Politica 31 maggio 2017

Cambio vertici Federfarma-Sunifar: Cossolo e Pagliacci presidenti

L’Assemblea nazionale di Federfarma e l’Assemblea nazionale del Sunifar (farmacie rurali), hanno eletto per il triennio 2017-2020 Marco Cossolo presidente Federfarma e Silvia Pagliacci presidente Sunifar

L’Assemblea nazionale di Federfarma e l’Assemblea nazionale del Sunifar (farmacie rurali), hanno eletto per il triennio 2017-2020 Marco Cossolo presidente Federfarma e Silvia Pagliacci presidente Sunifar. Questi gli altri componenti del Consiglio di Presidenza: – Marco Bacchini, Vittorio Contarina, Achille Gallina Toschi, Osvaldo Moltedo, Michele Pellegrini Calace, Roberto Tobia, eletti dall’Assemblea Nazionale di Federfarma; – Daniele Dani, Pasquale D’Avella, Renato Usai, eletti dall’Assemblea del Sunifar. «Il nostro impegno sarà teso a valorizzare e promuovere la farmacia come canale primario della distribuzione del farmaco, compreso quello innovativo, in modo omogeneo sul territorio nazionale, a garanzia del diritto di accesso alle cure di ogni cittadino, diritto sancito dalla Costituzione», ha affermato il neopresidente di Federfarma, Marco Cossolo. «Ci batteremo anche per assicurare la sostenibilità economica del servizio farmaceutico, affinché sia riconosciuta alla farmacia un’equa remunerazione che tenga conto non solo del valore farmaco, ma anche dell’atto professionale e dei servizi resi in favore del cittadino e del Sistema Sanitario Nazionale» ha aggiunto Cossolo. «La nuova Federfarma sfrutterà appieno le risorse tecnologiche e professionali per sostenere l’evoluzione della farmacia verso la Sanità Digitale e i nuovi scenari di settore. Dobbiamo promuovere strumenti e progetti a favore di una farmacia più forte e autonoma. Analogamente, sosterremo progetti di tutela e valorizzazione della farmacia per rafforzarne il ruolo di presidio territoriale capillare dall’elevata professionalità, trasformando in opportunità le criticità e le dinamiche competitive emergenti” ha concluso il neoeletto presidente di Federfarma nazionale.

«La farmacia rurale rappresenta un grande valore per il Paese. Tuttavia, essendo economicamente fragile, risente in modo amplificato di tutte le criticità del settore», ha dichiarato il neopresidente del Sunifar Silvia Pagliacci. «Vogliamo far conoscere a tutti il ruolo sociale svolto dalle farmacie rurali sul territorio. Intendiamo tutelare con forza il valore della ruralità e le farmacie più deboli, perché sono i baluardi dell’impegno sociale e dell’unicità della farmacia italiana, sono i presidi cruciali del Sistema Sanitario Nazionale. Rafforzare le farmacie rurali – ha aggiunto – significa garantire a tutti i cittadini, anche quelli che vivono nelle zone più disagiate, la possibilità di usufruire delle prestazioni assistenziali alle quali hanno diritto. Per questo monitoreremo e contrasteremo i tentativi di fusione dei piccoli comuni e le dinamiche di concentrazione e accorpamenti dei centri di assistenza sanitaria». Obiettivi prioritari del Consiglio di Presidenza sono la salvaguardia della salute dei cittadini, che hanno diritto ad avere un servizio farmaceutico di qualità, e la difesa della professionalità e della sostenibilità economica della Farmacia. Gli eletti hanno ringraziato i componenti del Consiglio di Presidenza uscente per il lavoro svolto.

Articoli correlati
DiaDay, ecco i dati della prima edizione: 19mila casi di diabete, ma il 3% non lo sapeva
SINTESI DEI DATI DEL DIADAY 2017, PRIMA CAMPAGNA NAZIONALE DI SCREENING GRATUITO DEL DIABETE IN FARMACIA Nell’ambito della campagna DiaDay realizzata in 5.671 farmacie italiane sono stati monitorati gratuitamente 160.313 individui in soli 11 giorni. Si tratta di un chiaro esempio di come la farmacia possa essere un soggetto di primaria importanza nell’attuazione di screening […]
Screening diabete in farmacia, torna il DiaDay: Pagliacci (Sunifar): «Lo scorso anno individuati oltre 4mila malati ignari»
Presto al via la seconda edizione della campagna nazionale dell’analisi gratuita nelle farmacie di tutta Italia: «Scoprire per tempo il diabete, o accertarne la predisposizione, aiuta il paziente a curarsi prima e meglio e al Ssn di risparmiare risorse»
Psicologo in farmacia, al via il Gruppo di Lavoro. Esposito (CNOP): «Può aiutare a migliorare l’aderenza terapeutica»
Il prossimo 21 maggio si incontreranno psicologi, farmacisti e rappresentanti del Ministero della Salute per regolamentare la figura tramite apposite linee di indirizzo. La psicoterapeuta commenta: «È un grande aiuto per la popolazione, e non entra in conflitto con gli altri professionisti»
Progetti nelle scuole, tutela delle donne e una App, Capri (Federfarma Verona): «Ecco come avviciniamo le persone alla farmacia»
Lezioni di igiene ai bambini, progetti per la salute e la tutela delle donne in difficoltà, maggiori servizi ai cittadini e una App (FarmaMia, creata da Docta Comunicazione) che aiuterà residenti e turisti ad orientarsi al meglio nella scelta della farmacia aperta più vicina. Federfarma Verona, negli ultimi anni, è un cantiere aperto e in […]
Salute e fake news, Contarina (Federfarma): «Una rivista nazionale per ristabilire la verità dei fatti»
Se non siete della provincia di Roma o Torino, probabilmente è la prima volta che sfogliate Farma Magazine. Se oggi potete farlo, è perché Federfarma ha ampliato a livello nazionale un progetto partito due anni fa a Roma. Un progetto ambizioso, innovativo, che voleva immettere nel panorama informativo e culturale italiano uno strumento diverso, gratuito […]
di Vittorio Contarina - Vicepresidente Federfarma
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...