Meteo 19 Luglio 2016 15:34

Messina: i medici del 118 si fanno in quattro

Il pronto soccorso dell’ospedale Piemonte resterà aperto 24 ore su 24. Ferie estive e carenze strutturali del personale sembravano condannare il pronto soccorso siciliano alla chiusura nelle ore notturne, durante le quali si verificano spesso le criticità più gravi. I medici del 118 e il loro spirito di abnegazione sbrogliano la questione, sopperendo alle carenze […]

Il pronto soccorso dell’ospedale Piemonte resterà aperto 24 ore su 24. Ferie estive e carenze strutturali del personale sembravano condannare il pronto soccorso siciliano alla chiusura nelle ore notturne, durante le quali si verificano spesso le criticità più gravi.

I medici del 118 e il loro spirito di abnegazione sbrogliano la questione, sopperendo alle carenze notturne della struttura ospedaliera: il servizio di emergenza eviterà infatti la chiusura in origine prevista dalle 20 alle 8.

Le prestazioni aggiuntive verranno giustamente retribuite ma rappresentano un punto esclamativo sulla cronica carenza di personale medico e sulla sempre maggiore ricorrenza di turni massacranti per gli operatori del settore.

Articoli correlati
I giovani, le donne, e un contratto “rivoluzionario”. Al 25° Congresso Anaao tracciata la road map della sanità del futuro
Abolire il gender gap, promuovere i diritti LGBT, aumentare retribuzioni e ferie. Il PNRR? La digitalizzazione non distolga dall’investimento sul capitale umano
Dalla Sicilia alla Lombardia: la “tratta” della PMA
Aurora denuncia a Sanità Informazione la sua storia ai limiti della legalità: in Sicilia la Procreazione medicalmente assistita è sempre stato un bene lusso e chi non poteva permetterselo andava fuori Regione. Ma dal 9 maggio l’assessorato alla Sanita siciliano ha bloccato la mobilità sanitaria. Aurora, Giacomo D’Amico, presidente di Hera e Antonino Guglielmino, presidente nazionale della SIRU svelano tutte le carte
Donne in Sanità: studiano di più ma emergono di meno
Al via la seconda edizione di iWIN, l’hub per ricerca e innovazione a livello mondiale, fondata per affrontare le questioni dell’uguaglianza di genere. Rubulotta (anestesista): «La biotecnologia, disegnata per il 68% da ingegneri uomini, è usata nel 70% da giovani donne infermiere e medici impegnati al letto del malato»
Sanità, Parente (Iv): «Bene standard per assistenza territoriale ma servono assunzioni e formazione personale»
«Senza medici, infermieri e personale socio-sanitario e senza la formazione le nuove case di comunità sono destinate a restare delle scatole vuote» mette in guardia la presidente della commissione Igiene e Sanità del Senato
Sanità, la Lombardia conferma una qualità superiore alla media nazionale
Presentato a Milano il rapporto “Qualità degli Out Comes clinici negli Ospedali. Confronto tra Regione Lombardia e le altre Regioni Pne 2020” realizzato da Fondazione Sanità Futura
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...