OMCeO, Enti e Territori 4 Aprile 2018

Ge Healthcare Italia: riparte il Learning Center per formare i professionisti sanitari

GE Healthcare riapre le porte del suo Learning Center, un’accademia specializzata nell’utilizzo di tecnologie medicali d’avanguardia, con lezioni in aula e da remoto, per formare i professionisti sanitari di tutto il Paese. Dopo il grande successo del 2017 – durante il quale oltre 1.000 medici hanno preso parte alle attività formative – ripartono i corsi gratuiti di formazione […]

GE Healthcare riapre le porte del suo Learning Center, un’accademia specializzata nell’utilizzo di tecnologie medicali d’avanguardia, con lezioni in aula e da remoto, per formare i professionisti sanitari di tutto il Paese. Dopo il grande successo del 2017 – durante il quale oltre 1.000 medici hanno preso parte alle attività formative – ripartono i corsi gratuiti di formazione per medici e professionisti sanitari sulle pratiche cliniche più all’avanguardia, nelle sedi di Milano e – da quest’anno – anche di Roma.
La divisione medicale di General Electric è da sempre attenta alla formazione, alla diffusione e alla discussione di pratiche cliniche all’avanguardia: per questo, a partire dal 6 aprile 2018, GE organizzerà nelle sedi di Milano e Roma sessioni intensive per l’approfondimento di tematiche di grande interesse clinico tenute da medici e massimi professionisti nel settore.

Nell’edizione del 2017, interamente dedicata alla radiologia e medicina nucleare, sono state attivate 15 sessioni in aula e circa 30 webinar. Le attività educative all’interno del Learning Center e in remoto hanno coinvolto in tutto più di 1.000 medici grazie anche alla possibilità di seguire le lezioni tramite i podcast messi a disposizione degli utenti.

Per quest’anno GE Healthcare punta al raddoppio con l’obiettivo di coinvolgere 2.000 medici tra le sedi di Milano e Roma allargando le tematiche trattate all’ecografia.

I corsi del Learning Center si concentreranno sull’utilizzo di nuovi applicativi per esami di diagnostica per immagini come Tac, risonanza magnetica, ecografia e mammografia, rivolgendosi a diversi professionisti sanitari tra cui radiologi e tecnici di radiologia, cardiologi, senologi, chirurghi vascolari, ecografisti ed emodinamisti.

«I Learning Center di GE Healthcare nascono per rispondere alla crescente richiesta da parte dei professionisti del settore sanitario di corsi di aggiornamento sempre più specializzati. Portare avanti questo progetto ci rende orgogliosi in questo momento in cui le innovazioni tecnologiche diventano sempre più rapide e il loro impatto sempre più importante per la salute dei pazienti – ha affermato Antonio Spera, Presidente e Ad di GE Healthcare Italia. Il successo della prima edizione ci ha spronati ad ampliare l’offerta formativa allargando il progetto anche alla sede di Roma offrendo la possibilità a più medici di partecipare agli incontri».

 

Articoli correlati
Roma, all’Umberto I arriva il robot Da Vinci. Gaudio (Rettore Sapienza): «Permette l’applicazione delle tecnologie più avanzate»
Presentato oggi al Policlinico Umberto I di Roma il robot Da Vinci, strumento avanzato nell'ambito della chirurgia mininvasiva, già attivo da qualche mese con 120 interventi di chirurgia urologica già eseguiti, finanziato dalla Fondazione Roma
di Lucia Oggianu
Orto-giardino terapeutico: il primo d’Italia nascerà a Correggio. Ecco come piante e fiori migliorano il benessere
Il progetto pilota si basa sul modello diffuso nei Paesi anglosassoni e sarà realizzato nel podere di un antico casale, nella campagna di Reggio Emilia, grazie alla collaborazione tra l’Unimore e la cooperativa sociale Tice
di Isabella Faggiano
Maratona Patto per la salute, le richieste di Ail: equità nell’accesso alle cure e garantire accessibilità ai farmaci
L'associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma ha presentato al ministro Grillo le sue proposte su equità nell’accesso alle cure, mobilità sanitaria e governance farmaceutica nel corso delle tre giornate di ascolto e confronto dedicate ai protagonisti del servizio sanitario nazionale
Golfo Napoli, al via teleconsulto in sanità per le isole
Parte il progetto “Isole” in Campania per il teleconsulto in materia di sanità a Procida, Ischia e Capri. La Regione, infatti, ha attivato le procedure per migliorare i livelli di assistenza nelle aree cosiddette “disagiate” del territorio campano. Questo progetto ha l’obiettivo di garantire alti livelli di continuità ed assistenza tra ospedale e territorio. Il […]
Giuramento d’Ippocrate, Bartoletti (OMCeO Roma): «Molti colleghi hanno problemi disciplinari perché ignorano il codice deontologico»
Hanno assistito al rito di iniziazione alla professione per seicento neoiscritti i rappresentanti istituzionali del mondo medico. «Il codice non si affigge solo al muro: va letto, osservato e compreso» ha precisato Pier Luigi Bartoletti. Il senatore Sileri: «Mantenete l’entusiasmo e aggiornatevi sempre». D’Amato (Regione Lazio): «Giovani investimento sul futuro»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Contratto medici e unificazione fondi: ecco cosa sta succedendo all’Aran

Il nuovo pomo della discordia è l’unificazione dei fondi della dirigenza medica, sanitaria non medica e delle professioni sanitarie. Palermo (Anaao-Assomed): «A guadagnarci sono i medici». Quici ...
Formazione

«Numero chiuso non sarà abolito, ma dal 2021 il test sarà dopo il primo anno». Parla il relatore della riforma Manuel Tuzi (M5S)

Il deputato Cinque Stelle, medico specializzando, presenterà a breve il testo base della riforma che andrà in discussione a settembre a Montecitorio. Accesso al primo anno comune a diverse facoltà ...