Meteo 8 maggio 2018

Padova, il “Viaggio al centro della scienza” con Silvio Garattini e Vittorino Andreoli

Il mercato della medicina da una parte, la cura della mente dall’altra. Sono questi i temi al centro delle due conferenze che apriranno, a Padova, la prima edizione di “Viaggio al centro della scienza”, la rassegna di divulgazione scientifica promossa dall’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza e dal Comitato Italiano per il Controllo delle […]

Il mercato della medicina da una parte, la cura della mente dall’altra. Sono questi i temi al centro delle due conferenze che apriranno, a Padova, la prima edizione di “Viaggio al centro della scienza”, la rassegna di divulgazione scientifica promossa dall’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza e dal Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze (CICAP). A trattare di salute e cervello saranno due illustri scienziati italiani: rispettivamente il farmacologo Silvio Garattini e lo psichiatra Vittorino Andreoli.

Il professor Garattini, ospite nell’Aula Magna di Palazzo Bo mercoledì 9 maggio alle ore 16, si soffermerà sull’evoluzione de “Il mercato della medicina”. Partendo dall’analisi dei fattori che, negli ultimi anni, hanno fatto diventare la medicina anche un grande mercato di prestazioni e prodotti, il fondatore e direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” affronterà alcuni casi specifici: il proliferare della medicina alternativa, la medicalizzazione spinta, la spesa farmaceutica in Italia, gli effetti (non sempre ben esplicitati) dei trattamenti farmacologici, per giungere a descrivere come dovrebbe essere una buona legislazione in materia.

A dialogare con il Professor Garattini saranno la professoressa Antonella Viola, direttrice scientifica di IRP, e il dottor Massimo Polidoro, segretario nazionale del Cicap, nonché giornalista e scrittore. L’incontro, ad ingresso gratuito, conta ancora alcuni posti disponibili. Per partecipare, è necessario iscriversi sul sito www.cittadellasperanza.org.

Della bellezza del cervello parlerà invece lo psichiatra e scrittore Vittorino Andreoli nell’incontro che si terrà venerdì 11 maggio alle ore 18 nell’Aula E di Palazzo Bo, intitolato “Dal cervello plastico al comportamento normale e folle”. Il professore approfondirà una delle maggiori scoperte degli ultimi decenni nell’ambito della psicologia sperimentale: la plasticità del cervello. È stato provato, infatti, che almeno una parte si struttura sulla base delle esperienze. Di qui il confronto con il cervello artificiale (quello dello smartphone!) per arrivare a spiegare com’è cambiato il concetto di normalità e quali elementi distinguono il suo confine dalla follia. La conferenza, che già registra il tutto esaurito, sarà coordinata dalla Professoressa Antonella Viola e dal Professor Maurizio Corbetta, direttore della Clinica neurologica dell’Azienda Ospedaliera di Padova.

“Viaggio al centro della scienza” continuerà con altri tre incontri che vedranno la partecipazione anche del genetista Guido Barbujani (16 maggio), dell’astronomo Roberto Ragazzoni (22 maggio) e della climatologa Elisa Palazzi (30 maggio).

Articoli correlati
Contratto, Grillo ai medici: «Siamo dalla vostra parte». Ma per fondo sanitario solo 1 mld in più nel 2019. Poi annuncia: «Utilizzeremo specialisti al quinto anno di corso»
Il Ministro torna sul tema del numero chiuso: «Abolizione graduale, ma prima tavolo con università». E chiarisce: «Serve programmazione più lunga, non è pensabile esaurire programma elettorale in tre mesi»
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone
Assisi, il metodo WAL (walk and learn) entra a scuola. Massimo Paggi: «Abbiamo aperto una porta sul futuro»
Imparare in movimento è una formula vincente: la studiosa Carla Hannaford ha da tempo confermato l’efficacia del movimento nel processo di apprendimento e nell’educazione infantile. In uno studio fra 500 bambini esaminati, coloro che praticavano più di un’ora di movimento al giorno presentavano un rendimento scolastico migliore di bambini meno attivi. I benefici dell’attività fisica […]
Il Provider deve richiedere a tutti i relatori l’autocertificazione sul conflitto d’interessi indipendentemente dalla presenza dell’eventuale conflitto?
Il Provider deve richiedere a tutti i relatori l’autocertificazione sul conflitto d’interessi indipendentemente dalla presenza dell’eventuale conflitto? Il Provider deve acquisire la dichiarazione dei rapporti, degli ultimi due anni, di relatori/moderatori/formatori con soggetti portatori d’interessi commerciali in campo sanitario. I docenti, i moderatori, i formatori devono dichiarare eventuali rapporti con aziende con interessi commerciali in […]
Giornata della Salute Mentale, Ministro Grillo al Museo della Mente: «Serve cambiamento culturale per accettare malattia»
Una visita al Museo della Mente dell’ASL Roma 1 (ex manicomio di S. Maria delle Pietà) per celebrare la Giornata mondiale della salute mentale promossa dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per il 10 ottobre. Protagonista il ministro della Salute Giulia Grillo. «Nella Giornata mondiale dedicata alla salute mentale – ha detto Grillo – ho voluto visitare […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila