OMCeO, Enti e Territori 8 Novembre 2019

UNID, Domenico Tomassi nuovo presidente. Lotta all’abusivismo e aggiornamento professionale tra le priorità

Le votazioni si sono svolte nel corso dell’ultimo Congresso dell’Unione Nazionale igienisti dentali. Cambia anche il direttivo: vicepresidente è Stefania Piscicelli. «Sarà fondamentale il contributo di tutti i colleghi, soci e non, per poter crescere insieme ed ottenere importanti traguardi» sottolinea Domenico Tomassi

Domenico Tomassi è il nuovo Presidente dell’U.N.I.D., l’Unione Nazionale Igienisti Dentali, che da anni rappresenta e tutela la figura professionale dell’Igienista Dentale. Il Presidente Tomassi è stato eletto in occasione del XVIII Congresso Nazionale che si è svolto a Roma venerdì 18 e sabato 19 ottobre.

Totalmente rinnovato il direttivo così come gli incarichi fiduciari che affiancheranno il lavoro del Presidente: la vicepresidenza è stata affidata a Stefania Piscicelli, già attiva nel ruolo di portavoce della categoria, mentre Ambra Pelliccia coprirà l’incarico di tesoriere; infine Sandro Sestito si impegnerà come segretario nazionale. A completare il Direttivo Nazionale i tre consiglieri Elisa Da Ros, Igor De Pasquale e Marco Miceli.

«Sono orgoglioso di poter rappresentare UNID – ha commentato il presidente Domenico Tomassi – una realtà associativa in continua crescita che negli ultimi anni si è dimostrata un importante punto di riferimento per la categoria degli Igienisti Dentali».

LEGGI ANCHE: IGIENISTI DENTALI, UNID A CONGRESSO. IL NUOVO PRESIDENTE TOMASSI: «DIMOSTREREMO QUALITÀ E PREPARAZIONE. TUTELA PROFESSIONE AL PRIMO POSTO»

«Ringrazio il Presidente uscente Maurizio Luperini che per sei anni ha ben guidato la nostra Associazione con impegno e abnegazione – continua Tomassi – siamo certi che il suo aiuto sarà prezioso al nuovo direttivo, il quale opererà in continuità con il precedente. Continueremo a batterci per l’inserimento della nostra figura professionale all’interno del Sistema Sanitario Nazionale al fine di garantire al cittadino adeguate terapie senza dover ricorrere obbligatoriamente a strutture private».

Il nuovo direttivo UNID sarà in carica per i prossimi tre anni, durante i quali, in qualità di associazione tecnico scientifica, si opererà per garantire il continuo aggiornamento formativo e scientifico degli iscritti attraverso corsi, convegni e la divulgazione delle principali informazioni riguardanti l’evoluzione giuridica della professione, partecipando attivamente ai tavoli tecnici per l’elaborazione delle linee guida. Particolare attenzione verrà prestata alla lotta all’abusivismo, anche attraverso il controllo delle liste ad esaurimento degli elenchi speciali per garantire ai fruitori dei servizi sanitari professionalità e sicurezza delle prestazioni.

Un altro obiettivo del nuovo direttivo è quello di puntare su una comunicazione di qualità, rinnovata ed al passo con i tempi, in grado di far sentire tutti i colleghi coinvolti nel contribuire alla crescita della nostra professione utilizzando i mezzi social e non solo per poter giungere rapidamente e con efficacia ad ogni singolo professionista della categoria.

«So di poter parlare a nome di tutto il Direttivo, quando affermo che siamo onorati di poter ricoprire questo importante ruolo – conclude il Presidente Tomassi – sarà fondamentale il contributo di tutti i colleghi, soci e non, per poter crescere insieme ed ottenere importanti traguardi. Siamo sempre più convinti che l’Unione continuerà ad essere la nostra forza».

Articoli correlati
Professioni sanitarie, Bortone (CONAPS): «Pronti a collaborare per elezioni Commissioni d’Albo. All’orizzonte c’è sfida culturale»
Il presidente del Coordinamento Nazionale Associazioni professioni sanitarie sottolinea: «Molti detrattori pronosticavano un insuccesso di questa casa comune, invece abbiamo vinto sfida». Poi aggiunge: «Attendiamo ancora un decreto ministeriale che rappresenta la composizione della Commissione nazionale degli Albi»
Igienisti dentali, UNID a Congresso. Il nuovo presidente Tomassi: «Dimostreremo qualità e preparazione. Tutela professione al primo posto»
A Roma il 18° Congresso nazionale dell'Unione igienisti dentali. Tra gli ospiti anche il presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP Alessandro Beux. La neovicepresidente Piscicelli: «Continueremo a chiedere alle istituzioni l’inserimento della figura dell’igienista dentale nel Servizio sanitario nazionale»
Igienisti dentali, parla il Presidente U.N.I.D. Luperini: «L’inserimento della nostra figura nel SSN farà risparmiare risorse»
L’Unione degli Igienisti Dentali si avvia a celebrare il Congresso Nazionale a Roma dal 18 al 19 ottobre. «L’igiene dentale si è trasformata attraverso tutti gli studi, protocolli pubblicati e che vede nella nuova classificazione parodontale una professione che non si limita al benessere della salute del cavo orale ma anche generale» sottolinea Maurizio Luperini a Sanità Informazione
Maxi Ordine professioni sanitarie, si avvicina il rinnovo delle Commissioni d’Albo: le indicazioni dell’UNID
Con i decreti attuativi varati dal Ministero della Salute, il maxi Ordine delle professioni sanitarie si avvia verso le elezioni che porteranno alla costituzione delle Commissioni d’Albo e al rinnovo del Consiglio direttivo dell’Ordine TSRM e PSTRP. Ecco le indicazioni messe a punto dall’UNID (Unione Nazionale Igienisti Dentali) a cura di Sandro Sestito e Stefania […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

ECM, un mese alla fine del triennio. Bovenga (Cogeaps): «Attenzione a contenziosi, concorsi e lettere di richiamo»

A Roma il Presidente del Consorzio gestione Anagrafica delle Professioni Sanitarie ha illustrato le ultime novità in tema di aggiornamento professionale obbligatorio: «Il sistema è in crescita. Da ...
Salute

Burnout in sanità, i più colpiti? Giovani, donne e ospedalieri. I risultati della survey AME

Simonetta Marucci, coordinatrice del sondaggio dell’Associazione Medici Endocrinologi: «Continueremo ad analizzare il fenomeno per poi proporre risposte adeguate per migliorare la nostra attività ...
Diritto

Responsabilità professionale, Federico Gelli: «Sulla gestione del rischio tre regioni in ritardo. Polizza primo rischio, ecco quando farla…»

Il “padre” della Legge 24 del 2017, oggi presidente della Fondazione Italia in Salute, ha fatto il punto nel corso di un convegno all’Ospedale San Giovanni Battista di Roma: «Legge va applicata...