Voci della Sanità 20 Marzo 2020

Coronavirus, interrogazione di Bonfrisco (Lega): «Accordo con Cina mette a rischio dati sanitari»

L’europarlamentare della Lega a Strasburgo Anna Bonfrisco ha chiesto alla Commissione Ue di chiedere al premier Giuseppe Conte di riferire sulla “via della Seta sanitaria”  

«La ‘cooperazione bilaterale’ con la Cina per far fronte all’emergenza Coronavirus nasconde, in realtà, un serio rischio per i cittadini italiani, perché i loro dati sanitari potrebbero essere condivisi in tempo reale attraverso una rete cloud, che Huawei avrebbe già proposto al nostro Paese». Ad affermarlo, in una nota, è l’eurodeputata della Lega Anna Bonfrisco, che ha presentato al riguardo un’interrogazione, firmata anche dalla sua collega di partito Susanna Ceccardi e rivolta alla Commissione Ue, sollecitata a «chiedere con urgenza al Primo Ministro italiano Giuseppe Conte di riferire sul contenuto degli accordi raggiunti con la Cina».

Lunedì 16 marzo scorso, scrivono le due europarlamentari leghiste, «Conte ha avuto una conversazione telefonica con il Presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping, con la quale è stata avviata la ‘Via della Seta sanitaria’ che coinvolge Italia a Cina. Si tratterebbe di una ‘cooperazione bilaterale’, così come definita dall’ambasciatore cinese in Italia, che vede l’Italia quale unico paese del G7 e membro fondatore dell’Ue ad aver aderito al progetto geopolitico cinese».

«Chiediamo alla Commissione – precisa Bonfrisco – se intende avviare una valutazione circa la rilevanza strategica e la gestione dei dati sanitari dei cittadini europei nei vari Stati membri, attese la loro qualifica di dati personali rilevanti per la protezione dei diritti fondamentali. Ciò anche alla luce della connotazione di ‘infrastruttura critica’ degli ospedali e delle strutture sanitarie pubbliche e private ai sensi della Direttiva NIS. Inoltre – continua – vogliamo sapere se l’accordo italiano tiene conto delle indicazioni contenute nella Raccomandazione del 26 marzo 2019 sulla sicurezza del 5G e nel Toolbox del 29 gennaio 2020, con la necessità di garantire e preservare la sovranità e l’autonomia nazionale ed europea rispetto a possibili ingerenze straniere».

Secondo Bonfrisco, «l’ambizione di Pechino è quella di alimentare la propria crescita nel campo sanitario e tecnologico anche all’estero. Altri aspetti da tenere presenti sono poi la scarsa trasparenza sulla diffusione del Covid-19 e l’uso controverso dei dati personali da parte della Cina. Si tratta di questioni che sollevano molti interrogativi, così come dichiarato chiaramente anche dal leader della Lega Matteo Salvini. Ma l’Italia non è sola, come dimostrano le parole del segretario di Stato americano Mike Pompeo, il quale ha dichiarato che quando questa emergenza virus terminerà sarà valutata la risposta del mondo intero» conclude.

Articoli correlati
Covid19, Regimenti (Lega): «Governo chiarisca su autopsie, non farle è grave limite alla scienza»
«Se il problema è la carenza delle sale anatomiche di biocontenimento necessarie a garantire la sicurezza del lavoro dei medici legali è arrivato il momento di investire in queste strutture» sottolinea l'eurodeputata della Lega che ha intenzione di coinvolgere anche il Parlamento Ue
Tiramani (Lega): «Ospedali dismessi diventino strutture Covid-19. Urgente riforma scuole specializzazione»
Per pensare alla sanità post emergenza bisogna innanzitutto guardare a cosa avviene nei territori. Penso a quello della Asl al cui interno è compreso il Comune di cui sono sindaco, Borgosesia: sono stati chiusi dei plessi ospedalieri, riconvertiti in seguito in Poliambulatori. In questi plessi ospedalieri, come credo avvenga anche in altre parti d’Italia, abbiamo […]
di Paolo Tiramani, Deputato Lega, Componente Commissione Affari Sociali
Sindrome Kawasaki, Cavandoli (Lega): «Governo garantisca attenzione e segnali incremento anomalo dei casi»
Interrogazione al Ministro della Salute Speranza della deputata della Lega Laura Cavandoli: «Secondo i medici del Papa Giovanni XXIII di Bergamo i casi nel mese scorso sono aumentati di circa trenta volte rispetto agli anni precedenti. Occorre pertanto monitorare l’incidenza di questa malattia»
Covid-19, Lega propone equo indennizzo e taglio Irpef per operatori sanitari. Regimenti: «Indennità Inail non dignitosa, serve atto di giustizia»
In arrivo ddl per equiparare il personale sanitario al personale militare e riconoscere la morte o l’infermità per causa di servizio: alle famiglie degli operatori fino a 80mila euro in caso di decesso. L’europarlamentare Luisa Regimenti: «Parliamo sempre di eroi, ma ora lo Stato esprima gratitudine»
Covid-19, Sardegna verso zero contagi. Lunesu (Lega): «Aumentare tamponi per ripartenza. Ma non mi parlate di plexiglass in spiaggia»
La senatrice Michelina Lunesu, membro della Commissione Sanità, racconta come l’isola ha affrontato la pandemia: «Il blocco totale degli arrivi ha aiutato». Poi ricorda il caso virtuoso dell’Ogliastra: «In questa zona geni e vita salubre potrebbero aver aiutato». Ora l’obiettivo è salvare la stagione turistica: «Nelle nostre spiagge siamo già abituati al distanziamento»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 4 giugno, sono 6.514.359 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 386.111 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino delle ore 18:00 del 4 giugno: nel...
Formazione

Fuga dagli ospedali, 500 specialisti hanno tentato il concorso di Medicina Generale

Sono soprattutto internisti, chirurghi, radiologi, geriatri e anestesisti a scegliere di provare a tornare sui territori. Lo studio dell'Associazione Liberi Specializzandi
di Tommaso Caldarelli
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco