Meteo 14 febbraio 2017

Giovanni Trombatore è il nuovo presidente della Società Siciliana di Chirurgia

Giovanni Trombatore, direttore della Chirurgia generale dell’ospedale di Lentini, è il nuovo Presidente della Società Siciliana di Chirurgia. «È per me un grande onore – spiega Trombatore – essere stato eletto presidente del Consiglio direttivo della Società siciliana di Chirurgia. Ricoprire la carica che in passato è stata di insigni maestri della chirurgia siciliana mi […]

Giovanni Trombatore, direttore della Chirurgia generale dell’ospedale di Lentini, è il nuovo Presidente della Società Siciliana di Chirurgia. «È per me un grande onore – spiega Trombatore – essere stato eletto presidente del Consiglio direttivo della Società siciliana di Chirurgia. Ricoprire la carica che in passato è stata di insigni maestri della chirurgia siciliana mi lusinga non poco ma, nello stesso tempo, non posso nascondere il timore con il quale mi appresto ad assumere questo gravoso impegno. Un ringraziamento ai presidenti onorari e ai componenti del Consiglio uscente per il copioso e qualificato lavoro svolto. Il nuovo Consiglio direttivo, grazie ‘alle larghe intese’ che oggi vedono i chirurghi siciliani ospedalieri ed universitari in ottima sintonia, è composto da una compagine fortemente motivata di alto valore professionale e scientifico. È mio fermo obiettivo, inoltre, rinsaldare e regolamentare gli ottimi rapporti con l’Acoi regionale, secondo quanto sancito nel congresso congiunto a Roma, lo scorso anno, per la creazione di una società scientifica che rappresenti tutte le anime della chirurgia poiché soltanto così possiamo essere interlocutori delle istituzioni. Ritengo fondamentale il dialogo con gli interlocutori regionali, in particolare con l’Assessorato alla Salute. In Sicilia la sanità vivrà nel 2017 un momento di grande cambiamento in quanto il piano sanitario regionale verrà approvato ed attuato entro questo anno e ritengo, pertanto, fondamentale la presenza della nostra società scientifica nelle sedi dove si decide il futuro della chirurgia siciliana».

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila