazione ECM "Violenza sulle donne, violenza di genere” di Club Medici
Stati Generali della Professione, Anelli (FNOMCeO): «Medico torni ad essere al servizio del cittadino e non dello Stato»
La relazione del Presidente applaudita dal Consiglio nazionale. Magi (OMCeO Roma): «Si inizia a fare sul serio. Bisogna ridare dignità alla professione e difendere il SSN». Rossi (OMCeO Milano): «Percorso condivisibile ma molto complesso. Per ottenere veri risultati, bisogna riuscire a redigere un documento finale realmente condiviso da professionisti e società civile»
Rinnovo FNOMCeO, AIM e SIGM: «Si avvii rifondazione della Professione medica in linea con evoluzione del sistema salute»
In merito al rinnovo del Comitato Centrale FNOMCeO, l’Associazione Italiana Medici (AIM) e l’Associazione Italiana Giovani Medici (SIGM) si dichiarano solidali con la posizione del Presidente dell’Ordine dei Medici di Piacenza, ossia ad avviare un percorso di rifondazione della Professione medica e dell’istituzione ordinistica che sia in linea con l’evoluzione del sistema salute. L’Associazione Italiana Medici (AIM) e […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Taglio pensioni e quota 100, che succede ai medici iscritti all’Enpam? Parla il vicepresidente Malagnino

Ad agosto le prime uscite dei dipendenti pubblici con 62 anni di età e 38 di contributi. Secondo i sindacati, saranno circa mille i medici che ogni anno approfitteranno della riforma pensionistica, c...
Sanità internazionale

La lettera di un medico stressato: «Il mio lavoro sta prosciugando la mia umanità»

«L’ultimo tuo contatto umano, poco prima che le tue condizioni peggiorassero velocemente e morissi, è stato con un medico stressato e distaccato, che ha interrotto il tuo ricordo felice. Ti chiedo...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...