Voci della Sanità 1 Luglio 2019 12:16

Salute, l’app Healthy Virtuoso raggiunge i 100mila download e si prepara per sbarcare all’estero

Chi l’avrebbe mai detto che un’app potesse cambiare le abitudini di migliaia di Italiani. L’abbinamento tra salute e tecnologia ha rivoluzionato l’approccio giornaliero delle persone, diventando un tema “virale” come dimostrano gli oltre 100.000 download in soli 5 Mesi. Ad oggi gli utilizzatori di Virtuoso, motivati dai meccanismi di gamification dell’app, si muovono il 41% […]

Salute, l’app Healthy Virtuoso raggiunge i 100mila download e si prepara per sbarcare all’estero

Chi l’avrebbe mai detto che un’app potesse cambiare le abitudini di migliaia di Italiani. L’abbinamento tra salute e tecnologia ha rivoluzionato l’approccio giornaliero delle persone, diventando un tema “virale” come dimostrano gli oltre 100.000 download in soli 5 Mesi.

Ad oggi gli utilizzatori di Virtuoso, motivati dai meccanismi di gamification dell’app, si muovono il 41% in più rispetto alla media della popolazione nazionale (7500 passi/giorno utenti Virtuoso vs 5200 passi/giorno della media Italiana).

Le statistiche mostrano, inoltre, come ad essere più attivi siano le donne in netto vantaggio sugli uomini. Altro dato curioso è la fascia 35-45 anni che mostra enormi miglioramenti e che “surclassa” i giovani in termini di ore di sport, a dimostrazione di come le nuove generazioni risultino essere sempre più sedentarie.

Come Funziona?

Si scarica l’app da Apple Store e Google Play, ci si registra in pochi secondi e Virtuoso tramite Salute e Google Fit sarà in grado di comunicare con oltre 20.000 applicazioni dedicate di fitness, sport e stile di vita, valutando l’attività sportiva svolta, i passi effettuati, le ore di sonno quotidiane e le attività di meditazione. Gli utenti vengono poi ricompensati quotidianamente l’utente per i traguardi raggiunti con dei crediti con cui poter acquistare i premi di oltre 40 partner e premi come Asics, Amazon o Netflix.

L’App è frutto del connubio sinergico tra tecnologia, salute e psicologia, ed è stata sviluppata in collaborazione con un team di esperti dell’Università Cattolica di Milano. L’approccio di Virtuoso ha convinto multinazionali come KPMG e RGA, i cui dipendenti hanno dato vita a Challenge Aziendali sulla Salute che hanno fatto registrare miglioramenti su passi effettuati ed attività fisica svolta fino al 200% sui singoli dipendenti ed in media del 30% su tutti i partecipanti.

Via libera, dunque alle sfide tra dipendenti ma anche tra amici o utenti sconosciuti per gareggiare e stimolarsi a vicenda. «I nostri utenti si muovono in 40% in più rispetto a chi non usa Virtuoso. Il nostro obiettivo è sensibilizzare quante più persone possibile sull’importanza di uno stile di vita attivo e sano come mezzo di prevenzione» sostiene Andrea Severino, CEO e Fondatore di Healthy Virtuoso. Insieme ad Andrea Severino e Nicola Tardelli – cofondatore – c’è un gruppo di ragazzi under 30 che lavora da un anno ad un progetto di prevenzione e sanità tech: «L’obiettivo adesso è espanderci nel resto d’Europa, dove le statistiche sull’inattività fisica sono impietose –  prosegue Andrea Severino – il 46% delle persone che popolano il vecchio continente è totalmente sedentario, in aumento rispetto al 43% del 2013». Le conseguenze di uno stile di vita non corretto si fanno sentire tanto a livello di salute, quanto a livello economico: i Servizi Sanitari Europei spendono sempre di più nella cura delle patologie croniche, come diabete e problemi cardiaci. «Quello che ci proponiamo di fare è agire prima, sulla prevenzione di queste patologie, il cui rischio verrebbe abbattuto con uno stile di vita attivo».

Articoli correlati
Con Health Masterchef School la prevenzione inizia a tavola
Dodici istituti alberghieri si sono misurati nella ideazione di quattro ricette sane e gustose realizzate dallo chef stellato Danilo Di Vuoto nell’ambito di una iniziativa promossa da Ail, Cittadinanza Attiva e ANDeA per insegnare sin da piccoli a prevenire alcune malattie della pelle con una cucina equilibrata
di Federica Bosco
Liste d’attesa e fondi a Regioni per recupero prestazioni sanitarie, Cittadinanzattiva: «Disomogeneità e poca trasparenza»
Le PA sono state interpellate su emanazione del piano regionale per il recupero delle liste d'attesa e fondi previsti, programmi/azioni per il recupero delle liste d'attesa, numero prestazioni effettivamente recuperate e ancora da recuperare
Medicina di Genere, Ferro (SitI): «Necessario investire su formazione, comunicazione e ricerca»
Il webinar della Società Italiana di Igiene fa il punto sulla questione e indica tre vie per promuovere l’argomento
Ottobre mese prevenzione dentale, visite gratuite e massima attenzione a giovani e anziani
Recenti ricerche universitarie mostrano, su un campione di 30mila italiani, che è in atto un peggioramento delle condizioni di salute del cavo orale
«L’Italia riparta da volontariato e Terzo Settore». L’appello di AIL per una sanità a misura d’uomo
Al Convegno a Roma presenti le principali realtà associazionistiche nel campo della salute. Focus sulla tossicità finanziaria
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 21 ottobre, sono 242.034.479 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.922.096 i decessi. Ad oggi, oltre 6,7 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?