Politica 25 Novembre 2020 09:00

Provider ECM, Saccone (UDC): «Presentato emendamento al decreto Ristori per sostegno economico a settore»

«Dimenticare chi forma i nostri medici rischia di danneggiare anche chi si deve prendere cura di noi»

Provider ECM, Saccone (UDC): «Presentato emendamento al decreto Ristori per sostegno economico a settore»

Tra le categorie colpite economicamente dall’emergenza sanitaria, ci sono anche i provider ECM. Un comparto, quello della formazione e dell’aggiornamento continuo di medici e professionisti sanitari, costretto negli ultimi mesi a trasformare i corsi residenziali in Formazione a Distanza. Un danno economico notevole, eppure i codici ATECO dei provider non erano stati previsti nel decreto Ristori. Una «negligenza» cui intende porre rimedio il senatore Antonio Saccone (UDC) che, sollecitato dall’associazione dei provider “Formazione nella sanità”, ha presentato un emendamento che va proprio in questa direzione.

«È un obiettivo primario, questo – commenta Saccone ai nostri microfoni -, perché dimenticare chi forma i nostri medici rischia di danneggiare non solo il settore dal punto di vista economico, ma anche chi si deve prendere cura di noi. Sappiamo infatti che senza la formazione c’è il rischio di non dare risposte adeguate alle sfide del tempo».

«È quindi fondamentale – aggiunge – che il Parlamento possa ovviare a questa negligenza. Pur stando all’opposizione, ho trovato una dialettica costruttiva con il governo su questo tema, e in particolare con il presidente della Commissione Finanze del Senato Luciano D’Alfonso. Il provvedimento qui in Senato è in dirittura d’arrivo, spero che questo emendamento venga accolto», conclude.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
La medicina legale con Anelli. Palermo (Comlas): «Formazione continua indispensabile, non si finisce mai di studiare»
Vincenza Palermo (Presidente Comlas), Alessandro Dell’Erba (Presidente Famli) e Raffaele Migliorini (Medico legale Inps) concordano con il Presidente Fnomceo sulla importanza dell’aggiornamento professionale nell’ambito della medicina legale e della responsabilità sanitaria
ECM, a fine mese scade la possibilità di spostamento crediti dai trienni passati
Fino al 30 giugno 2022 sarà ancora possibile spostare i crediti di altri trienni per completare quelli in scadenza. Cosa si può fare per raggiungere l'obbligo formativo
ECM, Leoni (Fnomceo): «Prima responsabilità verso il paziente. Per deontologia e per legge»
L’intervista a tutto tondo a Sanità Informazione: «Formazione ECM uno stimolo ogni giorno. Investire sul personale medico e infermieristico, riprogrammare le risorse per la sanità territoriale. Bisogna considerare la sanità come un investimento e non come un costo in termini di salute dei cittadini»
In Italia è Padel-mania, ma gli esperti avvertono: «Contro i traumi in aumento, più prevenzione e preparazione fisica»
Al via i corsi Consulcesi con la collaborazione del dott. Andrea Grasso per formare medici e operatori sanitari a riconoscere e contrastare i danni fisici legati allo sport
Formazione ECM, Monaco (Co.Ge.A.P.S.): «Obbligo morale e deontologico scritto nel DNA del medico»
L’inadempienza potrebbe comportare ricadute assicurative. «Al di là dell’obbligo di legge, ogni medico deve formarsi per dare al cittadino il massimo della professionalità e delle competenze». Così Il segretario della Federazione degli ordini dei medici sull'ECM
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 5 luglio, sono 550.055.526 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.340.167 i decessi. Ad oggi, oltre 11,76 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...