Politica 21 Ottobre 2019

Manovra, Garavaglia (Lega): «Taglio superticket è presa in giro. Non c’è nulla su innovazione farmaceutica»        

L’ex Vice Ministro all’Economia contesta le misure varate dal governo M5S-PD: «Oggi siamo al 6,6% di spesa sanitaria rispetto al PIL: è drammaticamente insufficiente sia per la mancanza di personale sia per il costo inevitabilmente crescente dei farmaci»

L’abolizione del superticket non convince la Lega di Matteo Salvini. E non per la misura in sè quanto per l’orizzonte temporale della sua applicazione, piuttosto in là nel tempo, che consegna di fatto alla prossima manovra il compito di trovare le risorse complessive per rendere definitiva la misura.

LEGGI ANCHE: SANITA’, CONSIGLIO DEI MINISTRI VARA MANOVRA: SUPERTICKET ABOLITO DAL PRIMO SETTEMBRE DAL 2020

Ne abbiamo parlato con Massimo Garavaglia, Vice Ministro all’Economia nel primo governo Conte e già Assessore all’Economia della Regione Lombardia.

Garavaglia, dopo aver contestato la misura della finanziaria che ha messo nel mirino la mini flat tax per le partite IVA, ha poi contestato anche la misura sul superticket: «Il taglio del superticket è una presa per in giro», sottolinea il deputato della Lega a Sanità Informazione – Dire ‘lo taglio a settembre’ non ha senso. Costa mezzo miliardo l’anno. Banalmente, mancano i soldi e allora dicono: lo facciamo a settembre».

Garavaglia ha poi messo in guardia dal togliere ulteriormente risorse alla sanità: «Oggi siamo al 6,6% di spesa sanitaria rispetto al PIL: è drammaticamente insufficiente sia per la mancanza di personale sia per il costo inevitabilmente crescente dei farmaci».

Infine, la necessità di investire sull’innovazione farmaceutica: «Basterebbe uno 0,2% del PIL in innovazione. Ma in questa manovra non c’è nulla di tutto questo, è una manovra da ‘survivor’».

Articoli correlati
Cefalea cronica riconosciuta come malattia sociale, dal Senato ok definitivo a Ddl
L’Italia è la prima in Europa ad adottare un provvedimento del genere. Sette milioni di italiani soffrono di questa patologia. Tra i promotori dell’iniziativa la deputata della Lega Arianna Lazzarini
Risarcimento Covid-19, Regimenti (Lega): «Non escludere libero-professionisti»
L'europdeputato della Lega contesta «l'assenza dello Stato» e i «comportamenti poco chiari» delle compagnie assicurative e ricorda: «I medici di famiglia svolgono un servizio pubblico in convenzione con il SSN e hanno rappresentato un filtro essenziale durante la fase virulenta della pandemia»
Borse di specializzazione, medici delusi dal Dl Rilancio. Le reazioni della categoria e le proposte di Lega e M5S
Secondo gli specializzandi, mille borse in più dal 2022 non risolvono il problema dell'imbuto formativo. Anaao Giovani è pronta a tornare in piazza, mentre Cinque Stelle e Lega propongono una riforma strutturale della specializzazione medica
Ticket 2019: l’abrogazione Superticket è sufficiente o serve altro dopo COVID?
Tonino Aceti, Portavoce Federazione nazionale infermieri (Fnopi)
di Tonino Aceti, Portavoce FNOPI
Covid-19, Regimenti (Lega): «Plasma iperimmune, Ue lanci appello e raccolta fondi per sostegno terapia»
«Vogliamo conoscere la posizione ufficiale della Commissione sulla terapia al plasma iperimmune, ottenuto dal sangue dei guariti su pazienti affetti da forme molto gravi di coronavirus» si legge nella missiva inviata dall'eurodeputata Luisa Regimenti al Commissario Ue alla Salute Stella Kyriakides
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

All’8 luglio, sono 11.838.384 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 544.414 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 8 luglio: nell’ambi...
Diritto

Pensioni, la Cassazione: «Necessaria richiesta per lavorare fino a 67 anni». Altrimenti due anni di attesa per il primo assegno

Il rischio per il lavoratore è di essere sollevato dall’incarico al compimento dei 65 anni, senza ricevere la pensione. Possibile eccessiva riduzione degli organici in sanità
Lavoro

Riforma sistema 118, le posizioni (opposte) di medici dell’Emergenza e SIS 118

Presentato al Senato il Ddl di riforma del 118: prevede organici propri e un sistema dipartimentale. Ma è scontro tra Balzanelli (SIS 118) e Manca (Simeu)