Voci della Sanità 8 Giugno 2021 15:52

Astrazeneca – Open Day, Volpi (L’Alternativa C’è): «Depositata interrogazione a Speranza: perchè vaccino autorizzato agli under 60?»

«Il Ministro della Salute spieghi le proprie scelte: non si comprende perché ne sia stata permessa la somministrazione agli under 60» incalza la deputata de L’Alternativa C’è

«Le notizie che giungono dalla Liguria e dalla Toscana sono preoccupanti: dopo essere state vaccinate con Astrazeneca, versano in gravi condizioni una 42enne di Lucca e una 18enne di Sestri Levante. Entrambe, hanno ricevuto il vaccino anglo-svedese agli Open day regionali. In merito, il Ministro della Salute spieghi le proprie scelte: non si comprende perché ne sia stata permessa la somministrazione agli under 60, visto che con circolare dell’8 aprile 2021 lo stesso Ministero, pur approvando il vaccino anglo-svedese per tutti i maggiorenni raccomandava “un uso preferenziale nelle persone con più di 60 anni».

Lo dichiara la deputata di L’Alternativa c’è Leda Volpi, che poi spiega: «Lo studio dell’Università di Greifswald, pubblicato ad aprile 2021 su “The New England journal of medicine” aveva concluso che il vaccino anglo-svedese può provocare il raro sviluppo di trombocitopenia trombotica immunitaria mediata da anticorpi attivatori delle piastrine contro PF4, che imita clinicamente la trombocitopenia autoimmune indotta da eparina. Il 26 maggio, poi, il gruppo di lavoro Emostasi e Trombosi dell’Aifa ha riportato che “la sicurezza della somministrazione del vaccino AstraZeneca (Vaxzevria) nei soggetti di età inferiore a 60 anni rimane un tema ancora aperto e sul quale vi sono margini di incertezza”. Quanto dichiarato non sembrerebbe incoraggiare vaccinazioni generalizzate a tutti».

«In una recente lettera aperta pubblicata sugli organi di stampa, inoltre, un gruppo di medici vaccinatori aveva segnalato una significativa incongruenza: da un lato, il vaccino non era stato dichiarato opportuno nella fascia giovanile; dall’altro, nei recenti Open day è stato permesso alle Regioni di utilizzarlo anche per i giovani. I medici vaccinatori hanno sottolineato il rischio trombosi di AstraZeneca nei soggetti 20-55 anni, specialmente nelle donne. Sono rimasti inascoltati. Eppure, prima dei fatti della Liguria e della Toscana, sono stati 34 i casi di trombosi segnalati in Italia dopo la somministrazione di Astrazeneca, di cui 22 donne di età media di 48 anni».

«Tenuto conto che il vaccino anglo-svedese non è stato approvato dall’agenzia del farmaco statunitense, che anche in Svizzera l’analogo ente regolatorio per i farmaci non l’ha approvato, che è stato eliminato dal programma di vaccinazioni di vari paesi europei (Austria, Norvegia e Danimarca) e limitato a fasce di età avanzate in altri; e ancora alla luce delle evidenze scientifiche, dei casi di sospetta reazione avversa e della raccomandazione ministeriale di utilizzo di AstraZeneca solo per “over 60”, chiediamo il Ministero perché abbia ritenuto di autorizzare il vaccino negli Open day dedicati alle fasce di età inferiori ai 60 anni», conclude.

Articoli correlati
Ministero riapre a richiamo con AstraZeneca e per under 60 l’opzione J&J è ancora aperta in caso di “hard to reach”
La nuova circolare dà ragione al Lazio: chi vorrà potrà scegliere di non sottoporsi alla vaccinazione eterologa e procedere con il richiamo AstraZeneca. Per J&J le possibilità rimangono aperte in caso di campagne rivolte a under 60 non stanziali
AstraZeneca, il Cts Aifa approva il mix vaccinale per la seconda dose a distanza di 8-12 settimane
Il Comitato tecnico-scientifico dell'Agenzia del Farmaco italiana dice sì alla seconda dose con vaccini mRna (Pfizer o Moderna) per gli under 60 che hanno fatto AstraZeneca, dopo aver esaminato gli studi clinici. Due o tre mesi tra l'una e l'altra
Sospensione AstraZeneca, Cisl Medici Lazio: «Doverosa, ma è ora di riflettere sul da farsi»
Con nota protocollo U0517817 del 11.06.2021 la Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio ha sospeso la somministrazione del vaccino Vaxevria, comunemente noto come Astra-Zeneca «in attesa degli imminenti pronunciamenti delle istituzioni e degli Enti Regolatori competenti circa possibile limitazioni di uso». «La Cisl Medici Lazio plaude alla iniziativa – si legge nella nota – peraltro […]
«Perché si è deciso di somministrare AstraZeneca solo agli over 60. Mix di vaccini? Potrebbe funzionare anche meglio»
Dai parametri EMA sui rischi-benefici dei vaccini all'analisi della situazione epidemiologica italiana, il professor Guido Rasi, già direttore esecutivo dell'Ema e consulente del commissario Figliuolo, spiega i motivi alla base del cambiamento della strategia vaccinale
di Guido Rasi, ex Direttore Esecutivo dell'EMA e Direttore Scientifico Consulcesi
AstraZeneca solo agli over 60, per il richiamo dei più giovani si userà Pfizer o Moderna
Le nuove raccomandazioni del Cts saranno recepite dal governo in modo perentorio. Speranza: «Passano in zona bianca Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e Provincia autonoma di Trento»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 giugno, sono 179.164.193 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.882.531 i decessi. Ad oggi, oltre 2,68 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Ecm

Professionisti non in regola con gli ECM, Monaco (FNOMCeO): «Ordini dovranno applicare la legge»

Il segretario della Federazione degli Ordini dei Medici ricorda scadenze e adempimenti per non incappare in spiacevoli conseguenze. Poi guarda al futuro del sistema ECM