Voci della Sanità 22 Marzo 2018 17:39

Al via la terza edizione del Premio eHealth4all patrocinato dall’ISS

Secondo quanto comunicato dal Presidente Walter Ricciardi, l’Istituto Superiore di Sanità patrocinerà la terza edizione del Premio eHealth4all per il biennio 2017-19 che seleziona la migliore applicazione digitale per la prevenzione. Il concorso è nato nel 2013 nell’ambito del ClubTI e coordinato da Ornella Fouillouze, attuale vicepresidente di ClubTi Assolombarda, ed è destinato al miglior progetto informatico per la […]

Secondo quanto comunicato dal Presidente Walter Ricciardi, l’Istituto Superiore di Sanità patrocinerà la terza edizione del Premio eHealth4all per il biennio 2017-19 che seleziona la migliore applicazione digitale per la prevenzione. Il concorso è nato nel 2013 nell’ambito del ClubTI e coordinato da Ornella Fouillouze, attuale vicepresidente di ClubTi Assolombarda, ed è destinato al miglior progetto informatico per la prevenzione in sanità. Possono partecipare organismi pubblici e privati, atenei e loro ricercatori, Asl, ospedali e start- up. Venticinque concorrenti  hanno inviato i loro progetti sul sito di riferimento entro il 15 marzo, data di scadenza del bando per l’edizione di quest’anno dal titolo: “Prevenzione 4.0-tecnologie e soluzioni per la salute di oggi e di domani”.

Si preannuncia, dunque, agguerrito il percorso che, snodandosi per tutto il 2018 e la prima parte del 2019, porterà alla premiazione dei progetti inerenti tutte le fasi della prevenzione, da quella  di base, primaria (nutrizione, vaccinazioni, stili di vita), alla secondaria (screening) e terziaria (gestione e monitoraggio delle patologie, per limitare gli aggravamenti). In questa nuova edizione però, oltre alla tradizionale attenzione alla misurabilità dell’efficacia dei progetti che caratterizza il premio eHealth4all, si darà particolare spazio a chi utilizza nuove tecnologie. Spazio alle apps per mobile e fisso che siano semplici da utilizzare, ben comunicate e che abbiano forte retroterra tecnologico così come alle soluzioni che fanno guadagnare tempo agli utenti, alla robotica, alle tecnologie più avanzate e alle tecniche di comunicazione, alle tecnologie opensource.

Il focus del premio rimane trovare soluzioni rivolte a migliorare la qualità della vita e a prevenire morbilità. La presentazione della III Edizione del Premio è avvenuta a Milano venerdì 16 marzo nella sede Confcommercio in una conferenza organizzata con Assintel nell’ambito della Digital Week. Hanno partecipato i vincitori delle precedenti edizioni: Training& Food Game 4all, il “gioco” ideato dall’ex Asl Milano 2 Melegnano per studenti e docenti delle scuole dell’Est Milanese convinse tutti e vinse l’edizione 2013-15 dedicata all’alimentazione; nell’edizione 2017, nata in parallelo con il Giubileo e legata al tema della solidarietà, si impose Infostranieri per la salute, un’app pensata per gli stranieri, con informazioni su medici e strutture sanitarie che incoraggia le vaccinazioni e permette di effettuare un self test su alcune patologie “di ritorno”, tra cui la TBC.

Articoli correlati
Elezioni, Gemmato (Fdi): «Le Case di Comunità non bastano, puntare sulla capillarità di MMG e farmacie»
Il responsabile sanità di Fratelli d’Italia Marcello Gemmato rilancia il superamento del test di medicina con l’adozione di una selezione al secondo anno in base ai risultati degli esami. Nel programma di Fdi anche l’istituzione di una commissione d’inchiesta sulla gestione del Covid
di Francesco Torre
Rincari energia, sanità pubblica e privata chiedono interventi urgenti. «A rischio diritto salute cittadini»
La crisi energetica sta mettendo tutte le strutture sanitarie pubbliche e private in seria difficoltà. Fiaso e Aiop chiedono incrementi e contributi al Governo per far fronte ai rincari. D'Amato (Lazio): «Governo intervenga per salvaguardare sanità»
Elezioni 22, Zampa (Pd): «Investire in remunerazione dei professionisti. Alla salute mentale il 5% del Fondo sanitario»
La responsabile sanità del Pd Sandra Zampa, candidata in Liguria e in Emilia-Romagna, spiega i punti centrali del programma sanità del Pd, a partire dall’abbattimento delle liste di attesa: «Una parte della spesa per queste prestazioni deve essere rimborsata se il pubblico non è in grado di garantire tempi ragionevoli»
di Francesco Torre
Inserire la comunicazione medico paziente nei percorsi formativi, la proposta di Provenza (M5S)
Il medico e deputato M5S ha presentato una proposta per la predisposizione di un Piano volto al potenziamento degli aspetti comunicativi della relazione del professionista sanitario con il paziente e con i componenti dell’equipe sanitaria. Previsti incentivi anche nella formazione ECM
di Francesco Torre
Formazione ECM, Magi (OMCeO Roma): «Azioni disciplinari per chi non è in regola»
Falcinelli (OMCeO Ravenna): «Compito degli Ordini stimolare gli iscritti e verificare crediti». Lazzari (Cnop): «Aggiornamento continuo essenziale»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 settembre 2022, sono 614.093.002 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.533.948 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi