Voci della Sanità 7 Dicembre 2020 14:24

Professioni sanitarie, il 9 Dicembre la II Consultazione per la Costituzione etica della FNO TSRM e PSTRP. Perciballi: «Progetto unico al mondo»

La consultazione si svolgerà su piattaforma GoToWebinar mercoledì 9 dicembre alle 17. Del Progetto “Etica, deontologia e responsabilità professionale”, coordinato dall’avvocato Laila Perciballi, si parlerà anche al Forum Risk Management di Arezzo

Dopo il successo del primo evento di maggio, un nuovo importante momento di confronto sul tema della “Costituzione etica” attende la Federazione nazionale degli Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione. La consultazione si svolgerà mercoledì 9 dicembre con il coordinamento dell’avvocato Laila Perciballi e avrà luogo sulla piattaforma GoToWebinar dalle 17 alle 20.

«Si tratta di un progetto unico al mondo – afferma la responsabile del Progetto Laila Perciballi -. Non esiste alcuna Carta destinata a 19 professioni sanitarie. Siamo entusiasti del cammino intrapreso dalla Commissione “Costituzione etica” e ci aspettiamo di replicare e superare il successo del 27 maggio quando vi è stata, in pieno confinamento, la prima consultazione».

L’evento costituirà un momento di confronto, raccolta dati, interventi e aggiornamento relativi al documento che verrà presentato. Potranno partecipare iscrivendosi a questo link i componenti del Comitato centrale della FNO TSRM e PSTRP, i componenti delle Cda nazionali, i presidenti di Ordine o un loro delegato, un referente per Regione/P.A. per ciascuna delle 19 professioni sanitarie rappresentante, componenti del Gruppo di lavoro AGML, componenti del Gruppo di lavoro EtiCare, componenti del Gruppo di lavoro Etica, deontologia e responsabilità professionale.

L’obiettivo della FNO TSRM e PSTRP è ambizioso: quello di predisporre una Costituzione etica in cui si possano rispecchiare tutte le professioni dell’Ordine e far sì che questa Carta costituisca la parte fondante di ciascun Codice deontologico delle 19 professioni sanitarie.

«Ci auguriamo che un giorno non troppo lontano la Costituzione etica della Federazione venga adottata dalle 30 professioni della sanità», spiega ancora l’avvocato Perciballi.

La commissione Codice etico è composta da un membro effettivo ed uno supplente di ciascuna delle 19 professioni sanitarie; ogni professionista ha dato il proprio fondamentale contributo in questo cammino di valori della Federazione. E da settembre al gruppo di coordinamento (Angelo Di Naro, Tiziana Rossetto, Francesco Siano, Avv. Fabrizio Mastro) si sono uniti gli esperti Prof. Daniele Rodriguez e Don Massimo Angelelli.

La bozza della Costituzione etica della Federazione, nella versione che verrà aggiornata a seguito dei lavori della seconda consultazione del 9 Dicembre, verrà presentata nei tre eventi patrocinati dalla Federazione e dalla Simedet durante il Forum Risk Management di Arezzo dal 15 al 18 dicembre: La Conferenza Nazionale sulla fragilità e sulla vulnerabilità, “Durante e dopo il covid-19: la sicurezza dei professionisti sanitari per garantire la sicurezza delle cure e della persona assistita” e “Le professioni sanitarie ed il rilancio del sistema sanitario”.

Nella circolare della FNO TSRM e PSTRP i dettagli su come iscriversi alla II Consultazione Costituzione Etica.

 

Articoli correlati
Professioni sanitarie, Riposati (CdA Educatori professionali): «Abusivismo ancora diffuso, è il momento di un educatore professionale a tutto tondo»
Il Presidente della commissione d’Albo nazionale degli educatori professionali chiede nuove assunzioni in vista della riforma dell’assistenza territoriale. Tra i problemi anche una disomogeneità nella presenza dei corsi di laurea sul territorio nazionale, con corsi di laurea in educazione professionale scarsamente presenti nel sud Italia
di Francesco Torre
Ortottisti: ecco che ruolo avranno per la realizzazione del PNRR
Lucia Intruglio, presidente della Commissione d’Albo Nazionale degli Ortottisti: «Puntare sulla telemedicina per raggiungere anche le isole minori, dove la figura dell’ortottista è quasi del tutto assente. Sì ad una formazione quinquennale, ma accompagnata da un pari percorso contrattuale»
Gestione del rischio e Covid, Casalino (Tor Vergata): «Con la pandemia abbiamo imparato a lavorare in équipe»
A Tor Vergata le professioni sanitarie hanno così stilato una buona pratica per la gestione del rischio che è stata anche approvata dall’Agenas. Il dirigente Paolo Casalino: «La difficoltà era quella di creare percorsi ben definiti. Ci siamo trovati una pandemia che non sapevamo ancora come poteva evolvere»
di Francesco Torre
Educazione sessuale, il ruolo dell’ostetrica. Vaccari (FNOPO): «Sensibilizzare alla diversità di genere sin dalle scuole materne»
La fertilità non è solo una “faccenda da grandi”. Eppure la maggior parte dei giovani e degli adolescenti sono convinti che la riproduzione sia un valore lontano anni luce dalla loro quotidianità. «Stili di vita malsani in adolescenza possono compromettere la fertilità futura», assicura Silvia Vaccari, presidente della FNOPO, la Federazione Nazionale degli Ordini della […]
Terapisti occupazionali, Congresso 2022. Casa, scuola, tempo libero e lavoro: l’importanza degli “Ambienti di vita”
Il Modello Kawa, Parone (AITO): «La vita è un fiume: l’acqua è l’energia vitale dell’individuo, il letto del fiume è la sua rete sociale, le rocce sono i problemi e le sfide, i detriti sono i beni e le responsabilità. Gli spazi che si formano tra queste strutture rappresentano i punti di intervento della terapia occupazionale»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 28 giugno, sono 544.504.578 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.330.575 i decessi. Ad oggi, oltre 11,65 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali