Politica 30 Agosto 2019

Consultazioni, le proposte M5S per la sanità: «Riformare percorso formativo, riorganizzare servizi e adeguare FSN»

Il documento presentato dai gruppi parlamentari del MoVimento 5 Stelle al Presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte. Il commento del ministro Grillo: «Sono temi presenti nel DNA del M5S, la base di qualsiasi nostro passaggio politico»

C’è anche la sanità nei 20 punti programmatici che i gruppi parlamentari del MoVimento 5 Stelle hanno presentato oggi al Presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte.

LEGGI QUI IL DOCUMENTO

«La nostra sanità – si legge al punto 10 – va difesa dalle dinamiche di partito spezzando il legame tra politica regionale e sanità valorizzando il merito».

Inoltre, i pentastellati propongono la «riorganizzazione dei servizi sanitari e socio-sanitari territoriali e la riforma del percorso formativo medico: integrazione ospedale-territorio, l’adeguamento del Fondo Sanitario Nazionale e l’attuazione del Fascicolo Sanitario Elettronico Nazionale».

Per il MoVimento, va inoltre «completato il processo di autonomia differenziata richiesta dalle regioni Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, istituendo contemporaneamente i livelli essenziali di prestazione per tutte le altre regioni per garantire a tutti i cittadini gli stelli livelli di qualità dei servizi. Va anche avviato un serio piano di riorganizzazione degli enti locali abolendo gli enti inutili».

Infine, per quanto riguarda la formazione, non esclusivamente medica, nel documento viene proposta anche la «riforma dei sistemi di reclutamento e dell’accesso universitario con ingenti investimenti per garantire pari opportunità di diritto allo studio, di sviluppo e formazione su tutto il territorio nazionale».

LEGGI ANCHE: GOVERNO, ZINGARETTI: «SU SANITÀ 10 MILIARDI DI INVESTIMENTI E NUOVE ASSUNZIONI»

Intanto, il ministro della Salute Giulia Grillo (M5S), ricorda su Facebook quanto fatto in questi mesi di governo: «Noi siamo quelli che hanno ricominciato a investire nella Sanità pubblica, che hanno rilanciato tante questioni ferme da decenni, sbloccato le assunzioni, avviato la riforma per superare la carenza dei medici, abbiamo recuperato 2,5 miliardi dalla spesa farmaceutica, investito per ridurre le liste di attesa e rilanciato la lotta alla corruzione nel settore sanitario. Noi siamo l’Italia del cambiamento e la sanità pubblica efficiente e solidale è al centro del nostro programma. I temi che Luigi Di Maio ha proposto oggi al presidente Conte sono nel DNA del MoVimento 5 Stelle, la base di qualsiasi nostro passaggio politico. Portiamo avanti il cambiamento per il bene dell’Italia».

Articoli correlati
Le Università, gli IRCCS, gli II.ZZ.SS., gli Ordini, i Collegi nonché le rispettive federazioni nazionali, le Associazioni professionali a quale Ente accreditante devono sottoporre la richiesta di accreditamento?
Le Università, gli IRCCS, gli II.ZZ.SS., gli Ordini, i Collegi nonché le rispettive federazioni nazionali, le Associazioni professionali a quale Ente accreditante devono sottoporre la richiesta di accreditamento? Le Università, gli IRCCS, gli II.ZZ.SS., gli Ordini, i Collegi nonché le rispettive federazioni nazionali, le Associazioni professionali devono sottoporre la richiesta di accreditamento alla CNFC fatta […]
«Superare la frammentazione verticale tra Medicina del territorio e specialistica: una proposta»
di Zairo Ferrante (Medico Radiologo Arcispedale Sant'Anna Ferrara), Elisa Mandolesi (Medico di Medicina Generale ASL Ferrara), Martino Ardigó (Universidade federale de Mato Grosso do Sul), Agostino Panajia (Campagna “2018 PHC Now or Never” e MMG ASL Ferrara)
di Zairo Ferrante, Elisa Mandolesi, Martino Ardigó, Agostino Panajia
Telemedicina, Alovisio (Università Torino): «Ecco i consigli per una cultura digitale in sanità»
«L’Italia è piena di buone pratiche che nessuno mette a sistema», spiega il fellow del centro Nexa dell'Università di Torino: «Serve cultura digitale»
di Tommaso Caldarelli
Come deve essere effettuata dal Provider la verifica dell’apprendimento?
La verifica dell’apprendimento può essere effettuata con diversi strumenti: quesiti a scelta multipla o a risposta aperta, esame orale, esame pratico, produzione di un documento, realizzazione di un progetto, ecc. Se vengono usati i quesiti, devono essere standardizzati in almeno 3 quesiti per ogni credito ECM erogato e nel caso si predispongono quesiti a scelta […]
Report CREA 2020, Giuliano (UGL Sanità): «L’Italia viaggia a due velocità. Serve riforma strutturale»
L’edizione 2020 del progetto “Le Performance Regionali” elaborato dal C.R.E.A. Sanità conferma come la locomotiva che deve prendersi cura della salute degli italiani corra a due distinte velocità. La classifica, elaborata in base a valutazioni di un Panel composto da 93 esperti/stakeholder del sistema sanitario, viene generata sulla base di una metodologia messa a punto […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 30 ottobre, sono 45.041.948 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.181.321 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 30 ottobre: Ad oggi in I...
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare
Salute

Covid-19, il virologo Palù: «Vi spiego perché non sempre gli asintomatici sono da considerare malati»

Il virologo veneto, già Presidente della Società Europea di Virologia, spiega dove si può intervenire per contenere i contagi: «Stop alla movida, contingentare gli ingressi nei supermercati e ridu...