Voci della Sanità 19 Giugno 2019 11:50

Nuove tecnologie, Tor Vergata all’avanguardia. D’Amato (Lazio): «Immagine completa del cuore veloce e con l’82% radiazioni in meno»

Un tempo di scansione pari a un solo battito (0,28 secondi). È la nuova TC Revolution con Spectral Imaging, presente presso la Fondazione Policlinico Tor Vergata di Roma che consente di avere un’immagine completa del cuore del paziente utilizzando oltre l’80% di radiazioni in meno rispetto a una macchina tradizionale. Le strumentazioni oggi in uso, infatti, […]

Un tempo di scansione pari a un solo battito (0,28 secondi). È la nuova TC Revolution con Spectral Imaging, presente presso la Fondazione Policlinico Tor Vergata di Roma che consente di avere un’immagine completa del cuore del paziente utilizzando oltre l’80% di radiazioni in meno rispetto a una macchina tradizionale. Le strumentazioni oggi in uso, infatti, richiedono un tempo molto superiore per “fotografare” l’organo e quindi espongono più a lungo il paziente alle radiazioni.

In Italia esistono alcune altre TC Revolution ma il Policlinico Tor Vergata di Roma è oggi l’unica struttura in Italia a disporre di questa strumentazione con tecnologia Spectral Imaging. Dalla sua attivazione nello scorso aprile sono già oltre 800 i pazienti sottoposti a esami con essa. Va sottolineato che questo strumento è molto importante per la prevenzione delle malattie del cuore: grazie al ridotto uso di radiazioni può essere impiegato per lo screening non invasivo delle patologie del cuore e delle coronarie anche in pazienti “sani” ad alto rischio per familiarità, stile di vita (obesità, fumo) e per un eccessivo livello di colesterolo.

Di questo ed altro si è parlato al convegno Nuove frontiere in cardio-TC, impatto clinico e sociale che si è svolto questa mattina a cui ha preso parte l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’amato e come testimonial il cantante Al Bano Carrisi, il regista Enrico Vanzina e il Presidente dell’Associazione Costruttori Edili di Roma e Provincia Nicolò Rebecchini, Saranno presenti il prof Francesco Romeo, direttore dell’Uoc Cardiologia del Policlinico di Tor Vergata, il Presidente della Società Italiana di Radiologia Medica (SIRM), Prof. Roberto Grassi ed al Presidente della Società Italiana di Cardiologia (SIC), Prof. Ciro Indolfi.

«Un macchinario straordinario che permette di avere grandi risultati nella cura e nella prevenzione – ha spiegato D’Amato – Stiamo compiendo un percorso di ammodernamento tecnologico che contemporaneamente facilita e qualifica la professionalità dei nostri operatori migliorando la capacità dell’offerta di salute per i cittadini. Lo sforzo per l’acquisto delle tecnologie e quello che stiamo portando avanti per potenziare il personale sono le vie maestre che stiamo seguendo per avere una sanità sempre migliore e che sappia rispondere alle esigenze delle persone».

«La TC Revolution è più accurata delle TC tradizionali sinora utilizzate nello studio dei Pazienti coronaropatici – sottolinea il Professor Ettore Squillaci, Direttore del Convegno e Direttore della UOSD Operation Management in Radiology della Fondazione Policlinico Tor Vergata -.  Inoltre, prosegue, è uno strumento fondamentale nella prevenzione delle malattie coronariche considerando che la ridotta quantità di radiazioni erogate permette un impiego estensivo a fine di screening in un numero molto ampio di soggetti “sani” a rischio potenziale di malattia coronarica. Inoltre si riduce in maniera significativa il problema degli “artefatti” da elevata frequenza cardiaca, da movimenti involontari della persona, o da artefatti respiratori. Infine, grazie alla sua attendibilità consente di risparmiare al paziente esami più invasivi e onerosi, come la coronarografia con un sensibile vantaggio economico per la collettività».

Articoli correlati
La ricerca non può ignorare le differenze di genere. Prevenzione e cura su misura per uomini e donne
Scambia (ginecologo): «Necessario inserire, all’interno della facoltà di Medicina e Chirurgia, insegnamenti legati alla medicina di genere. Non è escluso che anche all’interno delle stesse specialità mediche possano formarsi professionisti specializzati nella cura di uomini o donne»
di Isabella Faggiano
«Le cure domiciliari sono un’illusione». L’opinione controcorrente di Diego Pavesio (Patto per la Scienza) che difende la “vigile attesa”
Il medico piemontese ha pubblicato un post su Facebook in cui parlava di “terapia domiciliare come specchietto per le allodole”: «La gente, comprensibilmente stanca ed esasperata, è in cerca di soluzioni facili per problemi complessi. In realtà si fa finta di non capire che non c’è ancora una cura per questa malattia»
Sud e sviluppo sostenibile, Colao (cattedra Unesco): «Preoccupante la riduzione degli screening di prevenzione oncologica»
All'evento promosso dalla Cattedra Unesco della Federico II di Napoli la prof. Colao: «Quest’anno ha portato una riduzione dell’aspettativa di vita che è più drammatica al Nord e un po’ più limitata al Sud, ma perché il Sud aveva già una riduzione dell'aspettativa di vita»
Associazioni precostituite, Centola (cardiologo): «Presidio terapeutico fondamentale per noi clinici»
Le associazioni precostituite di farmaci sono ben tollerate dai pazienti e migliorano l’aderenza terapeutica perché in una sola compressa vengono assunti due principi farmacologici
Donne, Fials: «Salute femminile la più penalizzata da rinuncia cure. Riavviare percorsi di prevenzione dedicati»
In occasione della Giornata della salute della donna, iniziativa promossa dal ministero della Salute per parlare di prevenzione e assistenza al femminile, celebriamo un bene ancora più prezioso e da tenere in conto dopo 14 mesi di pandemia. Proprio in un momento così particolare, le donne sono le vere protagoniste dell’emergenza, essendo la maggioranza della […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

All’11 maggio, sono 158.957.229 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.303.877 i decessi. Ad oggi, oltre 1,30 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco