OMCeO, Enti e Territori 2 Aprile 2019

Saqure 2019, al via il Meeting dell’AAROI-EMAC

Anestesisti Rianimatori a confronto dal 4 al 6 Aprile in un percorso formativo pensato per approfondire le tematiche della sicurezza, della qualità, dell’organizzazione del lavoro e delle problematiche medico legali e per dare strumenti culturali efficaci per affrontare con maggiore serenità il lavoro “in trincea”.

Prende il via giovedì a Roma SAQURE 2019, seconda edizione del Meeting AAROI-EMAC, dal titolo «Gli Anestesisti Rianimatori e il “mondo reale”: come migliorare la qualità della vita del professionista e dei pazienti salvaguardandone il diritto all’autodeterminazione».

«SAQURE è un evento pensato sulla base delle esigenze dei Colleghi e rispecchia la mission dell’AAROI-EMAC – afferma Alessandro Vergallo, Presidente Nazionale dell’Associazione – che ha lo scopo di tutelare i propri Iscritti curando tutti i possibili aspetti: da quelli più propriamente sindacali alla formazione, passando per il delicatissimo tema della responsabilità professionale e del mondo assicurativo.
Ci troviamo oggi di fronte ad una situazione senza precedenti in cui i Medici devono destreggiarsi tra difficoltà impensabili fino a qualche anno fa. Difficoltà che minano la possibilità di lavorare in un ambiente sereno, con carenze di organico ormai “strutturali”, deficit organizzativi, idee estemporanee a tutti i livelli. A queste criticità si aggiunge il rischio costante di trovarsi coinvolti in procedimenti giudiziari che per la stragrande maggioranza non portano a nulla.
Riteniamo quindi doveroso – tra le tante attività svolte – realizzare momenti di formazione e confronto che approfondiscano i diversi aspetti del lavoro»

Nei tre giorni di Meeting sono previsti approfondimenti medico legali, percorsi formativi legati alla “scuola sindacale”, percorsi organizzativi. Non mancheranno aggiornamenti sul mondo dell’elisoccorso, della medicina del dolore e delle cure palliative, che rappresentano i “ponti” degli Anestesisti Rianimatori verso il mondo esterno.
Ci saranno, inoltre, momenti di confronto con le Società Scientifiche, con altre realtà collegate all’ambito sanitario come il Mondo militare e i NAS e con i pazienti attraverso la voce di Cittadinanzattiva.

“SAQURE – spiega Franco Marinangeli, Presidente del Meeting –, nel panorama dell’aggiornamento professionale, è un completamento necessario e complementare alla formazione scientifica, con l’obiettivo di dare strumenti pratici per affrontare il lavoro con relativa tranquillità e per prevenire, per quanto possibile, il cosiddetto “errore latente”, cioè l’errore dell’organizzazione, che gli Anestesisti Rianimatori subiscono nella maggior parte dei casi definiti di “malasanità. Le problematiche medico-legali sono centrali nel lavoro dell’Anestesista Rianimatore, e sono strettamente legate con le problematiche organizzative, che impattano profondamente sul “percorso” dei pazienti.
La cultura della sicurezza e della qualità devono diventare parte essenziale del bagaglio del Medico, e l’AAROI-EMAC, con SAQURE, intende contribuire al raggiungimento di questo importante obiettivo”.

Articoli correlati
Giovani medici, Pollifrone (Cao Roma): «Ecco come l’Ordine vi supporta e agevola nell’avviamento alla professione»
«Corsi formativi, il 50% della quota d’iscrizione per i primi tre anni, le consulenze legali e commerciali da parte nei nostri esperti e l’apertura di uno studio medico in sole 24 ore» così Brunello Pollifrone, Presidente Cao
Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo
L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna, Irlanda, Germania e Grecia. Consulcesi avvia la battaglia legale per tutelare i medici e ottenere i risarcimenti
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone
Dalla carriera all’aumento economico, tutto quello che c’è da sapere sul contratto dei medici. E su cosa si dividono i sindacati
Un vademecum del sindacato Anaao-Assomed ha provato a riassumere i punti qualificanti del contratto della dirigenza medica. Ma su molti aspetti le interpretazioni dei sindacati firmatari e quelli contrari divergono. Ecco una mappa con le diverse posizioni
Contratto medici, Vergallo (Aaroi-Emac): «Il sistema ospedaliero sarà più efficiente e i diritti del cittadino tutelati»
Alessandro Vergallo, presidente del sindacato degli anestesisti rianimatori Aaroi-Emac, commenta il rinnovo del contratto dei medici e dei dirigenti sanitari ponendo l’accento sull’efficientamento del sistema ospedaliero pubblico: «Abbiamo colto l’occasione anche per normare aspetti non declinati dai precedenti contratti. Ne è un esempio il rendere illegittimo il turno della mattina per i medici e gli […]
di Cesare Buquicchio e Giulia Cavalcanti
Incontro Bussetti-FNOMCeO, obiettivo superare l’imbuto formativo. Anelli: «Allineare numero borse e numero laureati»
Incontro al Miur tra delegazione FNOMCeO e il ministro dell'Istruzione. «Una delle ipotesi al vaglio potrebbe essere quella di un piano straordinario, da condividere con il Ministro della Salute Giulia Grillo, che prevederà, per i prossimi anni, un canale aggiuntivo di accesso alle scuole, con una quota di contratti riservati a coloro che, già laureati da un certo tempo, non abbiano trovato posto nelle specializzazioni», spiega il presidente FNOMCeO Anelli
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone