Politica 14 Aprile 2021 10:32

Nuovo piano oncologico, Senato approva Odg unitario. Sileri: «Spero entro giugno in Conferenza delle Regioni»

Due mozioni presentate da Boldrini (Pd) e Binetti (Udc) sono poi confluite in un Odg che impegna l’esecutivo ad “adottare iniziative per provvedere con urgenza all’approvazione di un nuovo piano oncologico nazionale coordinato con il piano oncologico europeo”

Nuovo piano oncologico, Senato approva Odg unitario. Sileri: «Spero entro giugno in Conferenza delle Regioni»

Adottare quanto prima il nuovo piano oncologico nazionale. È quanto prevede un Ordine del giorno unitario approvato in Senato con 226 voti favorevoli, uno contrario e due astenuti che impegna il governo “ad adottare iniziative per provvedere con urgenza all’approvazione di un nuovo piano oncologico nazionale coordinato con il piano oncologico europeo di prossima adozione, che ponga al centro della programmazione le reti oncologiche regionali e la più vasta rete oncologica nazionale”.

L’Ordine di giorno unitario arriva dopo la presentazione di due mozioni, una a prima firma Paola Boldrini (Pd) e l’altra a prima firma Paola Binetti (Udc) volte a prevedere misure di sostegno per i malati oncologici, anche alla luce del fatto che l’ultimo triennio di validità del documento tecnico di indirizzo per ridurre il carico di malattia del cancro, il piano oncologico nazionale (PON), è scaduto addirittura nel 2016.

Ritardo nuovo piano oncologico, le scuse di Sileri

Il sottosegretario Pierpaolo Sileri, a nome del ministero della Salute, in Aula ha voluto chiedere ‘scusa’ per questi anni di ritardo sul piano nazionale oncologico. «Sarà mia premura seguire il nuovo documento e far sì che venga approvato senza dover aspettare altri cinque anni. Voglio sperare che tutto ciò accada con un documento che possa essere inviato entro giugno alla conferenza Stato-Regioni».

L’odg impegna inoltre l’esecutivo a riprendere al più presto lo screening e le terapie interrotti a causa dell’emergenza Covid, con conseguenze gravi per la salute della popolazione nel prossimo futuro.

Boldrini: «Riprendere cure e continuare assistenza domiciliare»

«Oltre alla ripresa delle cure presso gli ospedali e presso le strutture sanitarie, è necessario per i malati di tumore dare attuazione alle norme sull’infermiere di famiglia per le cure domiciliari, continuare la consegna a domicilio dei farmaci, garantire e aumentare le cure di supporto psicologico e incentivare la ricerca per le cure innovative in oncologia» ha affermato la senatrice Paola Boldrini, tra le promotrici dell’iniziativa.

«Nell’ambito del Piano oncologico nazionale è fondamentale rivedere l’assetto delle reti oncologiche regionali, affinché, come richiesto da più parti ed anche da importanti società scientifiche, siano ridotte le differenze attualmente esistenti tra le Regioni, superando centri e comitati di controllo regionali, spesso causa di inopportuni ritardi. Vanno stabilite modalità di accesso ai sistemi unitarie ed omogenee in tutto il territorio nazionale contemporaneamente, ivi compresa la disponibilità e la fruibilità dei farmaci» ha aggiunto il senatore del M5S Giuseppe Pisani.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Miastenia gravis, Binetti: «Impegno politico per approccio flessibile per malati sul lavoro»
Lavorare su Legge di bilancio e modifica della 104 è tra gli obbiettivi della senatrice, presidente dell'intergruppo "Malattie rare". Importante anche accrescere la conoscenza dei medici del territorio sulle patologie rare, per assicurare una presa in carico ancora più rapida del paziente
Sanità, Binetti (Udc): «Osservatorio professioni sanitarie ignorato da anni»
«Ho già rivolto tre interrogazioni ai ministri competenti senza avere risposta, mentre un gruppo di professionisti altamente competenti in tutti gli ambiti della Sanità, strutturati in un unico Osservatorio, potrebbero offrire una consulenza fondamentale all'esecutivo, nel pieno rispetto elle competenze di tutti» spiega la senatrice Udc
Diabete, Boldrini (Pd): «Raggiungere gli obiettivi del Piano nazionale, PNRR grande occasione»
Boldrini, vicepresidente della Commissione Sanità, ha aperto i lavori della conferenza stampa dal titolo "La persona con diabete e la sfida della gestione della cronicità: dalla medicina territoriale alla sanità digitale", promossa dall'intergruppo sulla cronicità presso la Sala Nassirya del Senato
Covid e fragilità, presentata ricerca di FareRete – BeneComune: parola d’ordine sia “integrazione”
Undici le proposte avanzate tra le soluzioni la cui realizzazione richiede lo sviluppo di processi di integrazione complessi, ma non impossibili, vettori di integrazione e servizi. Alla presentazione la senatrice dem Paola Boldrini e il pentastellato Nicola Provenza
Cybersecurity, Boldrini (Pd): «Coinvolgere il ministero Salute, dati sanitari sono i più sensibili»
«La cybersicurezza è strategica e riguarda sempre di più da vicino anche la salute dei cittadini, come purtroppo sta dimostrando l’attacco degli hacker alla piattaforma sanitaria della Regione Lazio. Abbiamo appena approvato la legge che istituisce l’Agenzia nazionale per la cybersicurezza e che prevede un comitato interministeriale per la sicurezza informatica. Ciò significa che nei […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 2 dicembre, sono 263.601.780 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.226.923 i decessi. Ad oggi, oltre 8 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano