Politica 31 Ottobre 2019 10:34

Ministro Speranza: «Con Legge Bilancio abbiamo chiuso la stagione dei tagli sulla salute. Ora bisogna fare squadra»

Il titolare della Salute ha partecipato al primo di una serie di seminari coordinati dall’ex titolare di Lungotevere Ripa, Beatrice Lorenzin. «Sulla salute non servono egoismi di parte. Nel prossimo Patto ho fatto togliere la clausola sui tagli»

Ministro Speranza: «Con Legge Bilancio abbiamo chiuso la stagione dei tagli sulla salute. Ora bisogna fare squadra»

Direttori generali, parlamentari di settore, manager di aziende farmaceutiche, rappresentanti degli ordini professionali: c’era il gotha della sanità italiana al primo di una serie di seminari organizzati dal Centro Studi Americani che verteranno sul tema della sanità e che puntano a dettare l’agenda della sanità dei prossimi anni.

Ad impreziosire l’evento di lancio, dedicato alla “Sostenibilità del Servizio sanitario nazionale e dei modelli di public health tra demografia e innovazione”, è stata la presenza del Ministro della Salute Roberto Speranza che, nel mezzo di un vertice di maggioranza sulla manovra finanziaria, ha trovato tempo per portare di persona il suo messaggio.

LEGGI ANCHE: SANITA’, CONSIGLIO DEI MINISTRI VARA MANOVRA: SUPERTICKET ABOLITO DAL PRIMO SETTEMBRE DEL 2020

«C’è bisogno di un nuovo Patto della Salute, un patto politico e sociale. Ho incontrato tutti i capigruppo di tutte le forze politiche. Ho detto che di fronte ai temi della salute bisogna fare squadra, senza alzare le bandierine, bisogna fare sistema», ha sottolineato il Ministro che ha invitato a mettere da parte gli egoismi di partito. Poi ha rivendicato i risultati raggiunti in questa materia nella prossima legge di Bilancio, a partire dal l’abolizione del superticket: «Sara realtà dal prossimo primo settembre. Ogni volta che un cittadino italiano non si cura per motivi economici è una sconfitta per lo Stato. Ora siamo nel paradosso che le regioni più deboli fanno pagare l’intero ticket e quelle più ricche no».

Speranza ha poi parlato dell’inversione di tendenza sulle risorse destinate alla sanità: «Se la salute è un diritto fondamentale, le risorse che si impiegano non possono essere considerate una banale spesa, ma vanno considerate come investimenti. Dentro il contesto difficile, sulla Salute si è dato un messaggio chiaro. Abbiamo messo 2 mld in più sul fondo sanitario nazionale. Si chiude così  definitivamente la stagione dei tagli sul comparto della salute. Nel prossimo Patto della Salute ho fatto togliere i riferimenti ai tagli. Oggi abbiamo aumentato le risorse dell’1,7%».

Il Ministro ha poi ricordato i 2 mld in più destinati all’edilizia sanitaria e all’ammodernamento tecnologico e ha auspicato che le misure a favore del settore possano essere rafforzate nei passaggi parlamentare.

Articoli correlati
Fibromialgia, punti nascita ed edilizia sanitaria: la settimana in Parlamento
Settimana dedicata al lavoro delle commissioni parlamentari: al Senato si torna a parlare di ristoro ai medici colpiti da Sars Cov 2. Il Ddl Anziani, dopo il via libera di Palazzo Madama, approda alla Camera. Serie di audizioni su ristrutturazione edilizia e ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario pubblico
La “Questione Medica”, Speranza e Fedriga all’ascolto di ordini e sindacati
L'evento Fnomceo ha visto la presenza di tutte le sigle sindacali, federazioni, Enpam e società scientifiche. Sono 20 i punti esposti da risolvere con urgenza per tornare a permettere al personale medico di amare la propria professione. La soluzione di Speranza vede un approccio straordinario verso gli specializzandi
Si è insediato il nuovo Consiglio Superiore di Sanità
Il ministro della Salute Roberto Speranza ha accolto il nuovo Consiglio con delle foto su Facebook e un messaggio di incoraggiamento. Franco Locatelli è stato scelto come presidente
Congresso FNOPI, Speranza: «Gli infermieri fulcro di case e ospedali di comunità»
A Roma l’ultima tappa del 2021 del secondo Congresso FNOPI. La presidente Mangiacavalli sugli obiettivi della sanità del futuro: «Integrazione multiprofessionale, recupero di prestazioni e interventi “persi” in pandemia, aumento del personale infermieristico»
Cittadini (Aiop): «Al SSN serve una nuova programmazione sanitaria, valorizzare ruolo componente privata»
Incontro sul PNRR per fare il punto sui fondi europei e sulle politiche nazionali dedicate alla salute. Nel corso dei lavori è stata presentata una ricerca dell’Università Bocconi sul “ruolo della componente di diritto privato del SSN per l'implementazione di Next Generation EU
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...
Salute

Tumore del polmone: per osimertinib e durvalumab ottimi risultati negli studi LAURA e ADRIATIC al Congresso ASCO

Nello studio LAURA osimertinib ha ridotto il rischio di progressione di malattia o di morte dell’84% nel tumore del polmone non a piccole cellule di Stadio III. Nello studio ADRIATIC, invece, du...