Voci della Sanità 21 Novembre 2017 14:04

Imola, morto 17enne colpito da meningite

È morto all’ospedale di Imola, dove era ricoverato in prognosi riservata, il ragazzo di 17 anni colpito da meningite batterica. Era stato ricoverato in rianimazione venerdì scorso, in gravi condizioni.

LEGGI ANCHE: ROZZANO, MENINGITE. MUORE BIMBA DI SEI ANNI

LEGGI ANCHE: VACCINO GRATIS CONTRO LO PNEUMOCOCCO PER GLI OVER 65

La meningite è un’infezione a carico delle meningi. È una condizione clinica di gravità variabile e ciò  dipende in primis dal tipo di patogeno, dalle condizioni generali di salute del soggetto e dal suo sistema immunitario.

LEGGI ANCHE: MEDICI E GENITORI NO-VAX: INTERVISTA AL VIROLOGO ROBERTO BURIONI

La meningite può essere di origine batterica, virale e micotica (causata da funghi). La meningite batterica è quella più pericolosa. Tra gli agenti patogeni che possono esserne causa, ricordiamo:

  • meningococco (ceppo A, ceppo B, ceppo C, quest’ultimo molto aggressivo, è stato il “protagonista” delle cronache per via della sua concentrazione in Toscana e del suo elevato indice di letalità);
  • pneumococco, agente eziologico della polmonite invasiva;
  • haemophilus influenzae, l’emofilo influenzale;
  • mycobacterium tuberculosis, il bacillo della tubercolosi;
  • stafilococchi;
  • streptococchi;
  • batteri coliformi.
Articoli correlati
Meningite, primi casi del 2019. Andreoni (Tor Vergata e Simit): «Profilassi indicata per bambini e fasce a rischio. Per gli adulti? Dipende…»
Si riaccende l’attenzione sulla Toscana per un caso di meningococco B. Anche all’Aquila un ricovero. L’intervista a Massimo Andreoni, responsabile Malattie infettive di Tor Vergata e past president del SIMIT
Giornata mondiale meningite. Roberto Cauda (Gemelli): «La sopravvivenza dipende dalla velocità della diagnosi»
Le popolazioni più a rischio e le fasce di età più soggette all'infezione. L’intervista al Direttore dell’Area Microbiologia e Malattie infettive del Policlinico Gemelli:«Non c'è emergenza grazie ai vaccini»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 22 gennaio, sono 97.536.545 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.091.848 i decessi. Ad oggi, oltre 57,58 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns H...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...
Lavoro

Medici di famiglia vaccinatori, Scotti (Fimmg): «Impensabile coinvolgerci a queste condizioni»

Il Segretario Nazionale si scaglia contro la mancanza di programmazione: «Per noi nessun fondo in Finanziaria, ma non esiste vaccinazione di massa senza medicina del territorio»