7 giorni in Parlamento 5 Luglio 2021 11:00

Defibrillatori, Governance PNRR, malattie rare e origine SARS-CoV-2: la settimana in Parlamento

Dal 5 al 9 luglio spazio prevalentemente ai lavori delle Commissioni. In Commissione Sanità audizioni sul Ddl Malattie rare già approvato alla Camera, mentre in Commissione Affari Sociali potrebbe avere il via libera il Ddl sull’utilizzo dei defibrillatori semiautomatici e automatici. Sarà ancora battaglia sull’eutanasia

Defibrillatori, Governance PNRR, malattie rare e origine SARS-CoV-2: la settimana in Parlamento

Settimana ricca di impegni quella di Montecitorio dove però l’unico tema sanitario che sarà affrontato dai deputati sarà quello relativo alle Misure urgenti connesse all’emergenza Covid per le imprese, il lavoro, la salute e i servizi territoriali (Dl 73/2021 o Sostegni bis).

In Aula si discuterà anche delle Modifiche all’articolo 46 del codice delle pari opportunità tra uomo e donna, di cui al decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, in materia di rapporto sulla situazione del personale, tema di cui si occuperà in sede consultiva anche la Commissione Affari Sociali.

A Palazzo Madama il calendario sarà definito nella seduta di mercoledì 7 luglio.

Commissione Affari Sociali

Attività intensa per la Commissione presieduta da Marialucia Lorefice. Tra i temi su cui si svolgeranno votazioni c’è quello sulle Deleghe al Governo per il sostegno e la valorizzazione della famiglia (relatore Vito De Filippo, Pd).

Sarà ancora battaglia sul testo riguardante il Rifiuto di trattamenti sanitari e liceità dell’eutanasia: sul tema la maggioranza che sostiene il governo Draghi è spaccata con Pd e M5S favorevoli e Lega e Forza Italia contrari.

In sede consultiva, la Commissione è chiamata ad esprimere un parere sul Dl 77/2021 – Governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure (relatrice Giuditta Pini).

La Commissione dovrebbe anche dare il via libera alle “Disposizioni in materia di utilizzo dei defibrillatori semiautomatici e automatici”, provvedimento tornato alla Camera dopo le modifiche apportate a Palazzo Madama.

Infine, si inizierà a votare sul provvedimento per l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sulle cause dello scoppio della pandemia di SARS-CoV-2 e sulla congruità delle misure adottate dagli Stati e dall’OMS per evitarne la propagazione nel mondo.

Commissione Sanità

La Commissione presieduta da Annamaria Parente terrà una serie di audizione sul Ddl 2255 sulle malattie rare (già approvato alla Camera). Parleranno Luigi Martemucci, direttore S.C. pediatria 2 A.O.R.N. Santobono Pausilipon, un rappresentante della Società italiana talassemie ed emoglobinopatie e dell’Associazione neurofibromatosi. E poi ancora Andrea Lenzi, direttore del Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università La Sapienza di Roma e un esponente dell’Osservatorio malattie rare.

Continua in sede redigente l’esame del Ddl 869 sulla Prevenzione delle malattie cardiovascolari mentre sono due le interrogazioni presentate: una della senatrice Paola Boldrini sull’implementazione della figura dell’infermiere di famiglia e comunità e una della senatrice Luisa Angrisani sulla situazione della sanità nell’agro nocerino-sarnese.

Scade giovedì 8 luglio alle 12 il termine per la presentazione di ordini del giorno ed emendamenti riferiti al Ddl 1346 sull’infermiere di famiglia.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Defibrillatori, è legge la norma ‘salva-vite’ attesa da 20 anni. Più DAE nella PA aperte al pubblico e sui mezzi di trasporto
Dopo un iter lungo due anni, la commissione Affari Sociali ha approvato in via definitiva la norma. Tra le novità campagne di sensibilizzazione nelle scuole e l’immunità per chi presta soccorso senza aver frequentato un corso
Dalla Governance del PNRR alla riforma del 118, la settimana in Parlamento
Deputati e senatori impegnati nell’approvazione dei decreti legge pendenti. A Montecitorio spazio all’assegno temporaneo per figli minori mentre al Senato approda il Dl Semplificazioni. In Commissione Sanità esame dei Ddl su autista soccorritore, fibromialgia e prevenzione delle malattie cardiovascolari
Più tutele per i lavoratori con malattie oncologiche e croniche, alla Camera parte l’iter della legge. Le proposte
In commissione Lavoro cinque i Ddl depositati: tutti puntano ad aumentare il “periodo di comporto”, il tempo in cui il lavoratore ha diritto alla corresponsione di una retribuzione o un'indennità. Plaude la FAVO da anni impegnata sul tema. Si punta anche ad estendere le tutele per lavoratori autonomi e liberi professionisti
Family Act, Dl Semplificazioni, Ddl Zan e Commissione d’inchiesta sul SARS-CoV-2: la settimana parlamentare
Sbarca in Aula a Montecitorio la proposta di istituire una Commissione che indaghi sull’origine del Covid-19: ma non indagherà sui fatti posteriori al 30 gennaio 2020. In Commissione Affari Sociali entra nel vivo l’esame del provvedimento sull’assegno temporaneo per figli minori. In Commissione Senato si va avanti su malattie rare e infermiere di famiglia
Pnrr e nuovo Ssn, Castellone (M5S): «Formazione giovani al centro per potenziare medicina del territorio»
Secondo la senatrice, membro della Commissione Igiene e Sanità, è «necessario estendere l’esercizio della Medicina Generale anche agli specialisti in Medicina di Comunità e Cure Primarie»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 luglio, sono 196.654.595 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.199.164 i decessi. Ad oggi, oltre 4 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Salute

Guida al Green pass, può essere revocato? Serve anche ai ragazzi? Le risposte di Cittadinanzattiva

Chi ne è esentato? E cosa deve fare chi è guarito? Intervista a Isabella Mori, Responsabile del servizio tutela di Cittadinanzattiva