Meteo 11 Giugno 2019

Fibromialgia, all’Aou senese lo studio per valutare la severità della malattia

La fibromialgia è una malattia cronica caratterizzata da dolore diffuso, rigidità muscolare, affaticamento, disturbi del sonno, e riduzione del tono dell’umore. Colpisce circa 2 milioni di persone in Italia. Si manifesta, generalmente, tra i 25 e i 55 anni. Le donne hanno più probabilità di svilupparla rispetto agli uomini. All’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, nella UOC Reumatologia diretta […]

La fibromialgia è una malattia cronica caratterizzata da dolore diffuso, rigidità muscolare, affaticamento, disturbi del sonno, e riduzione del tono dell’umore. Colpisce circa 2 milioni di persone in Italia. Si manifesta, generalmente, tra i 25 e i 55 anni. Le donne hanno più probabilità di svilupparla rispetto agli uomini.
All’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, nella UOC Reumatologia diretta dal professor Bruno Frediani, è in corso presso il Centro Dolore Reumatologico uno studio che ha l’obiettivo di valutare i livelli di severità della malattia. 

Lo studio è coordinato dal dottor Giovanni Biasi, responsabile del Centro Dolore Reumatologico dell’Aou Senese: «Stiamo effettuando un approfondimento scientifico – spiega il dottor Biasi – per riconoscere e differenziare le forme più severe della fibromialgia e le terapie eventualmente previste dal Sistema Sanitario Nazionale»

Il medico ricorda l’importanza di rivolgersi allo specialista in caso di sintomi dubbi. «Il reumatologo la figura più competente, perchè si tratta di un disturbo prevalentemente riferito all’apparato muscolo-scheletrico, ma soprattutto perché ha le competenze giuste per una corretta diagnosi differenziale» conclude Biasi.

Articoli correlati
“Donne e Covid-19”: Onda premia le professioniste impegnate in prima linea nell’emergenza
Il riconoscimento speciale è per le donne che si sono particolarmente distinte nello svolgimento del loro prezioso lavoro durante l’emergenza sanitaria. Gli ospedali, con i Bollini Rosa e non, potranno proporre la candidatura delle figure sanitarie prescelte entro il 31 luglio 2020 tramite il sito www.bollinirosa.it.
Tecnologia in medicina: l’American Society for Gastrointestinal Endoscopy premia Giovanni Di Napoli
Giovanni Di Napoli, vicepresidente e General Manager di Medtronic – multinazionale che opera nel settore della tecnologia medica con 360 sedi in 160 paesi – ha ricevuto dall’American Society for Gastrointestinal Endoscopy (ASGE) il prestigioso Crystal Awards Honoree nella categoria dei servizi industrali. A questo proposito, Di Napoli ha dichiarato che per lui lo spirito […]
Salute nelle città, Andrea Lenzi: «Dopo l’emergenza servirà un health city manager»
Andrea Lenzi, direttore del dipartimento di Medicina Sperimentale della Sapienza e presidente del Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita della Presidenza del Consiglio: «Abbiamo dimenticato il legame fra medicina e territorio»
di Tommaso Caldarelli
Pediatri, Biasci (Fimp): «Chiediamo l’estensione del vaccino antinfluenzale ai bambini e di poter prescrivere i tamponi per Sars-Cov-2»
«Se rileviamo casi sospetti dobbiamo avere la certezza dell’effettuazione del tampone diagnostico. Senza una diagnosi precisa non potremo far tornare i bambini a scuola». E su Kawasaki: «Abbiamo raccolto un’anomala frequenza di manifestazioni cutanee simil geloni ma è ancora presto per correlazione con Covid-19». Così il presidente della Federazione italiana medici pediatri
Covid-19 e fase 2, Fiorillo (Sips): «Bilanciare la voglia di ripartire con la paura della nuova realtà»
«Trasformare un’esperienza negativa in un’opportunità di crescita “post-traumatica” e riflessione sociale. Per ridurre gli effetti a lungo termine della quarantena dobbiamo riappropriarci del nostro tempo e valorizzare le cose realmente importanti». Così Andrea Fiorillo, Professore di Psichiatria presso l’Università della Campania “L. Vanvitelli”
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 22 maggio, sono 5.106.155 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 332.978 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA   Bollettino delle ore 18:00 del 22 ma...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

«A Piacenza onda d’urto impressionante, per questo abbiamo il più alto numero di morti». Parla il pioniere della lotta al virus Luigi Cavanna

L’oncologo noto per i suoi interventi ‘casa per casa’ per sconfiggere l’epidemia: «Azione precoce arma vincente, nessun paziente curato a domicilio è morto». E ricorda i primi giorni dell'e...