Politica 31 Ottobre 2019

Ministro Speranza: «Con Legge Bilancio abbiamo chiuso la stagione dei tagli sulla salute. Ora bisogna fare squadra»

Il titolare della Salute ha partecipato al primo di una serie di seminari coordinati dall’ex titolare di Lungotevere Ripa, Beatrice Lorenzin. «Sulla salute non servono egoismi di parte. Nel prossimo Patto ho fatto togliere la clausola sui tagli»

Immagine articolo

Direttori generali, parlamentari di settore, manager di aziende farmaceutiche, rappresentanti degli ordini professionali: c’era il gotha della sanità italiana al primo di una serie di seminari organizzati dal Centro Studi Americani che verteranno sul tema della sanità e che puntano a dettare l’agenda della sanità dei prossimi anni.

Ad impreziosire l’evento di lancio, dedicato alla “Sostenibilità del Servizio sanitario nazionale e dei modelli di public health tra demografia e innovazione”, è stata la presenza del Ministro della Salute Roberto Speranza che, nel mezzo di un vertice di maggioranza sulla manovra finanziaria, ha trovato tempo per portare di persona il suo messaggio.

LEGGI ANCHE: SANITA’, CONSIGLIO DEI MINISTRI VARA MANOVRA: SUPERTICKET ABOLITO DAL PRIMO SETTEMBRE DEL 2020

«C’è bisogno di un nuovo Patto della Salute, un patto politico e sociale. Ho incontrato tutti i capigruppo di tutte le forze politiche. Ho detto che di fronte ai temi della salute bisogna fare squadra, senza alzare le bandierine, bisogna fare sistema», ha sottolineato il Ministro che ha invitato a mettere da parte gli egoismi di partito. Poi ha rivendicato i risultati raggiunti in questa materia nella prossima legge di Bilancio, a partire dal l’abolizione del superticket: «Sara realtà dal prossimo primo settembre. Ogni volta che un cittadino italiano non si cura per motivi economici è una sconfitta per lo Stato. Ora siamo nel paradosso che le regioni più deboli fanno pagare l’intero ticket e quelle più ricche no».

Speranza ha poi parlato dell’inversione di tendenza sulle risorse destinate alla sanità: «Se la salute è un diritto fondamentale, le risorse che si impiegano non possono essere considerate una banale spesa, ma vanno considerate come investimenti. Dentro il contesto difficile, sulla Salute si è dato un messaggio chiaro. Abbiamo messo 2 mld in più sul fondo sanitario nazionale. Si chiude così  definitivamente la stagione dei tagli sul comparto della salute. Nel prossimo Patto della Salute ho fatto togliere i riferimenti ai tagli. Oggi abbiamo aumentato le risorse dell’1,7%».

Il Ministro ha poi ricordato i 2 mld in più destinati all’edilizia sanitaria e all’ammodernamento tecnologico e ha auspicato che le misure a favore del settore possano essere rafforzate nei passaggi parlamentare.

Articoli correlati
Liste d’attesa, 500 milioni per azzerarle entro fine anno. Anche con servizi aperti di sera e nei weekend
La bozza del Dl Agosto individua gli strumenti per combattere le liste d’attesa che si sono allungate a causa del Covid: assunzioni, prestazioni aggiuntive, nuovi compiti agli specializzandi e acquisto di prestazioni dal privato
Speranza: «Distanziamento sui treni essenziale per non vanificare sforzi degli italiani»
Durante il question time alla Camera, il ministro della Salute classifica l'ordinanza del 1 agosto che ristabilisce il distanziamento sui treni come essenziale e prosegue: «Penso che dovremmo insistere su questa regola insieme alle regioni»
Chimici e Fisici incontrano il Ministro Speranza: focus su scuole di specializzazione, esame di stato e valorizzazione ruolo sanitario
Tra le proposte portate dalla Presidente della FNCF Nausicaa Orlandi e dal Segretario Daniela Maurizi le disposizione transitorie per la riforma del sistema ordinistico, l'attivazione di scuole di specializzazione, la definizione del trattamento economico per specializzandi di area non medica, la partecipazione ai tavoli di lavoro del Testo Unico sulla Sicurezza e potenziamento del ruolo nelle ARPA
Seconda ondata, Speranza: «Dobbiamo provare a contenerla. A settembre si deve andare a scuola»
Per il ministro della Salute, Roberto Speranza, la chiave per sconfiggere l'epidemia è la determinazione. A lavoro per tornare a scuola sicuri, ma bisogna ancora rispettare le regole di distanziamento. Sulla proroga dell'emergenza: «L'orientamento del Governo è che non siamo fuori da questa vicenda»
«Misure anti-Covid fino al 31 luglio». Le comunicazioni del ministro Speranza in Parlamento
«Nessuna decisione presa sulla proroga dello stato di emergenza. Verrà coinvolto il Parlamento. Ora non abbassare la guardia, l'Italia ha alle spalle la tempesta ma non è ancora in un porto sicuro»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Salute

Tumori della pelle in aumento, l’allarme di Ascierto: «Paura Covid ha scoraggiato i controlli»

L’esperto: «Una diagnosi precoce consente alti tassi di guarigione, la prevenzione è l’arma più efficace»