OMCeO, Enti e Territori 10 settembre 2018

“Ascolta il mio cuore”: parte la campagna per la giornata europea sulle malattie delle valvole cardiache

Le malattie alle valvole del cuore colpiscono oltre 1 milione di italiani e la loro prevalenza aumenta con l’età, tanto da riguardare il 10% delle persone con più di 65 anni. Queste malattie sono molto diffuse, ma la consapevolezza è poca. Durante la conferenza stampa verranno presentati i nuovi dati di un’indagine sulla conoscenza delle […]

Le malattie alle valvole del cuore colpiscono oltre 1 milione di italiani e la loro prevalenza aumenta con l’età, tanto da riguardare il 10% delle persone con più di 65 anni. Queste malattie sono molto diffuse, ma la consapevolezza è poca. Durante la conferenza stampa verranno presentati i nuovi dati di un’indagine sulla conoscenza delle malattie delle valvole cardiache su 12.820 persone over 60 in 11 Paesi Europei, di cui 1.301 italiani.

Per migliorare la conoscenza di queste patologie, sensibilizzare la popolazione e i decision maker è stata istituita per l’8 settembre la prima Giornata Europea sulle Malattie delle Valvole Cardiache.

Per celebrare la Giornata Europea in Italia, parte il 13 settembre da Milano la campagna di informazione e sensibilizzazione “Ascolta il mio cuore” con la “Missione Marziana” per #CuoreItalia, una vera e propria performance live organizzata da I-Marziani nelle strade della città meneghina.

Saranno presenti alla conferenza stampa:

  • Emanuele Monti, Presidente Commissione Sanità, Consiglio di Regione Lombardia
  • Roberto Messina, Presidente Cuore Italia – Heart Valve Voice
  • Wil Woan, Presidente Heart Valve Voice UK
  • Sergio Berti, Presidente Fondazione GISE, Società Italiana di Cardiologia Interventistica
  • Alessandro Boccanelli, Presidente SICGE, Società Italiana di Cardiologia Geriatrica
  •  Battistina Castiglioni, Consigliere GISE, Società Italiana di Cardiologia Interventistica
  •  Ettore Comparelli, Presidente I-Marziani
  •  Roberto Pedretti, Presidente GICR-IACPR, Gruppo Italiano di Cardiologia Riabilitativa e Preventiva
  •  Gennaro Santoro, Primario cardiologo interventista, Docente Scuola Superiore S. Anna, Pisa

È stato invitato alla conferenza stampa:

  • Giulio Gallera, Assessore al Welfare, Regione Lombardia

Per approfondimenti e informazioni è possibile visitare:

www.cuoreitalia.org

www.heartvalveday.eu/italia

www.i-marziani.it

Articoli correlati
Quasi 6 miliardi la spesa delle strutture sanitarie pubbliche nel 2017 per i dispositivi medici
L’aumento rispetto all’anno precedente è del 2,6%. Oltre un milione gli apparecchi censiti
Spot risarcimenti, Giulio Gallera (Ass. Welfare Lombardia): «Azione sistematica contro i medici allontana i migliori professionisti e danneggia SSN»
L’assessore lombardo parla anche del grande tema dell’autonomia: «Serve a responsabilizzare i territori e a dare una premialità a coloro che sanno gestire al meglio le risorse e fare efficienza». Sulle risorse: «SSN in questi anni ha avuto finanziamenti non adeguati rispetto alle attività che si svolgono. 114 miliardi corrispondono al 6,6 percento del Pil, mentre la media europea è del 8,5%»
di Federica Bosco
Sunshine Act, approvate soglie minime per le donazioni: per il singolo medico sarà di 50 euro. Provenza (M5S): «Trasparenza per correggere corruzione»
La cifra sale a 500 euro per le organizzazioni sanitarie. Il relatore: «Evitato il pericolo che il testo venisse svuotato della sua enorme portata innovativa»
Co-mai, Omega e Amsi lanciano il convegno: “Libia ieri, oggi, domani”
Si terrà il prossimo giovedì 17 gennaio – presso il Circolo della Marina di Roma – il convegno: “Libia: ieri, oggi domani”, organizzato dall’Osservatorio Mediterraneo di Geopolitica e Antropologia (Omega). L’incontro, organizzato con la collaborazione dell’ordine dei giornalisti di Roma e patrocinato dalla “Comunità del Mondo arabo in Italia” (Co-Mai), dal Movimento Internazionale “Uniti per […]
Sanità, Giulio Gallera (Ass. Welfare Lombardia): «Siamo primi per capacità di curare, ma investiamo poco. Così medici rischiano tanto»
L’assessore è intervenuto a un convegno per fare il punto sulla riforma sociosanitaria lombarda del 2015. Emilio Fossali, Direttore del Pronto soccorso pediatrico e Presidente della fondazione De Marchi, lancia una proposta per ridurre le liste d’attesa: «Creare un percorso diagnostico terapeutico gestito direttamente da una equipe medica per gli acuti e due diversi reparti di degenza: uno per acuti direttamente collegati al Pronto soccorso e uno per cronici collegato agli ambulatori e al day hospital»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Lavoro

Taglio pensioni e quota 100, che succede ai medici iscritti all’Enpam? Parla il vicepresidente Malagnino

Ad agosto le prime uscite dei dipendenti pubblici con 62 anni di età e 38 di contributi. Secondo i sindacati, saranno circa mille i medici che ogni anno approfitteranno della riforma pensionistica, c...