OMCeO, Enti e Territori 16 ottobre 2018

Pediatria, convocato il congresso elettivo Simpef a primavera 2019

Convocato per il 29 e 30 marzo 2019 il prossimo Congresso nazionale Simpef (Sindacato medici pediatri di famiglia), il secondo più importante sindacato italiano dei pediatri di libera scelta. Il congresso 2019 avrà carattere elettivo, con il compito di nominare, tra gli organismi previsti dal nuovo Statuto sociale approvato dall’assemblea e registrato con atto notarile […]

Convocato per il 29 e 30 marzo 2019 il prossimo Congresso nazionale Simpef (Sindacato medici pediatri di famiglia), il secondo più importante sindacato italiano dei pediatri di libera scelta. Il congresso 2019 avrà carattere elettivo, con il compito di nominare, tra gli organismi previsti dal nuovo Statuto sociale approvato dall’assemblea e registrato con atto notarile il 2 ottobre scorso, il nuovo Consiglio Nazionale.

«Il nuovo statuto fotografa l’importante espansione di Simpef in questi 8 anni: ci siamo infatti ufficialmente costituiti il 17 novembre 2010 – spiega il Segretario nazionale Rinaldo Missaglia – . A Simpef continuano ad aderire sempre più pediatri di libera scelta appartenenti alle diverse realtà regionali – prosegue – rendendo sempre più fattuale la caratteristica nazionale del sindacato, che non si configura più solo incentrata nella realtà lombarda. Lo statuto risulta oggi più adeguato alla nuova realtà organizzativa di Simpef, ormai presente in otto regioni Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Lombardia, Puglia, Toscana, Sicilia – e con nuclei di associati nelle Marche e in Sardegna, che fanno capo alla sede toscana, e simpatizzanti, che siamo consapevoli potranno tramutarsi in adesioni sindacalmente certificabili, in molte altre».

Secondo il nuovo statuto, il Consiglio nazionale eletto a primavera sarà costituito da un componente effettivo in rappresentanza di ogni sede regionale, oltre che da ulteriori componenti in base alla consistenza associativa nelle diverse regioni. «Prevediamo anche un’importante innovazione nella modalità di voto, per garantire la massima democraticità e dimostrarci al passo con i tempi e con l’evoluzione tecnologica con la quale conviviamo quotidianamente –  aggiunge il Segretario Missaglia  – . Per la prima volta nella storia sindacale della categoria, gli oltre mille iscritti Simpef potranno esprimere il proprio voto anche per via telematica. In questo modo ci proponiamo di favorire la potestà di elettorato attivo dei nostri iscritti, senza costringerli a spostamenti fisici spesso poco sostenibili, che minano la reale partecipazione alla vita sindacale della maggior parte dei pediatri di famiglia» conclude.

Articoli correlati
Pediatri di famiglia: prolungare la copertura sanitaria pediatrica fino alla maggiore età
Centralità del pediatra di libera scelta nella cura del bambino e dell’adolescente, prolungamento dell’assistenza sanitaria pediatrica sino alla maggiore età, vantaggi derivanti dall’impiego di personale di studio, applicazione e rispetto delle norme contenute negli accordi collettivi nazionali come segno di affidabilità della controparte amministrativa e politica. Sono questi i principali spunti, e allo stesso tempo […]
Aggressioni, Anaao-Assomed: «Ora la politica è pronta per un nuovo modello di garanzia a tutela degli operatori della salute»
Bilancio propositivo a margine del confronto tra rappresentati parlamentari, parti sociali e sindacali in occasione del convegno organizzato dall’AnaaoAssomed Campania presso l’aula magna del C.T.O di Napoli, dal titolo “Aggressioni in Sanità: la salute degli Operatori”. «Anaao-Assomed è riuscita, dopo anni di assoluta assenza della politica – si legge nella nota stampa diffusa dal sindacato […]
SIMPE inserita nell’Elenco Ministeriale delle Società Scientifiche accreditate a proporre le linee guida
Il presidente dei pediatri Mele: «Offriremo a tutti i nuovi iscritti la dotazione del Pediatotem, strumento utile sia per la ricerca che come gestionale negli studi pediatrici»
Al Meyer si balla per i piccoli pazienti. Le infermiere: «Utile non solo ai bimbi ma anche a rinforzare il team»
«Non siamo solo ‘quelli che curano’ ma regaliamo anche sorrisi, e lo facciamo anche per noi». Sara Drovandi, infermiera tra le promotrici del flash mob, racconta a Sanità Informazione come è nata l’iniziativa
Pediatria, Mele (SIMPE): «Il pediatra è un’antenna sociale, segua il paziente da 0 a 18 anni»
«La malattia più grave di questo secolo è l’isolamento. Questo è determinato dall’abuso di internet che incentiva un rapporto sociale-virtuale depressivo e svilente. Ecco, il professionista pediatrico può essere la soluzione», così Giuseppe Mele, Presidente della Società Italiana Medici Pediatri, in occasione del V Congresso Nazionale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano