Meteo 11 Settembre 2018 14:52

Roma, al via la presentazione della notte europea dei ricercatori 2018

Si terrà domani, 12 settembre, alle ore 11.30, nella sala della Comunicazione del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca a Roma (viale Trastevere 76/a) la conferenza stampa di presentazione della Notte Europea dei Ricercatori, evento promosso dalla Commissione Europea per favorire l’incontro e il dialogo tra ricercatori e cittadini, e occasione per condividere la passione per […]

Si terrà domani, 12 settembre, alle ore 11.30, nella sala della Comunicazione del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca a Roma (viale Trastevere 76/a) la conferenza stampa di presentazione della Notte Europea dei Ricercatori, evento promosso dalla Commissione Europea per favorire l’incontro e il dialogo tra ricercatori e cittadini, e occasione per condividere la passione per la ricerca.

Venerdì 28 settembre la nuova edizione della Notte Europea dei Ricercatori si svolgerà in contemporanea in tutta Europa e in Italia saranno oltre 100 le città che ospiteranno laboratori aperti, spettacoli, conferenze, eventi speciali che renderanno accessibili le sfide e i temi più attuali che i ricercatori di ogni ambito affrontano ogni giorno.

Nel corso della conferenza stampa verranno presentati i progetti italiani sostenuti dalla Commissione Europea per il biennio 2018/2019 e sarà possibile scoprire i programmi delle attività previste per il 28 settembre prossimo.

Interverranno:

Lorenzo Fioramonti, Sottosegretario Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca

Mario Pietracupa, Presidente Fondazione Neuromed – progetto B-FUTURE

Cinzia Grasso, Project manager Frascati Scienza – progetto BEES

Tarciso Lancioni, Università degli Studi di Siena, responsabile scientifico – progetto BRIGHT

Giuseppe Maruccio, Università del Salento – progetto ERN APULIA

Michele Nicolosi, Capo area della Ricerca Università Milano Bicocca – progetto MEET

Leonardo Alfonsi, Psiquadro – progetto SHARPER

Giovanni Emanuele Corazza, Presidente CINECA – progetto SOCIETY

Andrea Luca Attanasio, Responsabile Liaison Office Ateneo Università della Calabria – progetto SUPERSCIENCEME

CNR, Massimo Inguscio Presidente

INAF, Nicolò D’Amico Presidente

INFN, Fernando Ferroni Presidente

Sono stati invitati a intervenire ASI, CRUI, INGV.

Articoli correlati
Il cerotto intelligente: lo applichi sulla pelle e ti “dice” come stai
I ricercatori dell’Università di Chicago: «Il nostro dispositivo è dotato di un chip che, imitando il cervello umano, è in grado di raccogliere dati da più biosensori e trarre conclusioni sulla salute di una persona». In futuro potrebbe essere utilizzato anche per inviare avvisi a pazienti e medici in caso di necessità
La storia di Elena ci suggerisce che le cure palliative ancora devono affermarsi nella pratica clinica quotidiana
Di Bruno Nicora, Medico palliativista
di Bruno Nicora, Medico palliativista
Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?
Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi è che la durata dell'infettività è più breve rispetto a quella dei sintomi
Attenzione alla Curcuma: cancellati gli effetti benefici dalle etichette. Ecco perché
Dopo nuovi episodi di danni al fegato associati al consumo di integratori alimentari alla curcuma, il Ministero della Salute dispone una nuova avvertenza di rischio: «In caso di alterazioni della funzione epatica, biliare o di calcolosi delle vie biliari, l’uso del prodotto è sconsigliato». Sul foglio illustrativo spariscono gli effetti fisiologici finora esplicitamente attribuiti alla sostanza
Il decluttering e i suoi benefici: ecco come riordinare può far “decollare” la nostra vita
La psicologa Paola Medde: «Un atto che scaturisce da una crisi e che implica profonda consapevolezza. Impariamo a declutterare anche relazioni e abitudini tossiche»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale