Politica 2 Dicembre 2019

Dl Fiscale, emendamento alza tetto di spesa per il personale fino al 15%. Speranza: «Ora più facile assumere in SSN»

«Nel 2020 si arriva al 15% sui 2 miliardi in più previsti dalla manovra. È un passo avanti importante per chi crede nel nostro Servizio Sanitario Nazionale» sottolinea Speranza su Facebook

Immagine articolo

Importante novità per la sanità arrivano dall’esame del Decreto Fiscale in corso alla Commissione Finanze del Senato. È stata approvata la  riformulazione degli emendamenti identici, 45.13 e 45.15, a firma Elena Carnevali (PD) e Rossana Boldi (Lega), che rivede il nuovo tetto di spesa per il personale fissato dal Decreto Calabria. Si riconosce, per il triennio 2019-2021, che i limiti di spesa possano essere incrementati annualmente, a livello regionale, di un importo pari, non più al 5% ma al 10% dell’incremento del Fondo sanitario regionale rispetto all’esercizio precedente. Inoltre, qualora una regione abbia ulteriori oggettivi fabbisogni di personale, valutati congiuntamente dal Tavolo tecnico per la verifica adempimenti e dal Comitato permanente per la verifica dell’erogazione dei Lea si potrà riconoscere un ulteriore incremento fino al 15%. L’approvazione di questo emendamento era propedeutica anche alla firma del nuovo Patto per la Salute attesa nei prossimi giorni.

LEGGI ANCHE:LEGGE DI BILANCIO, REGIONI CHIEDONO GARANZIE PER IL FONDO SANITÀ 2022 E LA RIDUZIONE DEI VINCOLI PER LA SPESA PER IL PERSONALE

«Finalmente più facile assumere donne e uomini nel nostro Servizio Sanitario Nazionale» sottolinea su Facebook il Ministro della Salute Roberto Speranza. «Fino a ieri il tetto alla spesa per il personale poteva crescere del 5% rispetto alla quota incrementale del fondo sanitario. Oggi con l’emendamento approvato nel decreto fiscale si sale fino al 15%. Concretamente, nel 2019, si poteva spendere per il personale fino al 5% su 1 miliardo in più di fondo. Nel 2020 si arriva al 15% sui 2 miliardi in più previsti dalla manovra. Questo significa che le risorse che si potranno usare nel 2020 per combattere la carenza di personale sono sei volte in più rispetto al 2019. È un passo avanti importante per chi crede nel nostro Servizio Sanitario Nazionale».

La notizia si affianca a quella di domenica, quando Speranza aveva annunciato la presentazione di un emendamento  alla Legge di Bilancio da parte del Governo per stabilizzare i ricercatori degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico e degli Istituti zooprofilittaci sperimentali. L’annuncio è arrivato da parte del Ministro della Salute Roberto Speranza che si è fatto promotore dell’iniziativa.

«Il governo ha depositato, su mia proposta, un emendamento che consentirà di avviare il processo di stabilizzazione di oltre 1600 ricercatori degli Irccs (Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico) e degli Izs (Istituti zooprofilittaci sperimentali) del nostro Paese – ha scritto Speranza su Facebook -. È una scelta importante che va nella direzione giusta. L’Italia deve coltivare i propri talenti e scongiurare la “fuga dei cervelli”.  Anche così si costruisce un Servizio Sanitario Nazionale più forte».

Gli Irccs vedono presenti un consistente numero di precari con rapporti in prevalenza atipici (co.co.co. e partite Iva) sia nell’area dell’assistenza, che nell’area della ricerca.

Articoli correlati
Liste d’attesa, 500 milioni per azzerarle entro fine anno. Anche con servizi aperti di sera e nei weekend
La bozza del Dl Agosto individua gli strumenti per combattere le liste d’attesa che si sono allungate a causa del Covid: assunzioni, prestazioni aggiuntive, nuovi compiti agli specializzandi e acquisto di prestazioni dal privato
Speranza: «Distanziamento sui treni essenziale per non vanificare sforzi degli italiani»
Durante il question time alla Camera, il ministro della Salute classifica l'ordinanza del 1 agosto che ristabilisce il distanziamento sui treni come essenziale e prosegue: «Penso che dovremmo insistere su questa regola insieme alle regioni»
Real World Evidence e Covid, Trifirò (farmacologo): «Con studi sul “mondo reale” dati per decisioni certe»
«In una situazione di emergenza sanitaria i trial clinici non forniscono risultati in tempi ragionevoli. Gli studi osservazionali, basati su dati di Real Evidence, sono più veloci e, se condotti da professionisti esperti, molto attendibili»
di Isabella Faggiano
Chimici e Fisici incontrano il Ministro Speranza: focus su scuole di specializzazione, esame di stato e valorizzazione ruolo sanitario
Tra le proposte portate dalla Presidente della FNCF Nausicaa Orlandi e dal Segretario Daniela Maurizi le disposizione transitorie per la riforma del sistema ordinistico, l'attivazione di scuole di specializzazione, la definizione del trattamento economico per specializzandi di area non medica, la partecipazione ai tavoli di lavoro del Testo Unico sulla Sicurezza e potenziamento del ruolo nelle ARPA
Frodi scientifiche, Enrico Bucci (Temple University): «Tra lo 0,5% e il 20% degli articoli ha ‘problemi’»
Nel libro “Cattivi Scienziati” il ricercatore di Biologia di Sistemi Complessi spiega il fenomeno delle frodi scientifiche amplificato dal Covid: «Il tempo da dedicare alla revisione dei singoli articoli è polverizzato dall'ammontare di manoscritti che arrivano»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...