Politica 13 Febbraio 2017 17:03

Legge Responsabilità Professionale. Federico Gelli (Pd): «Non ci fermiamo qui… Puntare su assicurazioni e formazione ECM»

Convegno “Il diritto e la medicina legale. Il punto di equilibrio tra salute e sicurezza” alla Sapienza. I docenti Frati e Fineschi: «Basta incertezze per medici e pazienti. Riconosciuto ruolo medicina legale»

«Finalmente siamo al capolinea di un lavoro veramente impegnativo, durato più di due anni» dichiara il Responsabile Sanità del Pd, Federico Gelli sul Ddl responsabilità professionale medica attualmente in discussione alla Camera e in attesa di essere approvato in maniera definitiva. In occasione del convegno “Il diritto e la medicina legale. Il punto di equilibrio tra salute e sicurezza” organizzato, tra gli altri, dai docenti dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Paola Frati e Vittorio Fineschi in collaborazione con Consulcesi e Sanità In-formazione, tante le voci che si sono confrontate sull’argomento.

«Un grande risultato – dichiara il promotore del Disegno di Legge –. Ma non ci si ferma qui, il testo è molto complesso e una parte importante è lasciata ai decreti delegati, cioè ai decreti attuativi del provvedimento che ovviamente prenderanno l’avvio appena concluso l’iter parlamentare».

In questo percorso, uno degli aspetti decisivi, riguarderà una nuova formazione da parte di tutti i professionisti sanitari, nel loro percorso di aggiornamento ECM, per temi come il risk management che influiranno anche in modo strutturale sulla disciplina assicurativa. «Sì, non c’è dubbio – spiega in proposito Gelli –. Finalmente si esce da una situazione di incertezza e di estemporaneità nel nostro Paese sul risk management e sulla prevenzione e del rischio. Prima del Ddl questi aspetti erano lasciati alla buona volontà dei territori, con la legge pianifichiamo un modello organizzativo per ogni realtà pubblica e privata, sanitaria e socio-sanitaria che faranno riferimento al Centro per il Rischio Clinico Regionale di cui ogni Regione sarà dotata. Presso questo Centro verranno omogenizzati i comportamenti, le procedure e le modalità di elaborazione che confluiranno tutte in un unico cuore, l’Osservatorio Nazionale presso Agenas».

A fare il punto sulla responsabilità professionale interviene anche Paola Frati, Professoressa Ordinaria Medicina Legale La Sapienza: «È una Legge necessaria perché deve ristabilire un punto di equilibrio fra il dilagare, lo sappiamo tutti, della medicina difensiva e quindi una perdita di sicurezza da parte del professionista che va a nuocere direttamente al paziente. Questa Legge – prosegue – ha alcuni aspetti che amo ricordare, primo fra tutti la sicurezza delle cure, diritto fondamentale del cittadino, quindi l’implementazione del governo clinico e del risk management».

A fare eco alla professoressa Frati è Vittorio Fineschi, Professore Ordinario Medicina Legale de La Sapienza: «Questa Legge promette di snellire il contenzioso medico-paziente e dare garanzie e certezze, questo consentirebbe di fare risparmiare risorse preziose per il Servizio Sanitario Nazionale».

«Sono fermamente convinto – conclude Fineschi – e non lo dico solo da oggi ma da quando è iniziato l’iter, che questa è una buona Legge che avrà un effetto deflattivo, cioè farà ridurre il contenzioso, ma soprattutto ha il pregio di garantire una tutela bilaterale. Infatti tutela i diritti del paziente ed è utile al medico per liberarlo di quelle difficoltà operative che molto spesso lo limitano nella sua attività».

Articoli correlati
Eutanasia, in commissione comincia voto emendamenti. Doppia laurea e malattie rare, la settimana in Parlamento
Continua a Palazzo Madama l’esame del Decreto che estende il Green pass ai luoghi di lavoro. Alla Camera attesa per l’approvazione del Ddl che abroga il divieto di iscrizione contemporanea a due corsi di laurea
di Francesco Torre
Nadef, previsto calo dell’incidenza della spesa sanitaria sul PIL. Le richieste delle commissioni Affari sociali e Sanità
Dopo le ingenti risorse stanziate per far fronte all’emergenza Covid, la Nota di aggiornamento del DEF rivede al ribasso l’incidenza delle spese per la sanità. Dalle commissioni arriva la richiesta di assumere personale sanitario, in particolare MMG per la riforma della medicina territoriale, e fondi per le borse di specializzazione
di Francesco Torre
In Parlamento lavori fermi per le elezioni amministrative. Atteso al Senato l’ultimo decreto Green pass
Al voto oltre 15 milioni di italiani, 1.700 i comuni coinvolti. I lavori parlamentari ripartono dal 5 ottobre
di Francesco Torre
Green pass bis, malattie rare, medicina territoriale: la settimana in Parlamento
Alla Camera rush finale per il provvedimento che estende il Green pass a scuola, università e trasporti ed estende obbligo vaccinale per i lavoratori delle RSA. In commissione Sanità audizione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sul tema del potenziamento della medicina del territorio
di Francesco Torre
Green Pass bis e ter, novità sui tamponi molecolari: validità estesa da 48 a 72 ore
Terminato in commissione Affari sociali alla Camera l’esame degli ultimi due decreti sulla certificazione Covid. Il provvedimento, che estende il Pass a scuole, università e mezzi di trasporto a lunga percorrenza, andrà in Aula lunedì 20 settembre. Scatta obbligo vaccinale per sanitari che operano nelle RSA
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 15 ottobre, sono 239.611.288 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.882.126 i decessi. Ad oggi, oltre 6,57 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...