Voci della Sanità 11 Novembre 2020 16:01

Tamponi rapidi agli operatori sanitari, Cisl Medici Lazio: «Era ora»

Cisl Medici Lazio sulla decisione di fare tamponi rapidi agli operatori sanitari: «Era ora».

Tamponi rapidi agli operatori sanitari, Cisl Medici Lazio: «Era ora»

La Cisl Medici Lazio comunica che con nota protocollo U.096333119 di martedì scorso, la Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio ha dettato indicazioni sull’esecuzione con cadenza periodica del test antigenico agli operatori sanitari «essendo necessario da parte delle strutture del Servizio Sanitario regionale il riconoscimento di casi di positività fra i propri operatori».
È proprio l’ampia circolazione del Sars-CoV-2 in ambito comunitario e la diffusione del contagio a rendere necessaria questa scelta cui fare seguire, in caso di positività e laddove necessario, il test molecolare.

Sorveglianza sanitaria dunque per il personale medico, infermieristico, tecnico, ausiliario che lavora nelle Asl e nelle Aziende ospedaliere nonché nelle Strutture private accreditate e che, oltre a svolgere attività a rischio, possono essere a loro volta potenziali diffusori di contagio proprio a motivo della specifica attività lavorativa
Essenziale e laconico il commento della Cisl Medici Lazio che si è pubblicamente battuta per l’esecuzione dei test diagnostici agli operatori e per la più ampia distribuzione di idonei dispositivi individuali di sicurezza: «Era ora».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 5 agosto, sono 582.020.558 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.412.807 i decessi. Ad oggi, oltre 11,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale