Politica 31 Ottobre 2019

Ministro Speranza: «Con Legge Bilancio abbiamo chiuso la stagione dei tagli sulla salute. Ora bisogna fare squadra»

Il titolare della Salute ha partecipato al primo di una serie di seminari coordinati dall’ex titolare di Lungotevere Ripa, Beatrice Lorenzin. «Sulla salute non servono egoismi di parte. Nel prossimo Patto ho fatto togliere la clausola sui tagli»

Immagine articolo

Direttori generali, parlamentari di settore, manager di aziende farmaceutiche, rappresentanti degli ordini professionali: c’era il gotha della sanità italiana al primo di una serie di seminari organizzati dal Centro Studi Americani che verteranno sul tema della sanità e che puntano a dettare l’agenda della sanità dei prossimi anni.

Ad impreziosire l’evento di lancio, dedicato alla “Sostenibilità del Servizio sanitario nazionale e dei modelli di public health tra demografia e innovazione”, è stata la presenza del Ministro della Salute Roberto Speranza che, nel mezzo di un vertice di maggioranza sulla manovra finanziaria, ha trovato tempo per portare di persona il suo messaggio.

LEGGI ANCHE: SANITA’, CONSIGLIO DEI MINISTRI VARA MANOVRA: SUPERTICKET ABOLITO DAL PRIMO SETTEMBRE DEL 2020

«C’è bisogno di un nuovo Patto della Salute, un patto politico e sociale. Ho incontrato tutti i capigruppo di tutte le forze politiche. Ho detto che di fronte ai temi della salute bisogna fare squadra, senza alzare le bandierine, bisogna fare sistema», ha sottolineato il Ministro che ha invitato a mettere da parte gli egoismi di partito. Poi ha rivendicato i risultati raggiunti in questa materia nella prossima legge di Bilancio, a partire dal l’abolizione del superticket: «Sara realtà dal prossimo primo settembre. Ogni volta che un cittadino italiano non si cura per motivi economici è una sconfitta per lo Stato. Ora siamo nel paradosso che le regioni più deboli fanno pagare l’intero ticket e quelle più ricche no».

Speranza ha poi parlato dell’inversione di tendenza sulle risorse destinate alla sanità: «Se la salute è un diritto fondamentale, le risorse che si impiegano non possono essere considerate una banale spesa, ma vanno considerate come investimenti. Dentro il contesto difficile, sulla Salute si è dato un messaggio chiaro. Abbiamo messo 2 mld in più sul fondo sanitario nazionale. Si chiude così  definitivamente la stagione dei tagli sul comparto della salute. Nel prossimo Patto della Salute ho fatto togliere i riferimenti ai tagli. Oggi abbiamo aumentato le risorse dell’1,7%».

Il Ministro ha poi ricordato i 2 mld in più destinati all’edilizia sanitaria e all’ammodernamento tecnologico e ha auspicato che le misure a favore del settore possano essere rafforzate nei passaggi parlamentare.

Articoli correlati
A Bari confronto tra istituzioni sulla professione medica. Anelli: «Il Governo si faccia interprete del nostro disagio»
Presenti all’incontro organizzato dall’OMCeO barese Emiliano e Speranza. Il governatore: «Medici straordinari». Il Ministro: «Azzerare imbuto formativo». Il presidente dell’Ordine: «No a gratifiche occasionali. Servono stipendi adeguati, migliori condizioni di lavoro e formazione. Inaccettabili differenze economiche tra contratti MMG e specializzandi»
Influenza, no ai vaccini somministrati in farmacia. Speranza: «Test antigenici anche a scuola. Per i salivari verifiche in corso»
Approvate le mozioni Carnevali e Gelmini per la distribuzione dei vaccini antinfluenzali. Il ministro al question time su test rapidi e loro implementazione
L’Italia ospiterà il Global Health Summit 2021
L'annuncio di Von der Leyen oggi in aula plenaria del Parlamento europeo: sarà italiana l'edizione 2021 del Global Health Summit. Gli auguri di Conte, Speranza e Sileri
Giornata contro la violenza sugli operatori sanitari. FNOMCeO: «Legge contro aggressioni sia primo passo»
Dal 24 settembre a proteggerli una legge contro le aggressioni. La giornata annuale contro la violenza sugli operatori sanitari continua a sensibilizzare. La Federazione dei medici: «Ora salto culturale che veda la sicurezza, a 360 gradi, come un diritto degli operatori sanitari e medico come alleato»
Onotri e Abbaticchio (SMI) a colloquio con Speranza: «Al centro maggiori tutele e pari opportunità»
La richiesta Smi al ministro Speranza: più tutele per infortuni sul lavoro ai medici, Recovery Fund per aiutare la medicina territoriale e medici convenzionati nelle attività distrettuali
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 25 settembre, sono 32.234.685 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 983.042 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 25 settembre: Ad oggi in...
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...