Voci della Sanità 22 Ottobre 2019 18:24

Sanità, alla Camera audizioni su Epatite C. Rostan (LeU): «Test gratuiti e ripristino Fondo farmaci innovativi»

Secondo la vicepresidente della Commissione Affari Sociali «con il trattamento di 70/80mila pazienti ogni anno, si potrebbe realisticamente giungere all’eliminazione del virus nell’arco di 3-4 anni, addirittura in anticipo rispetto alla tabella di marcia»

«L’Italia deve assolutamente restare nella scia degli obiettivi posti dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che prevedono per l’Epatite C il debellamento entro il 2030. Per raggiungere tale traguardo è indispensabile procedere con campagne informative, test gratuiti, come accade per l’HCV, e con il rifinanziamento del Fondo farmaci innovativi in scadenza il 31 dicembre 2019». Lo ha dichiarato la vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera, Michela Rostan, al termine delle audizioni in Commissione sulle misure necessarie a debellare l’epatite C in Italia.

«Secondo il rapporto del Centro di Studi Economici e internazionali (CEIS) dell’Università Tor Vergata, i pazienti ancora da curare sono tra i 230mila e i 300mila, dei quali 160-170mila diagnosticati non trattati e 70-130mila con diagnosi non nota. Basta un piccolo sforzo per raggiungere l’obiettivo. Con il trattamento di 70/80mila pazienti ogni anno, si potrebbe realisticamente giungere all’eliminazione del virus nell’arco di 3-4 anni, addirittura in anticipo rispetto alla tabella di marcia. Questo risultato non deve essere messo a repentaglio. Bisogna finanziare i test gratuiti e il rifinanziamento del fondo. Diversamente, significherebbe fermarsi sulla linea del traguardo di una maratona per la vita e tornare indietro scriteriatamente».

Articoli correlati
Epatite, Rostan (Forza Italia): «Otto milioni alla Campania per gli screening. Avanti con il Piano attuativo»
«Le regioni del Mezzogiorno devono lavorare per recuperare il terreno perduto anche perché, è bene ricordare, le infezioni da HCV sono causa di tante altre malattie extra epatiche» spiega la deputata azzurra
Sanità, Rostan (Misto): «Appello a Draghi per nuove assunzioni in Sanità»
«Dal Summit di Napoli lanciamo un appello al governo Draghi affinchè si mettano in campo tutte le risorse possibili per colmare il gravissimo deficit di personale sanitario che è la causa principale di tanti disservizi e di una profonda iniquità tra regioni per ciò che attiene i livelli essenziali di assistenza. Dobbiamo individuare corsie preferenziali […]
Giornata delle Epatiti ai tempi del Covid-19, Aghemo (AISF): «Avremo incremento di morti a causa di diagnosi e controlli mancati»
Con l’esplosione della pandemia l’Italia non è più in linea con l’obiettivo OMS di eradicare l’Epatite C entro il 2030. Il Segretario AISF: «Urgente rilanciare vaccini, screening e trattamenti»
di Isabella Faggiano
Vaccini, Rostan (Misto): «Obbligo vaccinale per il personale scolastico è scelta di responsabilità»
«Introdurre l’obbligo vaccinale per il personale scolastico è una scelta di responsabilità assolutamente in linea con la strategia di prevenzione e contrasto adottata dal governo Draghi con il supporto del Commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo. L’emergenza Covid-19 non è affatto superata e non possiamo consentirci l’esplosione di nuovi cluster alla ripresa dell’anno scolastico. Chi tenta […]
Covid 19, Rostan: «Seguire Macron su Green Pass, emergenza non è finita»
«La tutela della salute pubblica deve rimanere il primo e unico obiettivo per la nostra comunità» sottolinea la Vice Presidente della Commissione Affari Sociali
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 2 dicembre 2022, sono 644.116.374 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.637.943 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa