Voci della Sanità 14 Settembre 2021 17:47

Ini Grottaferrata, consegnati attestati di merito ai sanitari impegnati nella campagna vaccinale

«La parola simbolo è gratitudine. È la vittoria di un sistema senza differenze tra pubblico e privato». Così Alessio D’Amato assessore alla sanità della Regione Lazio

Ini Grottaferrata, consegnati attestati di merito ai sanitari impegnati nella campagna vaccinale

Questa mattina, all’INI di Grottaferrata, Alessio D’Amato, Assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio e Mauro Casanatta, Direttore Generale Aiop Lazio, hanno consegnato gli attestati di merito al personale sanitario del Gruppo INI per il grande impegno profuso nella campagna vaccinale Covid.

La cerimonia si è svolta alla presenza di Jessica Veronica Faroni, Manager Sanitario del Gruppo INI e Presidente di Aiop Lazio e Narciso Mostarda, Direttore Generale Asl Roma 6.  Un riconoscimento importante per ringraziare tutti gli operatori sanitari che da mesi combattono in prima linea la lotta contro il Covid.

«Il Sistema Sanitario – ha dichiarato Alessio Amato, Assessore alla Sanità della Regione Lazio – ringrazia oggi tutti gli operatori, indistintamente, perché è la vittoria di un sistema che ha lavorato unito con lo stesso obiettivo e questo è stato un elemento molto importante. Abbiamo privilegiato una governance con una catena di comando molto corta, per trasmettere il più velocemente possibili indicazioni e informazioni. Nella lotta al virus il fattore tempo è fondamentale. La parola di oggi è, quindi, gratitudine. Sono grato a chi, come voi, è stato in prima fila e sta contribuendo a questa esperienza straordinaria, soprattutto nella campagna di vaccinazione. Il percorso non è ancora concluso ma io sono certo che insieme riusciremo a vincere».

«Il mio grazie – ha concluso Jessica Veronica Faroni – a tutti gli operatori del Gruppo INI. Grazie perché non c’è stato mai bisogno di chiedere. Grazie a tutte le strutture Aiop. Quando l’assessore ha chiesto aiuto nessuno si è negato: sia per le vaccinazioni che per i ricoveri Covid. È stato un esempio di grande Sanità. Non c’è stato Pubblico e non c’è stato Privato. È stato un momento di grande emergenza e tutti noi e sottolineo tutti, abbiamo lavorato insieme. Non è stato facile. Non è stato facile aprire e chiudere reparti e centri vaccinazione. E soprattutto non è stato facile capire come comportarsi con una popolazione che spesso era male informata o addirittura no vax. Un grande grazie all’Assessore Alessio D’Amato e al dottor Mauro Casanatta che è stato un collegamento prezioso tra tutti noi».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Covid-19, D’Amato: «Il Natale sarà migliore. Ammonizione per chi supera i 180 giorni dal vaccino»
Il Lazio si difende dalla quarta ondata con più posti letto, terze dosi e anticorpi monoclonali. D’Amato: «Niente zona gialla ma mantenere alta l’attenzione»
L’obbligo della terza dose per i sanitari in settimana potrebbe arrivare in CdM
Le percentuali di medici e professionisti sanitari cui è stata somministrata la terza dose di vaccino contro il Covid-19 sono troppo basse. Sul tavolo la carta dell'obbligo
Terza dose, l’appello di D’Amato agli over 60: «Dopo 180 giorni si può fare il richiamo»
Partita anche la campagna antinfluenzale. L’Assessore: «Numeri molto positivi, è gratuita dai 60 anni in su e tra i 6 mesi e i 6 anni, dal medico o dal pediatra di libera scelta»
Operatori sanitari no vax sospesi, la denuncia: «Chi è rimasto a lavoro spostato di reparto senza preparazione e competenze»
Su Sanità Informazione la storia di un gruppo di operatori sanitari che, per coprire i buchi lasciati da chi non ha voluto vaccinarsi, si è ritrovato a svolgere mansioni per cui non era preparato
Dal post Covid al PNRR. Aiop: «Nel Lazio si punta a sinergia pubblico-privato»
Dopo il Covid e con i finanziamenti inseriti nel PNRR, quale modello di sanità nascerà per i cittadini? Questo il tema dibattuto venerdì sera al Chiostro del Bramante durante la tavola rotonda “La nuova sanità dopo il PNRR” organizzato da AIOP Lazio nel corso della quale, moderati dal giornalista Gerardo D’Amico, si sono confrontati l’Assessore […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 3 dicembre, sono 264.261.428 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.235.680 i decessi. Ad oggi, oltre 8,08 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

«A Natale 25-30mila casi al giorno e 1000 decessi settimanali. Tutto dipenderà dal Governo». L’analisi del fisico Sestili

L’intervista al divulgatore scientifico Giorgio Sestili: «La curva continuerà a crescere di un 25-30% settimanale. Lo scenario drammatico in Austria e Germania si può ripropo...