Voci della Sanità 2 Marzo 2018 15:46

IFO, al via campagna social di sensibilizzazione: “Offri amore, non HPV”

Domenica, 4 marzo gli IFO, Regina Elena e San Gallicano si uniranno alle 80 organizzazioni in tutto il mondo per celebrare la 1° Giornata internazionale di sensibilizzazione contro l’HPV (1st International HPV Awareness Day). L’obiettivo è stimolare la discussione e promuovere uno scambio di idee e conoscenze a livello mondiale sui papillomavirus umani (HPV) e […]

Domenica, 4 marzo gli IFO, Regina Elena e San Gallicano si uniranno alle 80 organizzazioni in tutto il mondo per celebrare la 1° Giornata internazionale di sensibilizzazione contro l’HPV (1st International HPV Awareness Day). L’obiettivo è stimolare la discussione e promuovere uno scambio di idee e conoscenze a livello mondiale sui papillomavirus umani (HPV) e sulle malattie associate ad essi.

Parte oggi e si conclude domenica 4 Marzo la Campagna di sensibilizzazione sui canali social degli IFO (seguici sulla pagina Facebook HPV Unit), che vede la diffusione di messaggi su cartolina per rispondere alle domande più frequenti e fare chiarezza sulle diverse patologie causate dal papilloma virus, toccando i temi della prevenzione, diagnosi e cura.

L’International HPV Awareness Day è promossa dall’International Papilloma Virus Society, il messaggio della campagna è “Give Love, Not HPV – Offri amore, non HPV”.

I papillomavirus umani (HPV) sono virus a trasmissione sessuale molto comuni in tutto il mondo. Ci sono più di 200 diversi tipi di HPV, alcuni dei quali sono noti per causare diversi tumori come il cancro cervicale, anale e orofaringeo . In tutto il mondo, il cancro cervicale è il quarto tumore più frequente nelle donne e circa 270.000 donne ne muoiono ogni anno.

Per richiamare l’attenzione del pubblico sul tema, nasce il 4 Marzo 2018 la 1st International HPV Awareness Day.  Gli IFO partecipano attivamente alla Giornata internazionale perché la prevenzione è uno dei migliori strumenti di terapia dei tumori. L’HPV-Unit degli IFO, coordinata da Aldo Venuti e Luciano Mariani, è un riferimento  per i pazienti e gli operatori della sanità, un luogo di informazione e trattamento delle patologie HPV correlate, dalla prevenzione, attraverso la vaccinazione maschile e femminile, alla diagnosi e cura.

Articoli correlati
Rai e Airc insieme oggi per rendere il cancro più curabile domani
Dal 6 al 13 novembre, per otto giorni, Rai e Airc uniscono le forze nella campagna I Giorni della Ricerca. L'obiettivo è di lavorare insieme oggi per rendere il cancro più curabile domani
Vaiolo delle scimmie: scoperta nuova variante in Congo, potrebbe diventare globale
Nella Repubbica Democratica del Congo si è diffusa una variante pericolosa del vaiolo delle scimmie che, secondo gli esperti, potrebbe diffondersi anche a livello globale
Alzheimer: scoperta la molecola che può bloccare la malattia, punto di partenza per la cura
Uno studio realizzato dall’Istituto Besta e Mario Negri ha dimostrato che un piccolo peptide somministrato per via nasale sarebbe in grado di evitare l’accumulo delle sostanze tossiche che scatenano la patologia. Studiati gli effetti su modello animale, tra qualche anno la sperimentazione sull’uomo
Vaccinazione pediatrica flop? L’Italia dona dosi alla Tunisia
La vaccinazione pediatrica non decolla. Fino ad oggi sono stati vaccinati poco più del 35% dei bambini 5-11 anni. Su 6.726.393 dosi disponibili, ne sono state usate 2.595.995. L'Italia dona 150mila dosi alla Tunisia
Più ci si fida del dottore meno dolore si percepisce
Uno studio dell'Università di Miami ha scoperto che una scarsa fiducia nei medici aumenta il dolore percepito dai pazienti durante una procedura diagnostica
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 7 dicembre 2022, sono 646.415.951 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.644.903 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa
Covid-19, che fare se...?

Che differenze ci sono tra i sintomi del Covid e quelli dell’influenza?

Da quando Omicron è diventata la variante dominante è più difficile riuscire a distinguere l'infezione Covid-19 da una normale influenza. Ci sono solo lievi differenze fra le due ...