OMCeO, Enti e Territori 8 Febbraio 2019

Medici Veterinari Campani “precari da sempre” verso la stabilizzazione definitiva. SIVeMP: “Si chiude un capitolo che dura da più di 15 anni”.

“Finalmente la Regione Campania ha fatto la sua parte sottoscrivendo e avviando le procedure per il completamento orario degli Specialisti Ambulatoriali Veterinari ancora non a tempo pieno, in servizio da anni nelle AA.SS.LL. di Caserta e Salerno. Ringraziamo il Presidente De Luca per aver accolto la nostra proposta; siamo felici di aver raggiunto un risultato […]

“Finalmente la Regione Campania ha fatto la sua parte sottoscrivendo e avviando le procedure per il completamento orario degli Specialisti Ambulatoriali Veterinari ancora non a tempo pieno, in servizio da anni nelle AA.SS.LL. di Caserta e Salerno. Ringraziamo il Presidente De Luca per aver accolto la nostra proposta; siamo felici di aver raggiunto un risultato storico: la contrattualizzazione a tempo pieno, dopo anni di orario lavorativo part-time.

Con questo atto manteniamo un impegno che ci eravamo assunti da tempo e che a tratti era parso irrealizzabile, quello del “completamento orario, fino al tempo pieno” per una sessantina di Medici Veterinari Specialisti Ambulatoriali (età media superiore ai 55 anni) che prestano servizio nei Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.LL. campane, assicurando costantemente – negli anni dei blocchi delle assunzioni – il raggiungimento dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) ascrivibili alla medicina veterinaria e quindi alla Sanità Pubblica, dapprima (dal 2000 al 2010) con rapporti di lavoro flessibili, poi, a partire dal 2011 come Specialisti Ambulatoriali Veterinari a tempo determinato con “ore progettuali”, e dal 2016 a tempo indeterminato. Restava pertanto, l’ultimo traguardo che era quello del tempo pieno per alcuni di essi, che consentirà di fatto l’inserimento in organico, in maniera definitiva, di professionisti già esperti e formati.

Si tratta di una vertenza seguita con determinazione e passione da parte della nostra organizzazione sindacale. Si concludono così due percorsi molto complessi, di lotta per il lavoro e in difesa della dignità dei lavoratori, ponendo fine alle infinite proroghe contrattuali e alle farraginose trattative con gli enti istituzionali. Una situazione incresciosa che non garantiva certezze a questi lavoratori né da un punto di vista lavorativo/previdenziale, né tantomeno da un punto di vista di crescita professionale.

Tutto ciò è stato possibile anche e soprattutto grazie ad una serie di attività volute e messe in campo dalla Task Force Regionale istituita dal Presidente De Luca (D.P.G.R. n. 250/2017 – n. 117/2018) e coordinata dal dott. Antonio Limone Direttore Generale dell’IZSM, nonché Coordinatore ufficiale degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali d’Italia e, in quanto tale, portavoce presso OIE (Organizzazione Mondiale della Sanità Animale). La Task Force Regionale – continua di Franco – è stata istituita per porre fine con azioni più incisive, una volta e per tutte agli innumerevoli piani di eradicazioni delle malattie infettive e diffusive come la Tubercolosi e la Brucellosi che in Campania vanno avanti da più di vent’anni.

Quando gli Specialisti Veterinari si sono presentati alla Task Force per chiedere che venisse presa in considerazione la loro professionalità e la loro esperienza maturata sul campo per portare a compimento il piano straordinario di eradicazione messo in piedi dalla stessa Task Force in sintonia con il Ministero della Salute e con i Servizi Veterinari Regionali, francamente, le speranze di successo erano davvero pochissime a causa dei numerosi impedimenti di ogni genere…

Ma alla fine, la scelta di investire sulla comprovata esperienza di questi Professionisti, spesso chiamati a lavorare in condizioni e in territori anche piuttosto difficili, la loro professionalità, il loro spirito di abnegazione e soprattutto i risultati raggiunti nel giro di pochi mesi – mai avuti prima – hanno contagiato un po’ tutti: Task Force, Regione, Presidente De Luca e non da ultimo la stesso Ministero della Salute che ha definito tra l’altro il piano di eradicazione messo a punto dalla Task Force Campana, un  modello precursore delle Linee Guida d’intervento Europee in corso di emanazione per il 2021”.

dott. Marcello Di Franco, Segretario Regionale FESPA (Federazione Specialistica Ambulatoriale), Coordinatore Nazionale per la Specialistica e per la Convenzionata del SIVeMP (Sindacato Italiano Veterinari di Medicina Pubblica e Presidente Nazionale p.t. FESPA

 

 

Articoli correlati
Maratona Patto Salute, Grasselli (SIVeMP): «Nessuna traccia di Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare»
Oggi alla partenza della Maratona di audizioni del Ministero sul Patto per la salute il Segretario Nazionale SIVeMP Aldo Grasselli ha esordito così rivolgendosi al Ministro della salute Giulia Grillo: “Prendendo la parola in questo consesso sento che tutto, tranne la sua personale cortesia – gentile Ministro Grillo – è contro di me. Si parla […]
Ccnl medici veterinari e sanitari, oggi riprende il confronto in Aran
Riprende oggi il confronto in Aran per il contratto di medici veterinari e sanitari. Dopo l’accordo preliminare sulle risorse economiche si passa ora alla parte normativa necessaria per destinare le disponibilità sulle voci stipendiali. “Le proposte Aran – afferma Aldro Grasselli, Presidente FVM (Federazione Veterinari Medici e Dirigenti Sanitari) – contengono palesi contraddizioni e alcune […]
Veterinaria aggredita con un coltello, SIVeMP scrive ai ministri
Al Ministro della Salute On.le Giulia Grillo Al Ministro dell’Interno On.le Matteo Salvini LORO SEDI Prot. n. 200/3.4  – Roma 06 giugno 2019 Oggetto: Attentati alla incolumità dei medici veterinari dirigenti del Ssn Richiesta convocazione urgente Ill.mi Sigg. Ministri, l’ennesimo attentato alla incolumità di un medico veterinario dirigente del Ssn richiede una immediata presa di […]
Medici veterinari, la svolta della REV nella lotta alle antibiotico-resistenze
All’indomani della presentazione del rapporto Censis che ha evidenziato luci e ombre di una professione in cerca della propria identità, l’entrata in vigore della Ricetta Veterinaria Elettronica rende l’Italia «un modello virtuoso in Europa». L’intervista ad Antonio Limone, tesoriere FNOVI
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Contratto medici e unificazione fondi: ecco cosa sta succedendo all’Aran

Il nuovo pomo della discordia è l’unificazione dei fondi della dirigenza medica, sanitaria non medica e delle professioni sanitarie. Palermo (Anaao-Assomed): «A guadagnarci sono i medici». Quici ...
Formazione

«Numero chiuso non sarà abolito, ma dal 2021 il test sarà dopo il primo anno». Parla il relatore della riforma Manuel Tuzi (M5S)

Il deputato Cinque Stelle, medico specializzando, presenterà a breve il testo base della riforma che andrà in discussione a settembre a Montecitorio. Accesso al primo anno comune a diverse facoltà ...