Voci della Sanità 6 Novembre 2020

Malattie Rare, Bologna (PP): «Concluso in Commissione iter pdl, ora si vada in aula»

«Occorre velocizzarne l’iter di discussione e approvazione per dare al più presto maggiori tutele ai pazienti che soffrono di patologie rare» spiega la deputata Fabiola Bologna (Popolo Protagonista)

«Si é finalmente concluso l’iter in Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera della Pdl sulle Malattie Rare di cui sono relatrice. Dopo che in commissione sono stati approvati emendamenti e subemendamenti di tutte le forze politiche che hanno ulteriormente arricchito il testo è stato trasmesso il testo unico alle altre commissioni per i pareri. Ora il nostro obiettivo, mio e delle associazioni dei Malati che hanno sostenuto il provvedimento durante tutto il percorso, é quello di portare in aula il provvedimento il 16 novembre, come previsto, subito prima della legge di bilancio». Lo dichiara in una nota la deputata di Popolo Protagonista, Fabiola Bologna.

«In questo momento difficile per il Paese – aggiunge- per il sovraccarico legato al Covid che pesa sul sistema sanitario, occorre ora, velocizzarne l’iter di discussione e approvazione per dare al più presto maggiori tutele ai pazienti che soffrono di patologie rare. Con questa proposta saremo infatti in grado di fornire un percorso sanitario e sociale personalizzato per il paziente che lo accompagnerà tutta la vita anche per l’inclusione scolastica e lavorativa, per una maggiore facilità di accesso ai farmaci e per la disponibilità di presidi personalizzati. Inoltre così si avranno aggiornamenti costanti delle malattie rare secondo l’elenco europeo, avremo un incremento per il fondo della ricerca e potremo fare formazione e dare informazioni ai pazienti, alle famiglie e ai sanitari. Adesso – conclude Bologna- mi auguro che il provvedimento non trovi ulteriori ostacoli e che arrivati a questo punto andremo avanti senza remore».

Articoli correlati
Disabilità, Bologna (PP): «RSA, assistenti familiari e smart working: i mie emendamenti alla manovra per favorire l’inclusione sociale»
«L’obiettivo dovrebbe essere la piena inclusione sociale delle persone con disabilità attraverso la rimozione delle cause che impediscono o ne limitano la piena realizzazione» sottolinea Fabiola Bologna, deputata di Popolo Protagonista
AIDS, Bologna (PP): «In Parlamento proposta per piano triennale d’intervento»
La proposta é entrata nel calendario della Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera. La deputata: «Speriamo di poter iniziare presto l'iter di audizioni e discussione»
Salute e Big data, i problemi principali? Li possono causare le App
Dario Roccatello e Simone Baldovino (Registro malattie rare Piemonte e Valle d’Aosta): «Ecco l’esperienza del nostro database, leader in Italia»
di Tommaso Caldarelli
Malattie rare, presentato 4° Rapporto OSSFOR: «Miglioramenti su farmaci orfani, ma temiamo effetti pandemia»
Positivo il 4° Rapporto OSSFOR sui farmaci orfani per malati rari, Macchia: «Entro l’anno arriveranno 17 nuovi farmaci con risultati potenzialmente rilevanti, ma la pandemia e uno strisciante cambio di rotta rischiano di vanificare i risultati raggiunti, questo non deve accadere»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 4 dicembre, sono 65.277.100 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.507.323 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 4 dicembre: ...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli