Voci della Sanità 7 Ottobre 2020 18:59

Covid-19, Misiti (M5S): «C’è emergenza ma non dimentichiamo i malati con altre patologie virali»

«C’è un’emergenza sanitaria che è il Covid 19, è vero, ma occorre non dimenticare che esistono anche patologie infettive per le quali è fondamentale un’assistenza adeguata con dei reparti dedicati. Senza minimizzare in alcun modo la necessità di garantire dei percorsi e delle strutture per l’esclusivo soccorso a chi viene colpito dal Covid 19, è […]

«C’è un’emergenza sanitaria che è il Covid 19, è vero, ma occorre non dimenticare che esistono anche patologie infettive per le quali è fondamentale un’assistenza adeguata con dei reparti dedicati. Senza minimizzare in alcun modo la necessità di garantire dei percorsi e delle strutture per l’esclusivo soccorso a chi viene colpito dal Covid 19, è necessario che i presidi sanitari non trascurino in alcun modo le altre malattie virali, e penso all’Hiv, alle epatiti acute, alle polmoniti, alle tubercolosi». Lo afferma, in una nota, il deputato del M5S, Carmelo Massimo Misiti.

«L’articolo 32 della Costituzione – sostiene ancora il parlamentare – ci ricorda che la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. La necessità di essere curati, dunque, rappresenta uno dei diritti cardine del nostro sistema, ed il rispetto di tale garanzia costituisce il perno fondante della nostra società. La salute del cittadino, per quanto astruso possa sembrare, rappresenta la chiave di volta per tutto il sistema socio-economico del Paese. La politica sanitaria, pertanto, deve essere percepita come un investimento capace di ridurre le spese di salute del domani è non più come costo allo stato puro. Il Servizio sanitario nazionale italiano, ritenuto in molte valutazioni internazionali, tra i migliori al mondo, sempre più frequentemente non e’ percepito con uguale giudizio dai cittadini, siano essi pazienti o operatori sanitari».

«I dati enunciati dal ministero della Salute all’audizione alla Camera – sottolinea ancora Misiti – mettono a confronto i mesi agosto e settembre e ci dicono che abbiamo registrato 12mila contagiati in agosto contro i 58 mila di settembre o, ancora, ci riferiscono dei pazienti ricoverati in terapia intensiva di agosto, 30 pazienti con quelli attuali, circa 323. Numeri che appalesano anche come sia in aumento l’impegno del personale sanitario. Quegli eroi, quegli angeli continuamente richiamati in tanti comunicati stampa, ora sono abbandonati dalle strane dimenticanze di coloro che fin dal 2017 avrebbero dovuto emanare i decreti attuativi della legge Gelli – Bianco, dai direttori generali degli ospedali, dagli assessori alla salute delle regioni o dai commissari, per non parlare poi dei funzionari del ministero della salute che non ha neanche la correttezza di rispondere alle email istituzionali. Di quanti morti c’è bisogno perchè si abbia rispetto delle persone?».

Articoli correlati
Covid-19, Palermo (Anaao): «Se non cambiano idea, 90mila no vax rischieranno la vita»
Il Segretario Nazionale di Anaao-Assomed spiega a Sanità Informazione perché l’obbligo vaccinale andrebbe preso in considerazione
Il 96% dei deceduti per Covid-19 non era vaccinato. Onder (ISS): «Ampia copertura per proteggere gli “iperfragili”»
Pubblicato il report ISS sui decessi per Covid-19 degli ultimi 8 mesi. I morti non vaccinati sono 23 volte di più di quelli che avevano ricevuto la doppia dose e sono comunque deceduti a causa del virus
Covid-19, Ecdc: «Concentrarsi su casi sintomatici e integrare sorveglianza influenza»
Per il Centro europeo di controllo e prevenzione delle malattie (Ecdc) è il momento di passare «dalla sorveglianza di emergenza» attivata contro Covid «alla sorveglianza di routine dei patogeni respiratori» in generale
Green pass e badanti, le FAQ del Governo. Cosa c’è da sapere
Come comportarsi con badanti conviventi senza Green pass o positive al Covid-19? Le risposte di Palazzo Chigi
Covid-19, Lorenzin: «Mio obbligo vaccinale e Green pass molto simili»
L'ex ministra della Salute ha partecipato all'ultimo congresso Sumai: «Medici fondamentali per convincere quella nicchia di pazienti che non si vuole vaccinare»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 20 ottobre, sono 241.574.393 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.913.555 i decessi. Ad oggi, oltre 6,67 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?