Mondo 5 Maggio 2015 18:38

Expo, si comincia: con l’alimentazione protagonista la salute

Prova del nove per le strutture sanitarie milanesi, si prevede affluenza record

Expo, si comincia: con l’alimentazione protagonista la salute

Al via Expo Milano 2015, l’Esposizione Universale che l’Italia ospiterà fino al 31 ottobre 2015 e sarà il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione.

Dopo un’attesa costellata di entusiasmi e polemiche, dal 1 Maggio i riflettori sono puntati su Milano, che nei prossimi sei mesi sarà la vetrina mondiale in cui i Paesi si confronteranno con idee e soluzioni condivise per rispondere a un’esigenza vitale: riuscire a garantire un’alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutti i popoli, rispettando la Terra e i suoi equilibri.

Un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, più di 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, oltre 20 milioni di visitatori attesi, ben 800 progetti presentati ai diversi tavoli tematici. Un confronto che stimolerà la creatività dei Paesi e promuoverà le innovazioni per un futuro sostenibile. Ma anche un banco di prova importante per i Pronto soccorso meneghini: abituati a una città semideserta nei mesi di luglio e agosto, si troveranno invece a dover fronteggiare un 10% in più di affluenza prevista nelle strutture, con un 25 – 30% in meno di personale operativo a causa delle ferie estive. Per adesso, comunque, la “prima prova” è stata superata a pieni voti: nel weekend di debutto le emergenze-urgenze sono state correttamente gestite.

A fare gli onori di casa è il Ministero della Salute, portavoce di una corretta e sicura alimentazione, e di stili di vita sani attraverso campagne multimediali, spazi tematici ed altre attività che vedranno protagonista il dicastero di Beatrice Lorenzin durante l’evento.

Anche l’Unione europea farà sentire forte la sua presenza. Le norme europee in materia di sicurezza alimentare sono tra le più rigorose al mondo e l’Ue è considerata per questo come un modello di riferimento. Sostenuta da una rigorosa attività di ricerca scientifica e di valutazione dei rischi, la politica di sicurezza alimentare dell’Ue è per eccellenza il garante della salute lungo l’intera filiera agroalimentare.

Non poteva mancare, tra gli specifici tavoli tematici, quello dedicato alla Salute. Un futuro sostenibile passa anche da un’ottimizzazione dei sistemi sanitari, a vantaggio di tutti gli attori del sistema e quindi della comunità, a partire dall’utilizzo di applicazioni ICT all’avanguardia al servizio di aziende. Protagonista, quindi, l’innovazione tecnologica in ambito sanitario: dalla telemedicina e quindi dalla gestione da remoto del paziente, ai nuovi dispositivi hi-tech brevettati per la cura e il trattamento di determinate patologie. Ma non solo: nell’ottica di uno scambio di valori e competenze in ambito internazionale, di cui Expo2015 si fa promotore, spicca il progetto di mobilità sanitaria attiva tra i pazienti del Medio Oriente e i centri di eccellenza sanitaria della Lombardia.

Articoli correlati
Gonfi e stanchi, dieta detox contro la “sindrome post-abbuffate”
Da Serena Missori endocrinologa, nutrizionista e docente della serie Ecm “Gusto è Salute” di Consulcesi consigli utili per rimettersi in carreggiata dopo gli eccessi natalizi
«Esperienza faticosa ma profonda». In “Fango e risate” Muccioli racconta il padre e i “fratelli” di San Patrignano
La presentazione del volume, organizzata dall’associazione Impresa per la Vita, è avvenuta nella clinica Santa Famiglia. Possemato: «Un libro che vuole aiutare a combattere le patologie dell’età evolutiva». Marrocco (Fi): «Proposta di legge per istituire psicologo scolastico»
Prevenzione andrologica, gli uomini ne fanno poca. In loro aiuto arriva “Wikipene” con tutto ciò che c’è da sapere
Il volume, pensato per uomini di tutte le età, è stato presentato in Senato. Annamaria Parente (Presidente Commissione Igiene e Sanità): «Un ragazzo su tre può avere problemi andrologici»
Medicina estetica, con i fili di trazione lifting non chirurgico e risultati garantiti? Cosa dice l’esperto
Domenico Centofanti, vicepresidente SIME, analizza l’ultima moda in ambito estetico: costi, benefici ed effetti collaterali: «Terapia efficace e poco invasiva, con ridotti rischi di complicanze. Indicata per pazienti con un grado di lassità cutanea lieve e anche per chi ha già fatto botox e filler»
di Federica Bosco
Covid-19, allarme Oms: «Oltre 2,2 milioni di morti in Europa entro primavera»
La previsione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sulla base delle tendenze attuali
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 14 gennaio, sono 320.249.932 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.521.977 i decessi. Ad oggi, oltre 9,56 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Contributi e Opinioni

«Perché il medico di famiglia non ti risponde al telefono»

di Salvatore Caiazza, Medici senza Carriere
di Salvatore Caiazza, Medici senza Carriere
Politica

Legge di Bilancio. Dalla stabilizzazione dei precari Covid ai fondi per aggiornare i LEA, tutte le misure per la sanità

Via libera della Camera dopo una maratona di tre giorni. Il Fondo sanitario incrementato di due miliardi all’anno per tre anni, prorogate le USCA e prevista un’indennità per gli ope...
di Francesco Torre