Politica 11 Marzo 2020

Coronavirus, Conte: «Serve ulteriore stretta, chiusi negozi, bar e ristoranti. Arcuri commissario»

Rimangono aperti supermercati e farmacie, garantiti servizi di pubblica utilità e trasporti. Il presidente del Consiglio: «L’Italia sta dando prova di essere una grande comunità, il mondo ci guarda. Rimaniamo distanti oggi per abbracciarci più forte domani»

Immagine articolo

Chiuse le attività commerciali ad eccezione dei servizi essenziali come farmacie e supermercati. Chiusi bar, pub, ristoranti, parrucchieri, mense. Ulteriori incentivi al lavoro agile. Garantiti i servizi di pubblica utilità ed i trasporti. Fabbriche e industrie aperte solo se è possibile adottare le misure di sicurezza. E’ l’ulteriore giro di vite annunciato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte: «Ero consapevole che la limitazione degli spostamenti adottata lunedì fosse un primo passo e ragionevolmente non l’ultimo. Bisogna procedere gradualmente affinché tutti possano comprendere i cambiamenti e predisporsi per affrontarli», ha detto, prima di annunciare la nomina di Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, a super commissario, che si coordinerà con Borrelli «per potenziare la risposta delle strutture ospedaliere all’emergenza sanitaria. Sarà un commissario che avrà ampio potere di deroga e lavorerà soprattutto per la produzione e la distribuzione di attrezzature per terapia intensiva e sub intensiva».

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, CARTABELLOTTA (GIMBE): «LOMBARDIA COME WUHAN. STATE A CASA PERCHE’ SUD NON PUO’ REGGERE UNO TSUNAMI SIMILE»

«Vedremo l’effetto di questi sforzi tra un paio di settimane – ha detto Conte -. Non è improbabile che i numeri continuino a crescere, ma questo non significherà dover adottare nuove misure. Non dobbiamo correre verso il baratro.

«L’Italia sta dando prova di essere una grande comunità e la stragrande maggioranza degli italiani ha risposto in modo straordinario all’invito di restare a casa. Tutto il mondo ci guarda, non solo per tenere d’occhio i numeri ma anche per le misure adottate. Possiamo essere un modello per tutti. E se tutti rispettano le misure adottate usciremo prima da questa situazione. Rimaniamo distanti oggi – ha concluso – per abbracciarci domani, e correre più veloci».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia
Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 5 agosto, il totale delle persone che hanno contratto il […]
Indagine sieroprevalenza in Italia: 1,5 milioni di persone entrate in contatto con SARS-Cov-2. Nella sanità il dato più alto
Presentati al Ministero della salute i risultati dell’indagine sulla sieroprevalenza sul SARS-Cov-2. Le persone che hanno sviluppato gli anticorpi sono sei volte di più rispetto al totale dei casi intercettati ufficialmente durante la pandemia
«Quando parliamo di coronavirus dobbiamo usare la parola razzismo»
Due articoli paralleli su New England Journal of Medicine e Lancet affrontano il peso delle disparità razziali: il Covid-19 non colpisce tutti allo stesso modo. Sei misure per intervenire
di Tommaso Caldarelli
Coronavirus e vaccini, l’OMS: «Non c’è pallottola d’argento contro Covid e forse non ci sarà mai»
Lo ha detto il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra sul coronavirus facendo il punto sull'emergenza
Il CdM ha prorogato lo stato di emergenza fino al 15 ottobre 2020
Ieri a tarda notte la decisione su proposta del presidente Giuseppe Conte. Lo stato di emergenza va in proroga, insieme ai termini di altre misure
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...